James Hinchcliffe trova l’accordo con Sam Schmidt-Peterson per il 2015 ed oltre

28007244_hinchcliffe 2014

Il ‘Sindaco di Hinchtown‘ ha trovato una nuova poltrona! Il carismatico pilota canadese è il nuovo asso nella manica di Sam Schmidt, che digerita a malincuore la partenza di Simon Pagenaud diretto da Penske, ha sudato le fantomatiche sette camicie ed è riuscito a mettere nero su bianco con James, voluto fortemente anche dalla Honda che crede nel progetto messo in piedi da Schmidt poche stagioni fa e già competitivo.

Scaricato dal team Andretti dopo due stagioni abbastanza altalenanti – 3 vittorie nel 2013 – il pilota di Oakville è stato conteso anche dal team Ganassi e dal KV, ma la sua ‘allenza’ con Honda, HPD e la filiale canadese della casa nipponica ha giocato un ruolo preponderante nello scartare a priori due team notoriamente affiliati alla Chevrolet e scegliere quindi la direzione SPM.

Per il binomio Hinchcliffe-Schmidt si tratta di un ritorno dopo l’esperienza in Indy Lights nel 2009 dove terminò il campionato in quinta posizione al debutto. L’accordo avrà la valenza per più anni, non specificati nel comunicato diramato dal team.

“Vedere cosa hanno fatto con così pochi anni alle spalle è incredibile” ha detto Hinchcliffe, 28 anni il 5 Dicembre. “Vincere delle gare, andare costantemente a podio e terminare quinti in campionato tra i migliori team della serie è impressionate. E’ una struttura ancora giovane con molto margine di miglioramento, è un ottima strada quella che ho intrapreso.”

Il canadese si siederà sulla Dallara/Honda #77 mentre proseguono le trattative con vari piloti per la seconda auto, sempre che Mikhail Aleshin e la SMP Bank non trovino la via del rinnovo.

 

Roberto Del Papa