Categorie
Camping World Truck Series

Kyle Larson domina e vince a Rockingham!

Kyle Larson, dopo aver sofferto negli ultimi giri per difendere la prima posizione dagli assalti Joey Logano, ha vinto la North Carolina Education Lottery 200, svoltasi al Rockingham Speedway, storico tracciato da un miglio del North Carolina.

Il 20enne californiano è rimasto in testa per 187 giri dei 205 giri, lasciando le briciole solo a Johnny Sauter che ha avuto l’opportunità di vincere per la terza volta consecutiva in questa stagione, ma non è riuscito a opporsi allo strapotere di Larson, alla sua prima affermazione in una serie nazionale della NASCAR.

Nelle fasi finali di gara, Joey Logano , con gomme più fresche, è riuscito a guadagnare posizioni su posizioni fino ad arrivare in seconda piazza proprio dietro a Larson. Tra i due è nata una lotta all’ultimo metro per la vittoria finale. A 2 giri dal termine, Timothy Peters e Ryan Sieg si sono scontrati sul frontstretch provocando la bandiera gialla che ha portato ad un Green-White-Checkered finish che ha allungato la gara di 5 giri portandola a 205.

Durante la bandiera gialla, Ron Hornaday Jr. ha mandato volontariamente Darrell Wallace Jr. a muro impedendogli di concludere la gara.

Hornaday ha più tardi ammesso che si è “vendicato” di Wallace Jr per un bump che il pilota del truck #54 gli aveva dato in precedenza. La NASCAR ha fatto indietreggiare Hornaday  in ultima posizione per il restart finale senza però squalificarlo dalla gara ma possibili sanzioni potrebbero arrivare in settimana.

“Sembrava che il veterano fossi io, e lui il rookie”, ha dichiarato Wallace Jr in merito all’incidente con Hornaday Jr, che a sua volta si è difeso dicendo: ““Non sapevo che ci fosse una bandiera gialla. Ho continuato a correre, Wallace Jr. ha rallentato un po’ e, inevitabilmente, l’ho centrato“.

Al restart, Kyle Larson è riuscito ad andare a vincere la gara resistendo agli attacchi  inutili da parte di Joey Logano.

Questa la top-10 al traguardo: Kyle Larson, Joey Logano, Brendan Gaughan, Johnny Sauter, Chase Elliott, Matt Crafton, Jeb Burton, Ryan Blaney, Erik Jones e Miguel Paludo.

[divider]

Le dichiarazioni dei protagonisti

“Sapevo che Logano aveva gomme più fresche delle mie. Non sono bravo ai restarts ma oggi il mio truck era veramente perfetto” – Kyle Larson

“Gli ultimi giri sono stati fantastici. Peccato che all’ultimo restart ho pattinato con le gomme  e non ho sfruttato il momento positivo” – Joey Logano

[divider]

La Classifica

Johnny Sauter rimane al comando con 16 punti di vantaggio su Jeb Burton e 20 su Matt Crafton dopo 3 gare.

Prossimo appuntamento questo week-end al Kansas Speedway.

[divider]

Federico Floccari

[follow id=”nascarfannation” size=”large” count=”true” ]

[button color=”purple ” size=”medium” link=”http://motorsportrants.com/nascar/camping-world-truck-series/camping-world-truck-series-video-completo-della-north-carolina-education-lottery-200/” target=”blank” ]Vedi il video completo della gara[/button]

[divider]

Ordine d’arrivo

1 3 30 Kyle Larson(i) Autism Speaks Chevrolet 205 0 122.1 $34,265 Running 2 187
2 7 19 Joey Logano(i) Carbon Forged Reese Towpower Ford 205 0 106.8 $26,180 Running
3 9 62 Brendan Gaughan South Point Chevrolet 205 41 91.6 $16,600 Running
4 11 98 Johnny Sauter Carolina Nut Co./Curb Records Toyota 205 41 1 69.5 $13,515 Running 1 1
5 4 94 Chase Elliott Aaron’s Dream Machine/Hendrickcars.com Chevrolet 205 39 88.6 $9,765 Running
6 5 88 Matt Crafton IdealDoor/Menards Toyota 205 38 111.0 $10,565 Running
7 1 4 Jeb Burton # Arrowhead Chevrolet 205 37 81.5 $13,715 Running
8 6 29 Ryan Blaney # Cooper Standard Performance Ford 205 36 82.6 $10,365 Running
9 36 51 Erik Jones # Toyota Toyota 205 35 68.1 $8,065 Running
10 18 32 Miguel Paludo AccuDoc Solutions Chevrolet 205 34 101.5 $11,540 Running
11 26 7 John Wes Townley Zaxby’s Toyota 205 33 111.7 $10,215 Running
12 14 3 Ty Dillon Bass Pro Shops/Tracker Boats Chevrolet 205 32 83.6 $10,090 Running
13 17 18 Joey Coulter Darrell Gwynn Foundation Toyota 205 31 74.3 $10,040 Running
14 2 31 James Buescher Rheem Chevrolet 205 31 1 56.8 $10,990 Running 1 17
15 16 9 Ron Hornaday Jr. Smokey Mountain Herbal Snuff Chevrolet 205 29 56.8 $8,515 Running
16 15 8 Max Gresham Made In USA Brand Chevrolet 205 28 60.2 $10,015 Running
17 8 60 Dakoda Armstrong Winfield Chevrolet 204 27 71.3 $9,765 Running
18 30 5 Tim George Jr. Applebee’s Ford 203 26 62.5 $9,715 Running
19 23 77 German Quiroga # Net 10 Wireless Toyota 203 25 85.6 $9,665 Running
20 25 81 David Starr Toyota 203 24 83.3 $10,240 Running
21 24 14 Brennan Newberry # No Fear Energy Chevrolet 203 23 74.9 $9,590 Running
22 12 39 Ryan Sieg RSS Racing Chevrolet 203 22 68.3 $9,565 Running
23 31 99 Bryan Silas Cheerwine/Rockingham Speedway Ford 202 21 72.3 $9,540 Running
24 22 6 Tyler Young Young’s Building Systems/Randco Industries Chevrolet 201 20 74.5 $8,265 Running
25 28 92 Clay Rogers BTS Tire & Wheel/QMI Chevrolet 199 19 59.7 $7,365 Running
26 20 17 Timothy Peters Parts Plus Toyota 198 18 93.7 $8,190 Accident
27 10 54 Darrell Wallace Jr. # Toyota Care Toyota 197 17 86.3 $7,115 Accident
28 32 07 Johnny Chapman Chevrolet 196 16 81.7 $7,090 Running
29 21 75 Caleb Holman Wise Snack Foods/Food Country USA Chevrolet 195 15 53.9 $7,035 Running
30 13 52 Tyler Reddick Broken Bow Records Toyota 195 14 45.1 $7,510 Running
31 34 10 Jennifer Jo Cobb Koma Unwind Relaxation Drink RAM 187 13 46.6 $6,965 Running
32 19 13 Todd Bodine SealMaster Toyota 180 12 39.4 $6,910 Accident
33 35 57 Norm Benning Stone Mountain Guns and Gold Chevrolet 175 11 54.9 $6,885 Running
34 29 93 Chris Jones RSS Racing Chevrolet 167 10 109.7 $6,860 Accident
35 27 27 Jeff Agnew Chevrolet 141 9 34.5 $6,835 Handling
36 33 84 Mike Harmon(i) Dave Novak Ford 131 0 36.5 $6,813 Accident

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.