Categorie
Indycar

Power-pole a Fontana, Penske monopolizza la prima fila. Viso indagato per corruzione

Alzi la mano chi si aspettava un Will Power in pole-position sul superspeedway di Fontana per la MAVTV500 di stanotte. In un terreno che non è proprio il suo forte l’australiano ha stupito tutti ed ha conquistato la partenza dal palo a 220.775 miglia orarie di media, risultando anche l’unico pilota a superare la soglia delle 220 mph. Anche se per la gara sarà tutt’altra storia i tre piloti del team Penske hanno dominato in qualifica, monopolizzando la prima fila (partenza stile Indy a tre), con Castroneves secondo e AJ Allmendinger incredibilmente terzo. Il brasiliano in lotta per il titolo con Dixon non solo non ha conquistato per poche miglia orarie il punticino della pole ma dovrà però retrocedere di dieci posizioni in quanto in gara userà un motore nuovo, cambiando l’attuale che non ha ancora raggiunto il limite di miglia minimo.

Guadagnerà dunque la prima fila Sebastien Bourdais che ha appena firmato un biennale con KVSH Racing. Il francese dimostra di poter essere un serio contendente per la vittoria della season finale e potrebbe essere un buon trampolino di lancio per il 2014 dove sarà prima guida al team di Jimmy Vasser. La seconda fila sarà composta quindi da Charlie Kimball, James Jakes e Marco Andretti, seppur il settimo tempo sul campo sia stato ottenuto da Scott Dixon, anche lui penalizzato come Castroneves.

Alex Tagliani ha fatto il suo esordio con il team di Chip Ganassi guadagnando un buon tredicesimo tempo e stando alle ultime notizie che giungono da Frachitti il recupero potrebbe richiedere almeno sei mesi di stop per lo scozzese, cosa che potrebbe giocare a favore di Tagliani per un inizio di campionato 2014 ancora con i colori Target Ganassi.

Si accende come le luci dell’Auto Club Speedway la lotta in casa Bryan Herta Autosport per la conquista del volante in ottica 2014 tra Luca Filippi e JR Hildebrand. Se l’italiano ha dimostrato tutti il suo valore a Houston viaggiando a ritmo da podio, lo statunitense in California partirà con il diciannovesimo tempo, anche se bisogna ammettere che in questo tipo di circuito e vista la durata della gara la prestazione in qualifica è poco rilevante.

Pippa Mann e Takuma Sato hanno sbattuto contro le barriere SAFER nelle prove libere (entrambi T4) mentre Justin Wilson è rimasto piantato in pit-lane mentre usciva per il suo tentativo di qualifica.

La MAVTV 500 di questa notte è la terza ed ultima gara valida per la ‘Triple Crown’ che vede in lotta Tony Kanaan, vincitore alla Indy500, e Scott Dixon che ha fatto sua la Pocono 400. Se uno dei due dovesse vincere il premio sarà di 250mila dollari.

Si sta facendo pian piano luce sull’improvvisa assenza di EJ Viso (sostituito in extremis da Carlos Munoz) che in via ufficiale sarebbe afflitto da un virus intestinale. Le ultime notizie proveniente dagli USA parlano di un taglio delle sponsorizzazioni per i piloti che corrono all’estero da parte del ministero venezuelano per presunta corruzione proprio in funzione delle risorse economiche che sono state destinate agli sport motoristici. Il Ministro dello Sport, Alejandra Benitez, intervistata dalla AP giovedì scorso, ha rivelato che dopo una prima indagine sulle erogazioni di denaro da parte del Cadivi (ente statale per i finanziamenti alle imprese), un pilota di cui non si fa il nome avrebbe addirittura beneficiato di una copertura di ben 66 milioni di Dollari Usa.

Classifica Qualifica

Roberto Del Papa


Di Redazione

INDYCAR insider. Tutto su IndyCar Series, Indy Lights, Pro Mazda Championship e USF2000. Seguo anche AutoGP, USAC e World of Outlaws. Kartista nel tempo libero. Follow me on twitter @papix27