Vittoria tattica di Simon Pagenaud al Grand Prix di Indianapolis

04-27-Pagenaud-On-Course-Barber-Std

Davanti ad un pubblico di 60.000, Simon Pagenaud è la sua Dallara/Honda #77 del Sam Schmidt Peterson Motorsports hanno conquistato l’evento inaugurale del Grand Prix of Indianapolis, gara thriller che ha aperto ufficialmente il mese di Maggio all’Indianapolis Motor Speedway il quale culminerà poi con la 98esima Indy500. Per il pilota transalpino si tratta della prima vittoria stagionale e della terza in carriera.

Per Pagenaud è stata essenziale la strategia messa in piedi dal team Schmidt, molto bravo a leggere nel migliori dei modi la parte centrale dalla gara caratterizzata da ben tre caution in sequenza. Gli altri a partire da Hunter-Reay, secondo al traguardo, non hanno potuto far altro che martellare a suon di giri veloci nel finale nel tentativo di avvicinarsi al francese, che fuori sequenza pit non ha fatto altro che controllare la situazione risparmiando il più possibile etanolo.

Helio Castroneves completa il podio rintuzzando l’attacco finale di uno scatenato Sebastien Bourdais, alla sua miglior gara stagionale dopo il patatrac di Barber. Quinto posto per Kimball che insieme a Servia – primo fino a 3 giri dal termine – ha pagato lo scotto di essersi fermato con il gruppo.

E’ andata male a Jack Hawksworth, dominatore del primo quarto di gara ma poi non più in grado di mantenere il passo dei migliori già dalla prima sosta ai box. Resta comunque la conferma di un grande potenziale in vista della 500 Miglia e del futuro.

La gara ha vissuto momento tragici al via con la vettura del poleman Sebastian Saavedra stallata nella sua piazzola (frizione KO) e centrata in pieno da Carlos Munoz e soprattutto Mikhail Aleshin che partiva dall’ultima posizione. Niente di grave per il russo solo i dolori di una grande botta. E’ andata peggio invece a James Hinchcliffe, ora in ospedale per accertamenti dopo che un detrito lo ha centrato in pieno viso, procurandogli molto probabilmente la frattura del setto nasale.

Classifica

Pos  Driver              Team/Engine           Time/Gap
 1.  Simon Pagenaud      Schmidt/Honda    2h04m24.0261s
 2.  Ryan Hunter-Reay    Andretti/Honda        +0.8906s
 3.  Helio Castroneves   Penske/Chevy          +1.8244s
 4.  Sebastien Bourdais  KV/Chevy              +2.5406s
 5.  Charlie Kimball     Ganassi/Chevy         +5.3007s
 6.  Ryan Briscoe        Ganassi/Chevy         +9.1914s
 7.  Jack Hawksworth     Herta/Honda          +14.6161s
 8.  Will Power          Penske/Chevy         +18.5958s
 9.  Takuma Sato         Foyt/Honda           +20.9721s
10.  Tony Kanaan         Ganassi/Chevy        +21.4539s
11.  Justin Wilson       Foyt/Honda           +26.4750s
12.  Oriol Servia        Rahal/Honda          +29.6561s
13.  Carlos Huertas      Coyne/Honda          +33.0827s
14.  Marco Andretti      Andretti/Honda     +1m04.2370s
15.  Scott Dixon         Ganassi/Chevy      +1m08.6263s
16.  Juan Pablo Montoya  Penske/Chevy            +1 lap
17.  Josef Newgarden     Fisher/Honda           +3 laps*
18.  Martin Plowman      Foyt/Honda             +3 laps

* Not running at chequered flag

Retirements:

     Mike Conway         Carpenter/Chevy        58 laps
     James Hinchcliffe   Andretti/Honda         56 laps
     Graham Rahal        Rahal/Honda            50 laps
     Franck Montagny     Andretti/Honda         47 laps
     Sebastian Saavedra  KV/Chevy                0 laps
     Carlos Munoz        Andretti/Honda          0 laps
     Mikhail Aleshin     Schmidt/Honda           0 laps


Roberto Del Papa