L’accordo KVSH-Bourdais sveglia il mercato, De Silvestro contesa da Coyne e Rahal

Dal prossimo anno, per due anni, Sebastien Bourdais sarà un pilota del KVSH Racing (originariamente KV Racing Technology) e prenderà il posto di Tony Kanaan che invece come annunciato varie settimane fa andrà a sedersi sulla quarta vettura del team Ganassi.

Con questa mossa il team diretto da Jimmy Vasser si assicura un pilota in grado di portare non solo a casa delle vittorie ma anche di puntare al titolo se saprà mantenere gli standard mostrati nelle ultime uscite stagionali,  visto che Bourdais ha dimostrato di avere ancora piede con il podio di Detroit conquistato con il coltello tra i denti e con il terzo posto di Baltimora dopo una grande gara.

“Il fatto che sono riuscito a firmare un biennale con questo largo anticipo dimostra tutto il loro impegno nel campionato” ha detto Bourdais. “Non vedo l’ora di conoscere il team ed iniziare e ringrazio il Dragon Racing per l’opportunità e per il loro lavoro svolto durante queste ultime due stagioni. Auguro a loro il meglio.”

La partenza del pilota di Le Mans è un duro colpo per il Dragon Racing che vede sfuggirsi improvvisamente di mano un asso come il francese ed ora non sarà facile per Jay Penske rimediare al ‘buco’ e trovare un degno sostituto. Sono molti i volti ‘noti’ che si vogliono affacciare alla IndyCar, come gli indiani Narain Karthikeyan e Karun Chandhok, oltre che gli ex-F1 Jaime Alguersuari e Sebastien Buemi. Vorrebbe dire la sua oltreoceano anche l’inglese Sam Bird che dalla GP2 non riesce a trovare i giusti spazi per il salto in F1.

Annunciando Bourdais il KVSH Racing non ha fatto alcuna menzione di Simona de Silvestro, la quale potrebbe lasciare il team dopo la MAVTV 500 a Fontana di Sabato notte. La svizzera, che in dote ha ancora la sponsorizzazione della Areva e del marchio Nuclear Clean Air Energy,  secondo gli ultimi rumors è in trattativa con il team di Dale Coyne ed il Rahal Letterman Lanigan Racing, di recente rivitalizzato dall’arrivo della milionaria sponsorizzazione della National Guard. Ambo i team hanno già avuto tra le loro fila una rappresentante del gentil sesso: Katherine Legge con Coyne in Champ Car e la ben nota Danica Patrick che fece proprio il suo debutto in IndyCar con il team di Bobby Rahal.

Roberto Del Papa