Barriere SAFER anche al Las Vegas Motor Speedway

LVMotorspeedway-1

Quando la NASCAR farà ritorno al Las Vegas Motor Speedway nel marzo 2016 i piloti non dovranno più preoccuparsi di collisioni con parti di muro non protetto, come purtroppo è successo ad Austin Theriault nella gara della Truck Series di due settimane fa; lo ha promesso il vice presidente per le pubbliche relazioni dell’ovale del Nevada Jeff Motley lunedì a FoxSports.

Motley ha detto che il piano era già in atto da prima della gara della Truck Series ma ancora i lavori non erano iniziati e che entro Marzo del prossimo anno le barriere SAFER saranno installate lungo tutto il frontstretch del Las Vegas Motor Spedway.

Oltre alle barriere più sicure, nell’autodromo si sta già lavorando per creare una nuova zona vip sulla curva 4, dove tempo fa sono state rimosse le tribune da 15000 posti, il progetto prevede una nuova ospitality chiamata Vegas Veranda dove tutt’intorno si svilupperà il Vegas Village ovvero 25 posti di lusso dotati di servizio portineria, wi-fi e tanti altri lussi rispecchiando la vicina “città del peccato”.

“Queste nuove aree VIP daranno la possibilità a qualche appassionato di vivere la corsa in modo lussoso ma anche di dare valore al nostro circuito e di creare nuove opportunità per tutti i fan” Ha detto il presidente Chris Powell “Stiamo anche aspettando l’arrivo del nuovo Trackside Supestore, nel 2007 con l’apertura del  Neon Garage abbiamo avuto molti miglioramenti ma ora possiamo davvero dire di puntare in alto”.

Insomma grandi lavori e prospettive in quel di Las Vegas, soprattutto nel campo della sicurezza, che è la cosa più importante, peccato solo che si è aspettato l’infortunio (non grave per fortuna) di un giovane pilota per far muovere qualcosa comunque meglio tardi che mai, molto bello anche il nuovo progetto per VIP e fan che sicuramente darà spolvero ad un circuito che negli ultimi anni è stato teatro di alcuni tristi episodi del motorsport.

Marco Russo