Truck Series – Un insaziabile Johnny Sauter vince anche a Fort Worth

14890590_1579354595423726_342114580832329421_o

Ricordiamoci le parole dette da Johnny Sauter all’intervista di settimana scorsa in Victory Lane a Martinsville: ” Noi vogliamo vincere altre gare”, aveva anche promesso di non “grattarsi la pancia” e ha mantenuto le promesse fatte, vincendo anche la scorsa notte.

La gara è stata dominata quasi del tutto dal poleman Spencer Gallagher (ben 88 giri conclusi in testa), altro pilota del GMS Racing, che la scorsa notte ha preparato dei trucks davvero performanti. La sfortuna però avvolge da tempo il giovane pilota della Chevy #23, infatti, durante la caution per la terza clock di giornata (record per la serie), ha avuto un problema al pit e alla ripartenza l’abbiamo ritrovato 9°, ma era quasi impossibile recuperare 9 posizioni in solo 17 giri e quindi ha salvato il salvabile, concludendo settimo.

 

Johnny Sauter si porta a casa la terza vittoria consecutiva per il GMS Racing, la terza vittoria stagionale, la terza di carriera a Fort Worth dopo la doppietta del 2012 e la 13esima vittoria nella serie. Nella classifica all-time, Sauter eguaglia le vittorie di Matt Crafton, Joe Ruttmann e Mike Bliss, ed è a meno uno da Kevin Harvick e Johnny Benson, che si trovano a quota 14.

Ecco le parole di Sauter, davvero in forma smagliante, infatti, era partito 16°, ma nel momento chiave della gara, ha rapidamente recuperato molte posizioni, per arrivare così alla ripartenza dell’ultima caution in seconda posizione, dopodiché ha studiato il leader della gara, Matt Crafton e l’ha passato senza particolari problemi intorno al terz’ultimo giro. Crafton poi taglierà il traguardo in seconda posizione.

“E’ fantastico. Matt era contento di continuare a correre nella parte bassa della pista e io quindi ho fatto un paio di giri veloci in quel restart. Devo ringraziare la mia crew che mi ha messo in un’ottima posizione durante l’ultimo restart, però ho iniziato a toccare il fondo con lo splitter e quindi in quella breve durata di gara, non ho potuto sparare qualche altra cartuccia… Matt continuava a correre nel bottom e io mi dicevo ‘Vincerò’. Infine sono arrivato in testa tra curva 3 e curva 4. E’ stato davvero un bel momento. Mi scuso con i fans per i pochi burnout, ma questo truck dovrà essere conservato per Homestead”.

In terza posizione chiude Daniel Hemric, che ha anche rischiato di sfilare la seconda posizione a Crafton. Bella la sua gara, infatti ha guidato la gara per 38 giri. Concludono la top-5 il suo compagno di squadra Tyler Reddick e Daniel Suarez.

Gli altri chasers concludono rispettivamente: William Byron sesto, il suo compagno di squadra Christopher Bell 11esimo, Ben Kennedy 13esimo e Timothy Peters. 14esimo  Proprio questi ultimi due rischiano di non passare il taglio quando manca la sola gara di Phoenix alla fine del Round of Six.

Kevin Salerno