Truck Series – Daniel Suarez vince a Phoenix, Byron fuori a sorpresa

15000776_1588422367850282_3719137487819928926_o

Incredibile a Phoenix! Vince sì un pilota del Kyle Busch Motorsports, Daniel Suarez, che ottiene così la sua prima vittoria della carriera nella NASCAR Camping World Truck Series, ma sul fronte della Chase, la situazione è tragica per il favoritissimo del campionato, l’altro pilota del KBM William Byron, che aveva letteralmente dominato la gara concludendo 112 giri in testa, ma un incredibile esplosione del motore, lo estromette da una finalissima che era tranquillamente alla sua portata visto che mancavano soltanto 9 giri al termine.

Quindi serata agrodolce per il Kyle Busch Motorsports, perché un pilota va a vincere, un altro (Christopher Bell) che entra nel Championship 4 con la sua settima posizione e rischiando anche parecchio, mentre sappiamo come è andata a Byron, che ha battuto record su record questa stagione.

 

Andando con ordine, vediamo cosa hanno da dire i due protagonisti della gara, partendo dal vincitore, Suarez, che è dispiaciuto per il suo compagno di squadra William Byron, ma è ovviamente contento per la vittoria.

“Mi sento molto male per Byron, stava facendo una gara perfetta, però sappiamo che cose del genere non si possono prevenire. La prima vittoria in qualsiasi serie è sempre la più dura da conquistare. Devo ringraziare il mio team per il gran lavoro fatto. Loro hanno fatto un grandissimo lavoro tutto l’anno. Sono contento anche di aver vinto per Toyota e il KBM”

William Byron, è davvero frustrato e distrutto, ma tutti noi appassionati lo comprendiamo perfettamente…

“Sono queste le gare, credo. Ma sono davvero frustrato a sapere che stavo vincendo, avevo il miglior truck seguendo la strada che ci serviva per tutta la notte. Solo una di quelle cose, credo. Noi volevamo davvero andare a Homestead come qualificati. Noi ce l’avremmo fatta sicuramente, ma ora non abbiamo più chance. Spero almeno di vincere ad Homestead, potrebbe farmi diventare più felice concludere l’anno al meglio. Per quanto riguarda questa sera, ho davvero il cuore spezzato”.

Secondo conclude Johnny Sauter, che prosegue nel suo straordinario momento di forma, ma è quasi totalmente oscurato dalla serata che ha reso il Kyle Busch Motorsports protagonista in positivo e in negativo. Chiude il podio Matt Crafton, che insieme a Sauter, si qualifica per la finale del 18 novembre a Homestead. Gli altri piloti qualificati sono: Timothy Peters che conclude 5° e il già citato Christopher Bell. In mezzo a Crafton e Peters, troviamo Cameron Hayley.

E quindi, raccomando a tutti voi appassionati di seguire l’ultimo appuntamento della NASCAR Camping World Truck Series che si terrà all’Homestead-Miami Speedway nella notte tra venerdì e sabato alle 2.30 ora italiana.

La Chase dopo Phoenix

fbdcmn6lo3u

Kevin Salerno