IndyCar: Texas, Gara: Spiderman Returns, Castroneves domina in grande stile!

E’ tornato ancora una volta ad arrampicarsi sulle reti per la gioia dei fans il brasiliano Helio Castroneves, dominatore assoluto della Firestone 550 disputatasi sabato notte al Texas Motor Speedway di Fort Worth valevole come ottava prova del campionato IndyCar 2013. E’ il settimo vincitore diverso in otto round, indice di una stagione alquanto competitiva sia per quanto concerne piloti e team.

Il veternao della scuderia Penske ha vinto in grande stile con un vantaggio di quasi 5 secondi su Ryan Hunter-Reay, consumando con parsimonia ogni goccia di etanolo che aveva ancora a bordo, stando anche molto attento al consumo delle gomme, elemento chiave per la vittoria sul miglio e mezzo texano con il nuovo setup alare a basso ‘donwforce’ della Dallara DW12 voluto dalla IndyCar. Ne è scaturita una corsa atipica, con piloti costretti a guidare e controllare la vettura che mano a mano che le gomme degradavano tendeva a scivolare nelle sopraelevate.

Il momento clou della gara lo si è vissuto al giro 54esimo giro con lo stop in pista di Scott Dixon che ha decretato lo sventolio della seconda caution della gara (la prima causata da uno stesso problema per Pippa Mann). Al successivo restart Hunter-Reay ha superato il leader Marco Andretti, il migliore fino al quel momento, ma poi si è visto sopravanzare da Castroneves che ha successivamente allungato sul gruppo, che invece stentava a tenere il suo ritmo in preda ad un eccessivo consumo dei pneumatici. Questo avvantaggerà Tony Kanaan che fermatosi a poche decine di giri dalla fine è riuscito a guadagnare posizioni su posizioni sopravanzando anche Ed Carpenter per il terzo posto.

Top-5 tutta Chevy con il quinto posto di Marco Andretti, che precede Franchitti (il primo dei doppiati!), il primo dei piloti targati Honda ed ancora una volta schiacciati dalla supremazia dei motori americani sugli ovali. Settimo posto per il poleman Will Power che ha preceduto un ottimo Josef Newgarden, Hinchcliffe e Viso che chiude la classifica dei primi 10.

Sabato 8 Giugno 2013, gara

1 – Helio Castroneves (Chevy) – Penske – 228
2 – Ryan Hunter-Reay (Chevy) – Andretti – 4″6919
3 – Tony Kanaan (Chevy) – KV – 11″6088
4 – Ed Carpenter (Chevy) – Carpenter – 17″693
5 – Marco Andretti (Chevy) – Andretti – 19″5078
6 – Dario Franchitti (Honda) – Ganassi – 1 giro
7 – Will Power (Chevy) – Penske – 1 giro
8 – Josef Newgarden (Honda) – Fisher – 1 giro
9 – James Hinchcliffe (Chevy) – Andretti – 1 giro
10 – EJ Viso (Chevy) – Andretti – 1 giro
11 – Takuma Sato (Honda) – Foyt – 1 giro
12 – James Jakes (Honda) – Rahal – 1 giro
13 – Simon Pagenaud (Honda) – Schmidt – 2 giri
14 – Sebastian Saavedra (Chevy) – Dragon – 2 giri
15 – Justin Wilson (Honda) – Coyne – 2 giri
16 – Simona de Silvestro (Chevy) – KV – 2 giri
17 – Charlie Kimball (Honda) – Ganassi – 2 giri
18 – Tristan Vautier (Honda) – Schmidt – 3 giri
19 – Oriol Servia (Chevy) – Panther – 3 giri
20 – Sebastien Bourdais (Chevy) – Dragon – 4 giri
21 – Graham Rahal (Honda) – Rahal – 5 giri
22 – Alex Tagliani (Honda) – Herta – 5 giri

Ritirati
62° giro – Scott Dixon
3° giro – Pippa Mann

Il campionato
1. Castroneves 259; 2. Andretti 237; 3. Hunter-Reay 232; 4. Kanaan 195; 5. Pagenaud 194.

[follow id=”Papix27″ size=”large” count=”true” ]