NASCAR – Arriva la Chase anche per XFINITY Series e Camping World Truck Series

HOMESTEAD, FL - NOVEMBER 21: Kyle Busch, driver of the #54 Monster Energy Toyota, and Daniel Suarez, driver of the #18 ARRIS Toyota, lead the field on the first lap of the NASCAR XFINITY Series Ford EcoBoost 300 at Homestead-Miami Speedway on November 21, 2015 in Homestead, Florida. (Photo by Chris Trotman/NASCAR via Getty Images)
HOMESTEAD, FL – NOVEMBER 21: Kyle Busch, driver of the #54 Monster Energy Toyota, and Daniel Suarez, driver of the #18 ARRIS Toyota, lead the field on the first lap of the NASCAR XFINITY Series Ford EcoBoost 300 at Homestead-Miami Speedway on November 21, 2015 in Homestead, Florida. (Photo by Chris Trotman/NASCAR via Getty Images)

La Chase, il format a eliminazione che tanto ha fatto discutere dal momento della sua applicazione nella NASCAR Sprint Cup Series, sbarca anche in NASCAR XFINITY Series e non smetterà di far discutere.

Pensato per creare pathos nella parte finale della stagione, il sistema di playoffs della NASCAR ha allontanato radicalmente la Sprint Cup Series dal concetto tradizionale di campionato automobilistico per avvicinarla, nelle idee della dirigenza NASCAR, alla NFL e agli altri sport di squadra. Se la finale di Homestead del 2015 ha avuto un grande seguito, le nove gare precedenti non hanno certo brillato e molti sono stati anche gli appassionati delusi dalla vittoria di un pilota, Kyle Busch, che ha saltato ben 11 gare nel corso della stagione, nonché da un sistema che dovrebbe premiare la vittoria in modo assoluto, ma ha ancora una volta mostrato il fianco a critiche per aver ammesso alla Chase quattro piloti senza successi nella regular season.

“Fan, partner e addetti ai lavori hanno accolto il format della Chase come mai nella storia di questo sport,” ha detto Brian France. “Vincere non è mai stato così importante e l’entusiasmo generato dalle ultime due stagioni della Sprint Cup Series hanno condotto all’adozione del format della Chase anche per NASCAR XFINITY Series e NASCAR Camping World Truck Series. La competizione in pista salirà ulteriormente di livello e accenderà i riflettori sugli astri nascenti del nostro sport.”

Oltre al fatto che i piloti dovranno come sempre dichiarare in quale serie intendono prendere punti, lasciando irrisolto il nodo dei “big” della Sprint Cup che rubano vittorie ai protagonisti delle altre due serie, resta da segnalare che coloro che hanno partecipato alla Chase in Sprint Cup nel 2015 non potranno partecipare alla finale in XFINITY o in Truck Series, in modo da mettere i contendenti al titolo al centro dell’attenzione.

Nonostante le recenti stagioni siano state avvincenti anche senza ricorrere alla Chase, quindi, a partire dal 2016, anche XFINITY Series e Camping World Truck Series avranno i loro playoff. Ecco come le due serie arriveranno a selezionare i quattro contendenti per le finali di Homestead:

NASCAR XFINITY SERIES

Sette delle 33 gare in calendario costituiranno la Chase, con 12 piloti ammessi. Chi vincerà una gara della regular season – tentando la qualificazione in tutte le corse e restando nella top-30 in classifica – si garantirà un posto nella Chase, così come chi vincerà almeno due bonus nelle gare del Dash 4 Cash, ovvero gli appuntamenti primaverili di Bristol e Richmond, quello di maggio di Dover e quello di luglio a Indianapolis. Gli altri posti verranno assegnati in base alla classifica. Quattro piloti verranno eliminati ogni tre gare e vincere una delle tre qualificherà direttamente al round successivo.

La Chase inizierà il 24 settembre al Kentucky Speedway.

Cosa sarebbe successo nel 2015: posto che i piloti che avevano scelto di prendere punti in Sprint Cup o in Truck Series non avrebbero potuto per regolamento lottare per il titolo, ci sono stati 4 vincitori diversi eleggibili per la Chase, il che avrebbe portato, fatto salvo il Dash 4 Cash, ben 8 piloti senza vittorie ai playoffs. Nei playoff, poi, ben quattro gare su sei – abbiamo escluso la finale – sarebbero andate a piloti della Sprint Cup, rendendo l’accesso alla finale una questione di punti più che di vittorie.

NASCAR CAMPING WORLD TRUCK SERIES

Sette delle 23 gare – quasi un terzo della stagione – in calendario costituiranno la Chase, con 8 piloti ammessi. Chi vincerà una gara sulle 16 della regular season – tentando la qualificazione in tutte le corse e restando nella top-30 in classifica – si garantirà un posto nella Chase. Gli altri posti verranno assegnati in base alla classifica. Due piloti verranno eliminati ogni tre gare e vincere una delle tre qualificherà direttamente al round successivo.

La Chase partirà al New Hampshire Motor Speedway il 24 settembre.

Cosa sarebbe successo nel 2015: posto che i piloti che avevano scelto di prendere punti in Sprint Cup e in XFNITY Series non avrebbero potuto lottare per il titolo, ci sono stati 4 vincitori diversi eleggibili per la Chase, il che avrebbe qualificato quattro piloti in base alla classifica. La situazione sarebbe stata decisamente migliore nei playoffs, visto che il solo Austin Dillon ha rovinato la festa ai piloti in lotta per il campionato nelle ultime sette corse.

Le novità non finiscono qui!

Gian Luca Guiglia – @Gian_138

ChaseGrids_Jan2016