Andrew Ranger trionfa in K&N Pro Series West al Miller Motorsport Park

Eroe per un giorno, ecco il riassunto della meravigliosa giornata vissuta da Andrew Ranger al Miller Motorsport Park il 14 Settembre passato. Il pilota canadese, originario del Quèbec e già vincitore della NASCAR Canadian Tire Series, ha letteralmente affascinato chiunque abbia assistito alla gara disputatasi sullo stradale del Miller Motorsport Park, nello Utah.

Scattato ultimo al volante della sua Dodge numero #53, dopo che la griglia di partenza era stata decisa in base ai punti in campionato, ha subito mostrato sin dai primi giri un’indole combattiva e sicura. Mentre in testa alla corsa si alternavano Derek Thorn, leader del campionato poi fermato da un problema tecnico, Cameron Hayley e infine Greg Pursley, il ventiseienne pilota canadese, alla sua seconda apparizione stagionale nella serie, si produceva in una rimonta forsennata, che lo portava nella top 10 a una ventina di giri al termine delle 50 tornate previste.

Aiutato in minima parte da una caution al giro 34, che ha livellato i distacchi, Ranger si è portato subito alle spalle di Hayley, risalito in prima posizione dopo il pit-stop improvviso di Pursley a seguito di una foratura. Una volta alle spalle dell’avversario ne ha studiato le mosse da vicino, fino al giro 47, tornata in cui un episodio tra i due a deciso la contesa a favore di Andrew Ranger.

Un contatto a soli tre giri al termine tra i due principali protagonisti della corsa ha mandato in testacoda il più giovane, Cameron Hayley, spianando la strada verso il successo allo stesso Ranger, che ha dovuto solamente contenere nell’ultimo restart l’arrembante Greg Pursley, poi secondo al traguardo.

Giornata negativa per il leader di classifica Derek Thorn, che come ricordato è stato vittima di una foratura poco prima di metà gara, la quale lo ha costretto a perdere un giro e terminare in nona posizione, tre piazze alle spalle proprio di Cameron Hayley, giunto sesto pur dopo l’incidente.

Concludono la corsa sul circuito stradale del Miller alle spalle del vincitore di giornata e di Greg Pursley i due rimanenti contendenti alla vittoria per il titolo finale, ovvero il sorprendente rookie Dylan Lupton e Michael Self. Chiudono la top 10 Matt Tifft, Cameron Hayley, Daryl Harr, Austin Cameron, Derek Thorn e Carl Harr.

In classifica generale l’appuntamento del MMP sorride largamente a Greg Pursley, che riduce la leadership di Derek Thorn a sole 24 lunghezze e sopravanza Michael Self in terza posizione. Rimane il primo inseguitore di Thorn il dicassettenne Cameron Hayley, distanziato dalla vetta di soli 19 punti. In quinta posizione, seppur penalizzato di 12 punti per irregolarità tecniche resta il rookie Dylan Lupton, ormai tagliato fuori dalla lotta per il trofeo finale con 64 punti di ritardo.

La NASCAR K&N Pro Series West tornerà in scena per il terzultimo appuntamento della stagione al NAPA Speedway, Albuquerque il 28 Setembre per disputare la NAPA Auto Parts 150.

Fabio Valente