Categorie
Nascar

Camping World Truck Series – Hornaday vince una gara movimentata e accorcia la classifica generale

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Ron Hornaday Jr. si è imposto partendo dalla pole position nella Smith’s 350, 21esima prova della Camping World Truck series, svoltasi al Las Vegas Motor Speedway, ed ha ridotto il proprio distacco dalla vetta della classifica in una giornata in cui non erano presenti piloti delle serie maggiori a lottare per la vittoria.

Il 53enne di Palmdale, California, ha conquistato nel Nevada la 51esima vittoria in carriera su 296 partecipazioni, la quarta in questa stagione, la terza nelle ultime cinque gare, in una prova che ha visto pochi piloti alternarsi al comando, 5 per un totale di 8 avvicendamenti, ma molte bandiere gialle, per un totale di 44 giri sui 146 percorsi.

Già nelle prime tornate le cose si sono messe male per il leader della classifica Austin Dillon, andato in testacoda sulla pista molto scivolosa già alla quarta curva del terzo giro e costretto ad una lunga riparazione che lo ha relegato in 17esima posizione, a 15 giri dal leader.

Anche per James Buescher, secondo in campionato fino alla settimana scorsa, la gara si è trasformata in una corsa a contenere i danni quando è rimasto coinvolto in un contatto con Blake Feese al giro 48. Obbligato a trascorrere diversi giri nella zona dei garage, Buescher è poi tornato in pista per acciuffare una 21esima posizione finale che limita la perdita di punti.

Credit: Tom Pennington/Getty Images for NASCAR

Ron Hornaday, quattro volte campione della Camping World Truck Series, ha invece sfruttato la propria esperienza per percorrere il maggior numero di giri in testa, 107, stare lontano dai guai e difendersi, dopo un restart a 8 tornate dalla bandiera a scacchi, dagli attacchi di Matt Crafton e tagliare il traguardo con 629 millesimi di secondo di vantaggio sul Silverado #88.

Alle spalle dei due hanno chiuso, Timothy Peters, Johnny Sauter, a lungo secondo in gara ed in testa per 25 tornate, Todd Bodine, Nelson Piquet Jr., David Mayhew, Cole Whitt, Brendan Gaughan e Parker Kligerman.

Per Max Papis la serata è terminata ancora una volta nel peggiore dei modi e nelle prossime quattro gare dovrà fare di tutto per dare una svolta ad una seconda parte di stagione deficitaria. L’italiano, al volante del Toyota Tundra #9, è rimasto incolpevolmente coinvolto in un incidente causato da una perdita di controllo di Max Gresham, chiudendo a muro la propria gara.

“So che abbiamo rovinato lo spettacolo ai tifosi” ha detto Hornaday. “Ma volevo questa vittoria a tutti i costi. Finalmente ho vinto a Las Vegas. Questo è davvero un sogno che si avvera. Non succede spesso di avere un truck così veloce, e a me è capitato per due gare di fila, quindi è fantastico. Devo molto a Kevin e DeLana. Mi hanno dato un truck da primo posto tra gli owners e credono ancora in me. mi hanno affiancato Bruce Cook (il crew chief, ndr.) e vogliamo vincere ancora”.

A quattro gare dal termine della stagione, la classifica è cortissima, con Austin Dillon in vantaggio di soli 5 punti su Johnny Sauter, quarto a Las Vegas, e di 7 punti su James Buescher, sceso in terza piazza. Rientrano in classifica Ron Hornaday, ora quarto a 21 lunghezze e Timothy Peters, staccato di 25 punti.

Stay Tuned!

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.