Categorie
Camping World Truck Series

Strategia perfetta per Nelson Piquet Jr., che si impone al Michigan International Speedway

Nelson Piquet ha colto la sua prima vittoria tra i trucks nella 12esima prova della Camping World Truck Series grazie ad una strategia perfetta e a una grande capacità di risparmiare carburante, che gli hanno permesso di non fermarsi nelle fasi finali di gara e di onorare al meglio il compleanno del padre. Il 3 volte campione del mondo di Formula 1 ha infatti compiuto 60 anni venerdì.

Il 27enne Brasiliano aggiunge così al suo carniere anche un successo nella Truck Series, dopo quelli ottenuti in Nationwide Series a Road America e in K&N Pro Series a Bristol. Piquet è anche il secondo pilota non statunitense, dopo Ron Fellows, a vincere in Camping World Truck Series ed il decimo vincitore diverso di questo 2012 decisamente movimentato. Per raggiungere la victory lane, al pilota del Silverado #30 del Turner Motorsport sono servite 42 presenze nella serie.

La gara

I 100 giri della VFW 200 sono stati costellati da 5 bandiere gialle, tutte concentrate nelle prime 60 tornate ed è stata proprio l’ultima neutralizzazione a vedere come protagonisti i due dominatori della gara, Kurt Busch e Nelson Piquet Jr., e a rivestire un ruolo chiave nella strategia del brasiliano.

A scattare dalla pole position è stato Justin Lofton, affiancato proprio da Piquet, che lo ha preceduto sul traguardo del primo giro, guidando poi le danze per 13 tornate prima di cedere il comando a Brad Keselowski.

Al giro numero 17, dopo una prima gialla per detriti, è passato in testa Kurt Busch, che sfruttando un velocissimo Tundra #18 del Kyle Busch Motorsports e il flusso di aria pulita, ha accumulato un totale di 57 giri al comando.

Altri detriti in pista, un contatto tra Todd Bodine e John Wes Townley e un testacoda in solitaria ancora di Bodine, che ha segnato la definitiva uscita di scena del pilota del Toyota Tundra #11, hanno causato le tre gialle successive.

Al restart, al giro 57, Piquet ha provato a dare del filo da torcere a Busch, ma una toccata tra i due in curva 2 ha spedito il brasiliano in testacoda nella parte interna della pista, fortunatamente per lui molto ampia e asfaltata, facendo scattare la quinta e ultima neutralizzazione della giornata.

[minigallery id=”10753″ pretty=”1″]

Costretto a cambiare quattro gomme, Piquet ha fatto buon viso a cattivo gioco e ha sfruttato al meglio il lungo run in verde che ha concluso la corsa, girando per ben 43 giri con un pieno e ritrovandosi in testa con più di 15 secondi di vantaggio a 11 tornate dalla bandiera a scacchi, quando tutti gli avversari hanno effettuato la loro ultima fermata.

A quel punto, Nelsinho è stato abilissimo a risparmiare fino all’ultima goccia di carburante, girando anche 20 miglia più lento degli altri concorrenti e tagliando il traguardo con 8 secondi di vantaggio su Jason White. Al terzo posto ha chiuso Dakoda Armstrong, seguito da Parker Klingerman, James Buescher, Ty Dillon, Joey Coulter, Brad Keselowski, Kurt Busch, penalizzato da un’ultima sosta non eccezionale e Miguel Paludo.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“Io e Chris (Carrier, il crew chief, ndr.) stiamo inseguendo questa vittoria dall’inizio dell’anno e finalmente ce l’abbiamo fatta” ha detto Piquet. “E’ arrivata in modo drammatico, ma è arrivata. Non importa come, ma ce l’abbiamo fatta e sono davvero felice che il team mi abbia supportato per tutto questo tempo. E’ un piccolo peso che si toglie dalle spalle mie e di tutta la famiglia. Vivo per fare quello che la mia famiglia ha sempre fatto, cioè vincere gare e campionati”.

“Sapevo che Nelson è molto bravo a risparmiare carburante.” ha detto un sorridente Chris Carrier. “Gli viente molto naturale. Abbiamo rischiato, cambiando idea tre volte in un giro.”

La classifica

Dopo la VFW 200, Timothy Peters e Ty Dillon guidano appaiati una classifica decisamente corta con 449 punti, seguiti a 6 lunghezze da James Buescher (443). Al quarto posto c’è Justin Lofton (432), che precede Parker Klingerman (424) e Matt Crafton (413). Il vincitore di giornata, Nelson Piquet Jr., è attualmente in ottava posizione con 392 punti.

Stay Tuned!
Ordine d’arrivo della VFW 200

1 2 30 Nelson Piquet Jr. AutoTrac Chevrolet 100 47 4 130.0 $40,450 Running 3 26
2 12 23 Jason White GunBroker.com Ford 100 42 96.4 $32,315 Running
3 20 98 Dakoda Armstrong # EverFi.com Toyota 100 41 82.9 $19,485 Running
4 11 7 Parker Kligerman TOYOTA / Red Horse Racing Toyota 100 41 1 104.5 $14,950 Running 1 2
5 8 31 James Buescher WolfPack Rentals Chevrolet 100 40 1 107.8 $13,075 Running 1 5
6 5 3 Ty Dillon # Bass Pro Shops / Tracker Boats Chevrolet 100 39 1 113.8 $11,550 Running 1 3
7 1 22 Joey Coulter Rip-It Energy Fuel Chevrolet 100 37 111.9 $13,700 Running
8 10 29 Brad Keselowski(i) Cooper Standard RAM 100 0 98.2 $9,075 Running 1 3
9 4 18 Kurt Busch(i) Shore Lodge Toyota 100 0 127.9 $9,025 Running 3 57
10 3 32 Miguel Paludo Duroline Chevrolet 100 34 92.4 $12,525 Running
11 6 13 Johnny Sauter Hot Honeys / Curb Records Toyota 100 33 100.2 $14,400 Running
12 14 6 Justin Lofton Lofton Cattle Chevrolet 100 32 87.4 $11,050 Running
13 9 17 Timothy Peters TOYOTA / Red Horse Racing Toyota 100 31 82.3 $10,975 Running
14 23 99 Bryan Silas # Rockingham Speedway Ford 100 30 54.7 $10,925 Running
15 25 39 Ryan Sieg RSS Racing Chevrolet 100 29 59.9 $11,950 Running
16 13 88 Matt Crafton Ideal Door / Menards Toyota 100 28 71.7 $10,850 Running
17 22 9 Ron Hornaday Jr. Joe Denette Motorsports Chevrolet 100 27 72.6 $10,750 Running
18 21 08 Ross Chastain # Melon 1 / Engine Parts Plus Toyota 99 26 67.5 $10,725 Running
19 18 14 Brennan Newberry NTS / IronClad Performance Chevrolet 99 25 57.7 $8,425 Running
20 17 33 Cale Gale # Rheem Chevrolet 99 24 61.3 $11,275 Running
21 7 2 Tim George Jr. Applebee’s Chevrolet 98 23 61.3 $10,625 Running
22 29 10 Jennifer Jo Cobb Driven2Honor.org RAM 96 22 45.3 $8,325 Running
23 34 57 Norm Benning Norm Benning Racing Chevrolet 94 21 43.8 $8,300 Running
24 15 11 Todd Bodine Toyota Care Toyota 49 21 1 66.2 $9,275 Accident 1 4
25 16 09 John Wes Townley # Toyota Care Toyota 45 19 69.2 $9,400 Accident
26 26 07 Johnny Chapman Wear Your Gear / BOBBER.info Toyota 15 18 44.3 $8,225 Overheating
27 32 27 Brandon Knupp Hillman Racing Chevrolet 10 17 37.2 $8,200 Transmission
28 31 74 Mike Harmon(i) Koma Unwind Chevrolet 9 0 38.7 $8,175 Overheating
29 24 84 Chris Fontaine Glenden Enterprises Chevrolet 6 15 43.8 $8,125 Vibration
30 30 25 Stephen Leicht(i) Hillman Racing Chevrolet 6 0 35.0 $8,600 Transmission
31 28 93 Dennis Setzer RSS Racing Chevrolet 6 13 37.1 $8,075 Overheating
32 19 5 Scott Riggs(i) Wauters Motorsports Chevrolet 4 0 33.1 $8,050 Engine
33 27 38 Chris Jones RSS Racing Chevrolet 4 11 34.3 $8,025 Rear Gear
34 35 75 Josh Wise(i) Norm Benning Racing Chevrolet 1 0 32.9 $7,975 Vibration
35 33 0 TJ Bell(i) Driven2Honor.org Ford 1 0 31.1 $7,950 Transmission

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.