Brevi NASCAR – Almirola ricorda Maurice Petty, niente più Rockingham per i truck e altro…

SPRINT CUP SERIES

  • Almirola guidera la #41 a Martinsville: Il Richard Petty Motorsports renderà un tributo speciale questo weeekend all’ultimo membro della famiglia Petty  ad essere stato indotto nella  NASCAR Hall of Fame. Il team ha annunciato che il loro pilota, Aric Almirola, guiderà la Ford Fusion #41 in occasione del sesto appuntamento della Chase 2013 al Martinsville Speedway questo weekend, rimpiazzando il tradizionale #43. La Ford #41 assomiglierà molto a quella di Maurice Petty, fratello di Richard, che ha corso con quel numero durante la sua carriera. La famiglia Petty ha sempre avuto una grossa tradizione con i numeri presenti nella decina del 40. Il padre di Maurice, Lee Petty, ha corso per tutta la sua carriera con il #42, il fratello Richard con il famosissimo #43.  Il Richard Petty Motorsports userà il #41 solo per questo weekend e la NASCAR ha dato l’approvazione per usarlo. Non cambierà niente dal punto di vista del punteggio dato che il team prenderà gli owner points come se fosse presente il #43. Porterà fortuna ad Almirola il cambio di numero?
  • La NASCAR sta considerando di cambiare il sistema delle qualifiche nel 2014: La NASCAR ha annunciato che sta prendendo in seria considerazione di rivedere la sua procedura di qualifica nel 2014. L’idea è quella di avere più macchine contemporaneamente sul tracciato, secondo quanto detto da Kerry Tharp. Il sistema di più vetture sul circuito è già usato durante i weekend di gare su stradali e consiste nel dividere in 5/6 gruppi le varie vetture e mandarle n pista a intervalli di diversi secondi l’una dall’altra. La NASCAR vuole espandere questo sistema anche sugli ovali. Per quanto concerne i superspeedway come Daytona o Talladega, si starebbe pensando di usare una sessione di drafting da 45/60 minuti per determinare l’ordine di partenza. “Allo stato attuale, nulla è in cantiere”, ha dichiarato Tharp. “Ci stiamo ancora lavorando e il nostro obiettivo  è quello di fornire un sistema di qualifiche più divertente possibile ai fan e ai nostri partner TV”.

 

NATIONWIDE SERIES

  • Incerto il futuro del Kyle Busch Motorsports: Quale sarà il futuro del Kyle Busch Motorsports? Alla giovane età di 28 anni, Kyle Busch sta facendo del suo meglio per mantenere un suo team nella NASCAR. Attualmente, il pilota di Las Vegas schiera due truck nella Camping World Series, rispettivamente guidati da Joey Coulter e Darrell Wallace Jr., 20. Per quanto riguarda la Nationwide Series, il KBM schiera la Toyota #77 guidata da Parker Kligerman. Ma a pochi mesi dalla fine della stagione, una mancanza di sponsor mette in serio pericolo il futuro del KBM nella NASCAR. Nel corso delle passate settimane, il KBM si è visto costretto a licenziare diversi suoi impiegati per mancanza di fondi per pagare i loro stipendi. “Non vorresti mai che questo accadesse. E’ dura, certamente. Odiamo andare nella direzione del licenziamento dei nostri uomini. Quest’anno è stato quello più prospero da quando siamo nati. Abbiamo avuto un massimo di 82 impiegati, abbiamo schierato 4 team ma allo stesso tempo gli sponsor si sono sempre più fatti da parte. E’ un momento difficile e spero passi il più in fretta possibile. Per il 2014 è tutto ancora molto incerto”, ha dichiarato Kyle Busch.

 

CAMPING WORLD TRUCK SERIES

  • La Truck Series non tornerà a Rockingham nel 2014: Il Rockingham Speedway, che aveva cominciato ad ospitare di nuovo gare NASCAR da due anni dopo ben otto di assenza, ha annunciato che non è più in grado di garantire un evento della Camping World  Truck Series nel 2014. La spiacevole notizia è stata data dal presidente dell’ovale da un miglio del North Carolina, Andy Hillenburg. Rockigham rimarrà comunque aperto per girarci privatamente e Hillenburg ha assicurato che lo storico ovale del North Carolina non verrà abbandonato a se stesso. “Non ho intenzione di mollare. I miei piani sono quelli di riportare la NASCAR su questo magnifico ovale e sono determinato a continuare”, ha dichiarato Hillenburg al Charlotte Observer. In concomitanza con la cancellazione della gara della Truck Series, è stata anche annullato l’appuntamento annuale della K&N East. Un duro colpo per i fan storici di Rockingham che dovranno  nuovamente aspettare prima di vedere una stock car o un truck girare sullo stupendo ovale da un miglio del North Carolina.

Federico Floccari