Truck Series – Arrivate la sanzioni per John Wes Townley e Spencer Gallagher

NASCAR-Truck-Series-Fight-Photos

E’ stato uno dei fatti più discussi dell’ultimo weekend della NASCAR, ovvero la scazzottata che c’è stata tra John Wes Townley e Spencer Gallagher in occasione della Lineman 200 che si è corsa sabato sera al Gateway Motorsports Park.

Tutto è iniziato con un primo contatto tra il truck #05 del Athenian Motorsports e il #23 del GMS Racing al 145° giro in curva 1, contatto che si è ripetuto sulla stessa curva ma 10 giri più tardi, danneggiando pesantemente entrambi i truck; i piloti sono scesi illesi dove hanno subito iniziato un battibecco verbale dove probabilmente sono volati molti insulti il che ha fatto degenerare tutto in un vero e proprio incontro di Wrestling in mezzo al tracciato con calci, spintoni, atterramenti e alcuni pugni sferrati da Townley al volto di Gallagher.

Mercoledì sono state rese pubbliche dalla NASCAR le sanzioni: Townley dovrà pagare una multa di $15.000 mentre Gallagher da $12.500 ed entrambi sono in probation fino al 31 dicembre, questo vuol dire che fino a quella data entrambi dovranno “rigare dritto” o scatterà la squalifica.

Gallagher già nella giornata di lunedì si è scusato pubblicamente per l’accaduto: “L’incidente che c’è stato non era di certo intenzionale e non avevo intenzione di recare problemi più grossi alla corsa, vorrei prima di tutto chiedere scusa a John Wes Townley e mi dispiace molto per la squadra e per gli appassionati per il brutto spettacolo. Vorrei chiedere scusa anche al proprietario del team che crede a questo progetto con tutto il cuore e si aspetta da noi il massimo in qualsiasi situazione, ai ragazzi del team che lavorano duramente per darmi il truck migliore ed è grazie a loro se posso raggiungere certi livelli e non meritano di certo di vedere una gara conclusa in quel modo meritano più rispetto a differenza della mia immagine mostrata sabato sera. Infine ma non meno importante vorrei scusarmi sinceramente con tutta la comunità NASCAR, rappresentanti ed appassionati; amo questo sport come voi e mi vergogno di aver fatto parte di una situazione che ha messo in cattiva luce tutti noi”.

La corsa di sabato è stata conclusa da Spencer Gallagher in 22° posizione e da John Wes Townley in 23°

Marco Russo