Test con Herta per Jack Hawksworth. E Filippi?

LF

Mentre in Italia sale l’attesa per capire quale sarà il destino americano di Luca Filippi, se insomma ce la farà o meno a prendere in mano il volante della Dallara/Honda #98 del Bryan Herta Autosport, la scuderia gestita dall’ex pilota CART sarà in pista oggi e Mercoledì con il pilota sbagliato (per noi si intende), ossia l’inglese Jack Hawksworth.

Una bella mazzata morale per i tanti fans di Luca che attendono febbrilmente il comunicato con cui il BHA dovrebbe annunciare l’ingaggio dell’italiano, secondo i rumors atteso per fine mese, ma non bisogna lasciarsi abbattere troppo perché in fin dei conti è solo un test e soprattutto già da tempo si parlava di una caccia ad secondo pilota oltre Luca per una seconda ‘entry’ del team americano. Il fatto che Bryan non voglia provare Luca può anche essere la riprova di una fiducia piena nelle capacità del nostro portacolori.

La conferma che con Luca i rapporti sono solidi arriva dallo stesso Herta, intervenuto ai microfoni di Racer.com prima del test: “Stiamo lavorando sodo con Luca, ma Jack ci aveva dato la sua disponibilità e noi eravamo interessati. Questo test ci dà la possibilità di provare il nuovo twin-turbo della Honda e ci offre anche l’occasione per testare un giovane e promettente pilota, mentre il nostro staff lavora sul budget“.

Il pilota 22enne pilota britannico ha dominato in Pro Mazda nel 2012 ed ha chiuso al quarto posto in Indy Lights lo scorso anno portando a casa tre vittorie.

L’ipotesi peggiore che si possa formulare è quella di un abbandono improvviso della Barracuda Networks per la #98 e la conseguente ricerca da parte del team di un pilota con il budget, ma di certo il fatto che Hawksworth si ritrovi a Febbraio ad effettuare il suo terzo test dell’anno con un team diverso dai due precedenti avvalora la tesi che anche l’inglese non ha abbastanza sponsor, per ora…

Roberto Del Papa