Trevor Bayne ancora in Nationwide Series nel 2014, pronti a rivedere il numero 3 in Sprint Cup?

Si va delineando la stagione 2014 di alcuni dei giovani piloti più talentuosi della NASCAR e all’orizzonte si profila il ritorno del mitico numero 3 – quello di Dale “Intimidator” Earnhardt – sulla griglia della NASCAR Sprint Cup Series per la prima volta da quel tragico 18 febbraio 2011.

[column col=”1/3″]

NCWTS al Bristol Motor Speedway

[gdl_gallery title=”ncwts bristol unoh 200 2013″ width=”250px” height=”180px” type=”1″]

[gdl_icon type=”icon-facetime-video” color=”#cf2121″ size=”15px”]Video Completo [gdl_icon type=”icon-double-angle-right” color=”#cf2121″ size=”15px”]

[gdl_icon type=”icon-camera” color=”#cf2121″ size=”15px”]Galleria Fotografica [gdl_icon type=”icon-double-angle-right” color=”#cf2121″ size=”15px”]

[/column]

Iniziamo da Ty Dillon. Il più giovane dei velocissimi nipoti di Richard Childress, attualmente quarto nella classifica della NASCAR Camping World Truck Series, salirà in Nationwide Series per una stagione completa al volante della Chevrolet SS #3 del Richard Childress Racing, supportato Yuengling, nota azienda birraria fondata nel 1829 a Pottsville, Pennsylvania e tuttora diretta da un esponente della famiglia Yuengling.

“Sono onorato di rappresentare un marchio importante come Yuengling,” ha detto Dillon. “Sono entusiasta di affrontare il mio primo anno nella Nationwide Series con loro e di farlo nel loro primo anno in questo sport.”

A questa mossa, che lascia pensare ad un trasferimento di Austin Dillon, il fratello di Ty, in Sprint Cup Series, si è aggiunto il comunicato stampa con cui il Roush Fenway Racing e il colosso degli integratori alimentari sportivi Advocare hanno annunciato il ritorno full-time di Trevor Bayne in Nationwide Series.

Per il vincitore della Daytona 500 del 2011, attualmente ottavo nella classifica della Nationwide Series, si prospetta dunque un altro anno nella serie cadetta alla caccia di un titolo che lo tolga da quella sorta di limbo in cui si ritrova, sperando nella riconferma del programma parziale con il team Wood Brothers Racing in Sprint Cup, tutta da decidere a seconda delle disponibilità degli sponsor.

Ma torniamo ad Austin Dillon, perché in questo caso, dopo l’indizio dato passaggio del fratello in Nationwide Series è arrivata la prova contenuta ne comunicato stampa del Roush Fenway Racing.

“Con Dillon in procinto di spostarsi a tempo pieno in Sprint Cup Series nel 2014, l’azienda ha iniziato a muoversi alla ricerca delle migliori opzioni per continuare,” dice la press release lasciano spazio solo a una conferma da parte di Childress che deve ancora arrivare.

A questo punto è logico aspettarsi che Austin, reduce da una buona prestazione al Michigan International Speedway con la Chevy #14 di Tony Stewart, utilizzi il numero 3 con cui sta lottando per il titolo della Nationwide Series, riportando così nel massimo campionato NASCAR un’icona indimenticata di questo sport. Rimane la (remota) possibilità che venga invece scelto il #29, lasciato libero dal passaggio di Kevin Harvick allo Stewart-Haas Racing, per cui aspettiamo con pazienza l’annuncio ufficiale.

Siete pronti a rivedere il numero 3 in Sprint Cup?

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia