Categorie
Indycar

IndyCar, Penalizzato anche un commissario di pista!

Stagione movimentata quella dell’ IndyCar,non c’è che dire: non solo per l’avvincente lotta Franchitti-Power per la conquista del titolo,ma anche dal punto di vista disciplinare.
Dopo una prima parte di stagione molto permissiva culminata nel “far West” di Toronto,la direzione gara ha adottato un pugno di ferro,talora anche eccessivamente severo.
La notizia di oggi è che sotto la lente di ingrandimento è finito il comportamento non di un pilota,ma (caso credo raro se non unico nel motorport) di un commissario di pista,il quale è stato sanzionato con una sospensione per due gare (peraltro meritatissima).
L’episodio incriminato, perfettamente visibile nel video amatoriale pubblicato su youtube che vi proponiamo, si verifica in una fase di ripartenza nel corso della recente gara di Baltimora: mentre il gruppo stà accelerando in uscita dalla curva 1, una vettura di sicurezza sopraggiunge in direzione contraria e a velocità sostenuta imbocca una via di servizio per ritornare nella sua posizione.
La vettura in questione,durante la fase di caution,aveva lasciato la curva 1 per raggiungere il tratto compreso tra le curve 2 e 4,dove era necessario riposizionare delle barriere di pneumatici.
Il commissario che guidava l’auto di servizio,la cui identità non è stata resa nota,nonostante un’esperienza ventennale nel campo,ha violate le regole del protocollo,percorrendo la pista contromano e mancando davvero di pochi metri la monoposto di Rahal,creando una situazione oggettivamente molto pericolosa:in questo senso la sanzione irrogata sembra perfino troppo lieve.
A noi sembra che,peraltro, ci siano evidenti responsabilità anche della direzione gara stessa,che evidentemente ha chiamato la bandiera verde troppo presto,quando non tutti i commissari e le vetture di servizio avevano lasciato la pista.
Un episodio sicuramente da non ripetere e non tollerabile per una serie internazionale.