IndyGP, Quals: Guizzo di Saavedra sotto la pioggia

rpm_g_saavedra01jr_608x342

E’ arrivata inattesa come la pioggia che è caduta su Indianapolis la prima pole-position in carriera di Sebastian Saavedra, rivelazione delle qualifiche per il primo Grand Prix of Indianapolis, quarto round della IndyCar 2014 che si disputerà nel tracciato infield del più famoso catino al Mondo.

Il colombiano del KV Racing ha dimostrato carattere nel padroneggiare la sua Dallara/Chevy in condizioni di asfalto molto critiche, dove piloti più esperti di lui come Ryan Hunter-Reay andavano rovinosamente a muro con il miglior tempo in tasca o naufragavano beccando due secondi come Scott Dixon nella Fast-Six.

Alla terza stagione in IndyCar il pilota di Bogotà vuol dimostrare che non è li per caso o per soldi e la strada imboccata proprio sul palcoscenico più importante sul pianeta è quella giusta ed ora la conferma in gara è d’obbligo per lui e per il team che sta mostrando una crescita continua anche con Bourdais.

Al fianco di Saavedra partirà l’inglese Jack Hawksworth, un altro che deve dimostrare di non aver tolto il posto a Luca Filippi per via del portafogli gonfio. Nella ‘Road to Indy’ ha vinto quasi tutto quello che c’era da vincere e su un tracciato nuovo per tutti e quindi partendo alla pari si è andato a prendere una prima fila che suona di rivincita contro chi l’ha additato come raccomandato porta-soldi.

Quindi molta attenzione alla prima fila delle sorprese, ma occhi puntati anche dietro dove dalla seconda fila partiranno Ryan Hunter-Reay (ma non doveva essere retrocesso sesto per la bandiera rossa?!?) e Simon Pagenaud. Terza fila per Will Power e Scott Dixon, i due grandi sconfitti del Fast-Six bagnato dove erano chiamati ad un grande show di guida che non si è mai materializzato, o meglio si, ma per mano di Sebastian Saavedra…

I risultati della qualifica

 

Roberto Del Papa