La NASCAR svela il nuovo Air Titan 2.0

Bj0hcJECYAAFGpN

La NASCAR ha fatto un importante passo in avanti nel suo cammino per diventare una serie sempre più innovativa ed ecologica. L’associazione di Daytona Beach ha infatti introdotto la nuova generazione di Air Titan: l’Air Titan 2.0.

L’Air Titan 2.0 è una versione più compatta, più versatile e più ecologica rispetto al suo già innovativo predecessore, introdotto all’inizio della stagione passata.

Il compito maggiore del nuovo Air Titan sarà quello di asciugare la pista in un tempo ancora più ristretto rispetto a quello attuale e di consumare meno carburante e produrre meno CO2 durante la sua attività in pista. L’Air Titan 2.0 è un forte passo in avanti nel ciclo di innovazione che la NASCAR sta fieramente portando avanti.

Al contrario del suo predecessore, l’Air Titan 1.0, la versione 2.0 non avrà bisogno dei veicoli ingombranti che supportavano i compressori dato che tutto ora sarà compattato in una singola unità distribuita sul retro del Toyota Tundra. Distribuendo al meglio il volume da dove si ricava l’energia, la NASCAR ora potrà portare fino a ben 21 unità di Toyota Tundra nei tracciati più grandi e lavorare più efficientemente s quelli più piccoli.

Bj0foJuCYAIfn1r

L’ Air Titan 2.0 sarà capace di veicolare una energia di 2.6 volte maggiore rispetto alla versione precedente ad una velocità di ben 568 miglia all’ora ad una temperatura che potrà superare di oltre 25 gradi quella ambientale. L’obiettivo che la NASCAR si è fissata è quello di ridurre il tempo per asciugare un tracciato fino all’80%.

La nuova versione dell’Air Titan inoltre consumerà quasi l’80% in meno di carburante e CO2.

“Sviluppato dai nostri ingegneri al NASCAR R&D Center,  l’Air Titan 2.0 ci aiuterà a ridurre in modo significativo i rain dela e rendere i fan più felici,” ha dichiarato Brian France, NASCAR chairman and CEO. “E’ più veloce, più agile e più ecologico. Il nuovo Air Titan sarà un successo per il nostro sport.”

“L’Air Titan 2.0 è l’ultimo esempio da parte della NASCAR nel fare cambiamenti sostanziali per aiutare a ridurre l’impatto ambientale del nostro sport,” ha detto il Dr. Mike Lynch, NASCAR vice president of green innovation. 

Federico Floccari