Il Vice Presidente Robin Pemberton lascerà la NASCAR

1677257476001_2294199714001_nascar-texas-pp-pemberton922

La NASCAR ha annunciato nella giornata di martedì che il senior vice president of competition, Robin Pemberton, lascerà l’organizzazione alla fine del 2015.

Sebbene non sia stato annunciato il suo successore, diverse voci sostengono che sia l’ex executive vice president of competition del Michael Waltrip Racing – Scott Miller – a prendere il posto di Pemberton. Un portavoce della NASCAR ha dichiarato a FOXSports.com che l’annuncio sul rimpiazzo di Pemberton arriverà prima possibile.

Con una carriera nelle corse di oltre 50 anni, Pemberton si è unito alla NASCAR nell’agosto del 2004. Da quel momento, si è occupato pressoché di tutti i settori della NASCAR ed è stato indicato come personalità chiave dell’associazione di Daytona Beach e non solo.

Prima di lavorare per la NASCAR, Pemberton ha trascorso 499 gare come crew chief nella serie maggiore della NASCAR, a fianco di piloti del calibro di Rusty Wallace, Mark Martin, Bobby Allison e Kyle Petty, lungo un periodo di oltre 17 anni, per l’esattezza dal 1985 al 2001. I piloti “guidati” da Pemberton ha raccolto 23 vittorie e 39 pole,in aggiunta alla seconda piazza in campionato nel 1990 dietro solo alla leggenda Dale Earnhardt.

Da quando si è unito alla NASCAR, Pemberton è forse conosciuto come colui che ha pronunciato la famosa frase “Boys, have at it” nel gennaio del 2010.

“Robin ha lasciato un’impronta indelebile nel nostro sport,” ha dichiarato il NASCAR vice chairman Mike Helton. “Si è unito alla nostra organizzazione in un momento critico e molto velocemente ha dato più credibilità al nostro gruppo e a chiunque lavori nell’industria con dedizione e successo. Ha avuto una carriera di successo in pista e siamo estremamente grati per ciò che ha dato in questi lunghi anni.”

La NASCAR ha visto un gran numero di innovazioni dal punto di vista tecnico e della sicurezza sotto la supervisione di Pemberton. Per esempio si sono migliorate le ispezioni tecniche per tutte le serie nazionali dell’associazione di Daytona Beach, inoltre sotto Pemberton si è passati al sistema elettronico di ignizione del carburante (EFI) e all’attuale carburante Sunoco E15, molto meno inquinante del precedente.

Pemberton verrà anche ricordato come colui che ha lanciato la tanto acclamata Gen-6 car nel 2013 e che viene ancora usata oggi nella Sprint Cup Series.

“Sono orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto durante la mia presenza nella NASCAR,” ha dichiarato Pemberton, che trascorrerà  il resto dell’anno assistendo la NASCAR nella transizione al nuovo capo del reparto competizioni. “Questo sport ha rappresentato la mia intero carriera a livello professionale e lavorare con tutti per tutti questi anni è stato una cosa magnifica e irripetibile. Mi sento bene sapendo che ho lasciato un buon impatto sullo sport…. ora guardo avanti alla mia prossima sfida.”

Federico Floccari