La NASCAR cambia il format di qualifica per i Superspeedway in tutte e tre le serie

033015_NASCAR_DegaQuals_PI_JP.vadapt.620.high.0

La NASCAR ha annunciato importanti cambiamenti per il “knockout qualifying” da adottare sugli superspeedway di Talladega e Daytona per tutte e tre le serie nazionali.

A partire dalla gara di maggio al Talladega Superspeedway, il formato di qualifica consisterà di due round e i 12 più veloci avanzeranno al round finale.

I cambiamenti sono stati attuati per fermare le “combine fra compagni di squadra” che si sono tenute durante il weekend della Daytona 500 facendoci assistere a momenti totalmente paradossali. D’ora in poi, le vetture saranno rilasciate ad un intervallo cronometrato prestabilito dalla NASCAR e avranno a disposizione solamente un giro veloce in ogni round di qualifica.

L’ordine di qualifica per il primo round sarà determinato da un sorteggio, mentre l’ordine per il secondo round sarà stabilito in base ai tempi ottenuti nel primo round: dal più lento al più veloce.

Ci sarà un break di 10 minuti tra i due round e la NASCAR “sequestrerà” le vetture dopo il giro di qualifica, e solo quelle che sono avanzate al secondo e decisivo round potranno essere assistite con l’unita di raffreddamento e sistemate con nastro adesivo in seguito ad una eventuale botta.

Mentre la Sprint Cup e la XFINITY Series useranno questo nuovo formato a partire dal weekend di Talladega a inizio di maggio, la Camping World Truck Series comincerà ad usarlo per la prima volta sempre a Talladega ma il prossimo ottobre.

Il formato di qualifica per la Daytona 500 del 2016 sarà annunciato in seguito.

Federico Floccari