Week-end al completo per la NASCAR al Monster Mile

Tutte le serie nazionali NASCAR si riuniscono in questo fine settimana al Dover International Speedway per una serie di gare sull’ovale da un miglio del Delaware, noto anche come Monster Mile. Ma non è finita, perché ritorna in pista anche la K&N Pro Series East, che fatta allo storico Bowman Gray Stadium.

[divider]

2011lucasoil200@dover Camping World Truck Series

L’apertura del fine settimana sarà affidata, come spesso accade, alla Camping World Truck Series, che disputerà la Lucas Oil 200 venerdì sera alle 21 italiane. I 200 giri della sesta prova stagionale dovrebbero essere all’insegna dell’imprevedibilità. Nelle 13 edizioni sin qui disputate, sono stati ben 12 i vincitori diversi e l’unico a imporsi per due volte è stato, guardacaso, Kyle Busch.

Il leader del campionato Matt Crafton è ancora alla caccia della prima vittoria stagionale e arriva a Dover con un discreto vantaggio (22 punti) su Jeb Burton, il quale può vantare 5 lunghezze di margine su Ty Dillon e 9 sul campione in carica James Buescher.

Il fatto che Kyle Busch sia nella Entry List ne fa ovviamente il favorito, ma non sottovalutiamo piloti come Ryan Blaney, Johnny Sauter, Chase Elliott, Timothy Peters e Darrell Wallace Jr.. Gara apertissima, insomma.

[divider]

Nationwide Series

5HE 200 LogosSabato sera, alle 20:30 italiane, sarà invece il turno della 5-Hour Energy 200, 11esima gara del calendario della Nationwide Series, che si diputerà anch’essa sulla distanza di 200 miglia, pari a 200 giri del Monster Mile.

Tanto per cambiare, il favorito d’obbligo è un tizio di nome Kyle Busch, che insegue il settimo successo stagionale. Se dovesse riuscirci, sbriciolerebbe l’ennesimo paio di record, diventando il pilota più vittorioso nella categoria a Dover e raggiungendo quota sette in 6 gare in meno rispetto al precedente primato di 16, ottenuto nel 1984 da Sam Ard.

Rowdy a parte, al via ci saranno anche Matt Kenseth, Joey Logano e Kasey Kahne, che figureranno sicuramente fra i favoriti, così come Elliot Sadler, Brian Vickers, Austin Dillon, Kyle Larson e compagnia.

Reduce dall’ottava top-10 consecutiva, Regan Smith arriva a Dover con 29 punti di vantaggio su Sam Hornish Jr. che potrebbero tornargli decisamente utili, visto che, al Monster Mile, il pilota del Jr Motorsports ha una posizione media al traguardo di 23.2 che non lascia presagire esattamente fuochi artificiali.

[divider]

FedEx400Autism_logo_OPTIONS_v4Sprint Cup Series

Domenica sera, alle 19 italiane, sarà la volta della NASCAR Sprint Cup Series con la FedEx 400 benefiting Autism Speaks. La massima serie arriva al giro di boa della regular season con Jimmie Johnson sempre in testa alla classifica, ma con un vantaggio calato a 32 punti su Carl Edwards.

Proprio Johnson, che ha vinto la gara primaverile dello scorso anno, con un nuovo successo a Dover potrebbe salire a quota 8 in carriera, diventando così il recordman tra i pluri-vittoriosi sul tracciato del Delaware, in una classifica che la momento lo vede appaiato a due Hall of Famers: Bobby Allison e Richard Petty. Brad Keselowski, reduce da un 36esimo posto a Charlotte, è invece alla ricerca di un successo che rappresenti un ritorno alla consueta forma. Il pilota del Penske Racing ha vinto la gara autunnale al Monster Mile e spera che il ritorno di Paul Wolfe al timone del team possa riportare in alto la Ford Fusion #2.

Il Richard Childress Racing conta di proseguire nel buon momento di forma sia con Kevin Harvick che con Paul Menard e bisognerà tenere gli occhi puntati anche sui piloti del Joe Gibbs Racing: Kyle Busch è stato al comando in 10 delle ultime 12 gare, ma una serie di problemi lo ha relegato fuori dalla top-10, mentre Matt Kenseth è… Matt Kenseth 2.0, vincente oltre che costante.

Anche Carl Edwards e Greg Biffle, che hanno entrambi un driver rating sopra il 100 a Dover, punteranno a far bene. Situazione di relativa emergenza invece per Tony Stewart, Jeff Gordon e Kurt Busch, che vorranno assolutamente centrare un successo per posizionarsi al meglio in ottica Wild Card.

[divider]

K&N Pro Series East

Si stenta a crederlo, ma il Bowman Gray Stadium, ovale da un quarto miglio che gira intorno a un campo da football, ha ospitato quella che oggi è la Sprint Cup per ben 29 volte tra il 1958 e il 1971. Nella notte tra sabato 1 giugno e domenica 2 giugno, a partire dalle 2:00 italiane, ospiterà invece la Hall Of Fame 150, quarta prova della K&N Pro Series East. La classifica è cortissima e Brett Moffitt, inusualmente a secco di vittorie da 10 gare, proverà a rifarsi della sfortuna patita l’anno scorso, quando era secondo all’ultimo giro ed è stato mandato in testacoda da Darrell Wallace Jr.

In gruppo ci saranno solo 8 piloti con precedenti esperienze al Bowman-Gray Stadium e i principali candidati alla vittoria saranno i soliti noti, da Brando Gdovic a Ben Kennedy, passando per Dylan Kwasniewski, Gray Gaulding e Eddie MacDonald.

Stay tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]