Truck Series – Prima vittoria stagionale per Tyler Reddick

reddickwinsvegas

 

Dopo una stagione così così, condita da tanti incidenti, finalmente suona la sveglia per Tyler Reddick, che a sorpresa non riuscì ad entrare nella prima chase della storia della NASCAR Camping World Truck Series, cioè non più lottare per il campionato 2016, ma questa sera, è riuscito a metter piede per la prima volta in victory lane, vincendo a sorpresa la Dc Solar 350. Reddick partiva 16°, ma un buon passo gara, condito da una buona strategia, gli ha permesso di prendere la leadership intorno al 75°giro, strappandogliela a Cole Custer, altro pilota escluso dalla chase, che poi ha concluso terzo, dopo una battaglia emozionante negli ultimi giri con Daniel Hemric, che alla fine ha concluso proprio dietro al suo compagno di squadra, dando al Brad Keselowski Racing, una fantastica doppietta.

Hemric, ritiratosi al New Hampshire Motor Speedway, ha recuperato in parte i punti persi lì, ma non è ancora dentro il round di 6, infatti deve recuperare ancora 16 punti al pilota che al momento è sesto nel taglio, ultima posizione per passare nella chase, cioè Johnny Sauter, che ha concluso 7° dopo una gara molto tranquilla.

La caution clock scattata al 94°giro, è stata l’ultima caution di giornata, e non ha messo scompiglio alla gara, come spesso accade, consegnando quindi una passerella a Reddick, e qualche bel duello interessante, ma nulla di più.

Ecco le “poche” parole di Reddick, alla sua terza vittoria in carriera, a partire dalle due conquistate la scorsa stagione a Daytona e Dover, a quella conquistata questa notte. Reddick, è stato anche vice-campione del campionato l’anno scorso:

“Eravamo spot-on sin dall’inizio, ma per sfortuna, ho quasi messo la parola fine alla chase di Daniel”.

Quarto un ottimo Ben Kennedy, vincitore questa stagione a Bristol, e lo troviamo quarto anche nella chase, mentre a chiudere la top-5 troviamo il sempreverde William Byron, già qualificato per il round of six, in virtù della sua vittoria a Chicagoland.

Gli altri piloti della chase concludono rispettivamente: 6°Christpoher Bell, secondo in campionato e vicino al passaggio del taglio, 7° il già citato Sauter, 8°Crafton, terzo nella chase; nono il sempre costante e poleman della gara Timothy Peters, mentre 16°, autore di una brutta gara, John-Hunter Nemechek, che ha poche possibilità del passaggio del taglio.

Oggi nessun outsider ha dato tanto fastidio ai piloti della chase, a prescindere dal grande escluso Reddick e da Cole Custer, che proprio outsider non lo sono mai stati.

Gara non proprio emozionante come le precedenti, ma sempre bella da vedere, con tante battaglie in pista e le poche caution che hanno regalato una gara quasi prevalentemente pulita, con sole tre caution che hanno fermato la gara, cioè due clock e un piccolo bacio contro il backstretch da parte di Wayne Edwards.

Molti schemi sono ancora estremamente dubbi, perché Talladega, prossima gara, è come una sorte di roulette russa, e non per caso è stata scelta come ultimo round del “Round of 8”, però i piloti potranno osservare ben due weekend di riposo, visto che la Fred’s 250 Powered By Coca-Cola si terrà il 22 ottobre. Sui superspeedway, lo spettacolo è sempre assicurato, dal primo all’ultimo giro!

La Chase dopo Las Vegas

t7uu4hj6ag4

Kevin Salerno