Interdizione e multa per la fidanzata di Mike Skeen dopo lo schiaffo a Papis

Come di consueto, a metà settimana arrivano le sanzioni decise dalla NASCAR per i fatti relativi al week-end di gara e alle infrazioni riscontrate in sede di verifica.

Questa settimana tra i provvedimenti troviamo anche l’interdizione a tempo indeterminato da tutte le gare NASCAR Kelly Heapy, la fidanzata di Mike Skeen che domenica aveva colpito con uno schiaffo Max Papis nel concitato post-gara della Camping World Truck Series al Canadian Tire Motorsport Park.

Lo schiaffo in questione era stato l’ultimo eclatante gesto di un momento di tensione, dopo che in pista Skeen aveva colpito con una manovra disperata Papis all’ultima curva dell’ultimo giro, facendo perdere il podio all’italiano. Passata la bandiera a scacchi, Papis e Skeen si sono scambiati una serie di sportellate e in pit road un membro del team di Eddie Sharp aveva cercato di afferrare Max nell’abitacolo, salvo essere immediatamente placcato dai meccanici del team NTS Motorsports. Papis aveva poi cercato il confronto con Skeen, senza però riuscire nell’intento e, dopo aver rilasciato un’intervista televisiva definendo “amatoriale” la mossa del rivale, aveva rimediato un ceffone dalla Heapy, a cui l’italiano non ha reagito in alcun modo se non andando a discutere della faccenda con i responsabili della NASCAR e sottolineando come certe questioni dovrebbero restare tra i piloti invece di coinvolgere altre persone.

Dopo aver inizialmente detto di essersi ritrovato con una mascella slogata, Papis ha poi dichiarato di non essersi espresso al meglio in inglese e di non aver subito quel tipo di infortunio, ma di aver avuto bisogno di sedute chiropratiche per “sistemare” la zona interessata.

La fidanzata di Skeen si è così beccata l’interdizione dalle gare NASCAR, a cui si è aggiunta una multa di 2.500 dollari, sanzione che è stata inflitta anche al crew chief Bryan Berry in quanto responsabile del comportamento del proprio team.

Questa la reazione di Papis alle sanzioni comminate:

“Vorrei scusarmi con i nostri sponsor, Il Canadian Motorsport Park e soprattutto con i fan a nome di tutti i membri del team Sharp-Gallaher Racing per l’ncidente avvenuto dopo la gara di domenica,” ha detto Eddie Sharp Jr. “Sebbene Kelly Heaphy non sia una dipendente del team SGR, non tolleriamo assolutamente queste azioni da parte di qualcuno legato alla nostra organizzazione. E’ un peccato che la cosa abbia offuscato il grande evento che la NASCAR ha proposto in Canada. Rispettiamo la NASCAR e non faremo appello contro la sanzione comminata al crew-chief Bryan Berry.

Penalità anche in Nationwide Series, dove due Chevrolet Corvette del Turner Scott Motorsport, la #30 di Nelson Piquet Jr. e la #32 di Kyle Larson, sono risultate troppo basse all’anteriore in fase di ispezione post-gara.

Ai due piloti sono stati tolti 6 punti a testa in classifica generale, i rispettivi crew chief sono stati multati di 10.000 $ a testa e a Harry Scott Jr., proprietario di entrambe le vetture, sono stati tolti 12 punti (6 per macchina) nella classifica Owners.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia