Harvick, Bayne e Jennifer Jo Cobb tra i cinque penalizzati dalla NASCAR

051815-NASCAR-Kevin-Harvick-ALL-STAR-PERFORMANCE-PI-FK.vadapt.620.high.0

I piloti Trevor Bayne e Jennifer Jo Cobb  sono stati entrambi multati dalla NASCAR per gli incidenti occorsi lo scorso weekend al Dover International Speedway, mentre il team #4 dello Stewart-Haas Racing, quello di Kevin Harvick, ha subito una penalità di livello P1 per aver ricevuto due lettere d’ammonimento consecutive per due weekend di fila, insomma la stessa penalità in cui è incappato il team di Jimmie Johnson due settimana fa a Charlotte.

Bayne, che guida la Ford Fusion #6 per il Roush Fenway Racing nella Sprint Cup Series, è stato multato di 20mila dollari e messo in probation dalla NASCAR per il resto della stagione perché è uscito fuori dalla vettura prima che il personale di sicurezza arrivasse sul luogo dell’incidente durante la Fedex 400 benefitting Autism Speaks di domenica scorsa. Bayne ha violato le sezioni 12.1, 12.8 b e 10.4.2.1 del regolamento 2015.

Cobb, sia owner che pilota del truck #10 nella Camping World Truck Series, è stata multata di 5mila dollari e messa in probation della NASCAR fino a fine anno per le stesse regole violate da Bayne.

Per quanto riguarda invece il team di Kevin Harvick, la NASCAR ha dichiarato che ha dato loro un ammonimento per essere andati per più di tre volte attraverso le ispezioni pre-gara a Charlotte e a Dover durante le ispezioni inaugurali del weekend, il tubo di scarico della Chevy #4 non era conforme al regolamento 2015. Come  risultato della violazione, il team #4 dello SHR riceverà l’ultima scelta nella selezione delle piazzole di sosta nel prossimo weekend a Pocono.

Anche nella XFINITY Series, due piloti sono stati penalizzati dall’associazione di Daytona Beach: stiamo parlando di Peyton Sellers, alla guida della #97 del team di Victor Obaika, e Austin Dillon, alla guida della #33 del RCR.

Sellers è stato penalizzato perché la sua vettura è stata trovata con zavorra impropria che è cascata dalla stessa vettura durante le ispezioni del venerdì. Come risulato il crew chief John Monsam e l’ingegnere di macchina David Jones sono stati entrambi sospesi per la prossima gara della serie in Michigan e messi in probation dalla NASCAR per il resto della stagione. Monsam è stato anche multato di 15mila dollari mentre Sellers e l’owner Obaika sono stati entrambi penalizzati di 15 punti nelle rispettive classifiche.

Per quanto riguarda, invece,  Austin Dillon, la sua macchina è stata trovata troppo bassa al posteriore durante le ispezioni post gara del 30 maggio. Come risultato della violazione, Dillon ha ricevuto una penalità di livello P2 e, di conseguenza, il crew chief, Nick Harrison, è stato multato per 7,500 dollari e messo in probation dalla NASCAR fino al 31 dicembre. Il car owner, Richard Childress, ha visto anche perdere 10 punti nella classifica degli owner.

Federico Floccari