Il rookie Dylan Lupton conquista la vittoria all’Evergreen Speedway nella K&N Pro Series West

La NAPA Auto Parts 150, gara valida per il campionato NASCAR K&N Pro Series West, ha eletto il suo vincitore nella persona del diciannovenne Dylan Lupton, alla sua prima stagione completa nella categoria. La corsa disputatasi all’Evergreen Speedway, situato a Monroe, Washington, ha visto un capovolgimento di parte degli abituali valori in campo, dovuto a più incidenti nelle fasi centrali della gara e a qualche inconveniente meccanico di troppo.

E’ stato proprio un incidente al giro 145 dei 150 previsti, a seguito di un restart piuttosto animato da parte dei giovani piloti della categoria, che ha estromesso dalla lotta per la vittoria Eric Holmes, in quel momento in testa alla gara, e Derek Thorn, leader della classifica di campionato. Un contatto tra i due ha causato il big one che ha coinvolto gran parte dei piloti che sopraggiungevano in un groviglio di vetture. La bandiera rossa in seguito sventolata dagli ufficiali NASCAR ha permesso la rimozione delle vetture e la ripartenza della corsa per il regolare termine dei giri previsti.

[column col=”1/3″]

Classifica K&N West

  • Derek Thorn 389
  • Cameron Hayley 366
  • Michael Self 362
  • Greg Pursley 353
  • Dylan Lupton * 337
  • Carl Harr 299

[/column]

Con il leader di classifica fuori dai giochi non è riuscito ad approfittare dell’occasione il più diretto inseguitore in campionato, Cameron Hayley, tradito dal motore della propria Ford dopo appena trenta giri e costretto ad inseguire il gruppo a 4 giri di distanza, finendo con il racimolare un risultato ai margini della top ten. L’ultimo restart, successivo all’esposizione della red flag, si è rivelato il momento chiave della gara: il rookie Dylan Lupton, riuscito ad evitare il folto ammasso di auto dell’incidente precedente si è guadagnato l’opportunità di ripartire dalla prima posizione allo spegnimento delle luci della pace car, affiancato da Carl Harr. Il giovane californiano non ha buttato al vento l’occasione e ha condotto alla grande la propria vettura numero #9 per prima al traguardo con un vantaggio di due decimi sul secondo piazzato, Greg Purlsey e quasi mezzo secondo sul terzo classificato, il leader di classifica Derek Thorn, autore di un finale di gara a vettura danneggiata degno di un pilota navigato.

Sono giunti nell’ordine sul traguardo a completare la top ten Braeden Havens e Carl Harr, autori entrambi della loro migliore prestazione in carriera, Taylor Cuzick, Jack Sellers, Daryl Harr, Matt Tifft e Cameron Hayley. Solo sedicesimo Michael Self, altro usuale protagonista della categoria, tradito da problemi meccanici nelle prime fasi della corsa.

Come detto, si tratta della prima vittoria per Dylan Lupton, sempre più candidato al titolo di “Rookie of the Year”. Grazie a questa il pilota della Ford numero #9 risale in quinta posizione nella classifica comandata sempre da Derek Thorn (389 punti), capace di conquistare nove top 5, tra cui tre vittorie, nelle prime nove gare dell’annata in corso. Dietro a Derek, a 23 punti di distacco sale in seconda posizione Cameron Hayley, che sopravanza di 4 punti Michale Self, a quota 362. Greg Pursley resta in quarta posizione a -46 dalla vetta.

“Tutto ciò è incredibile” – ha ammesso un emozionatissimo Dylan Lupton al termine della corsa – “è la prima volta per me qui all’Evergreen Speedway e non avrei mai immaginato di poter lottare per vincere. Il primo giorno andava tutto storto, ho persino chiesto qualche consiglio a Greg (Pursley) per migliorare…non potevo immaginare che mi sarei trovato a giocarmi la Victory Lane proprio con lui!”

“Se dicessi di essere felice non sarei onesto” – ha spiegato un Greg Pursley meno gioioso – “siamo arrivati secondi ma abbiamo distrutto la nostra macchina. L’incidente del giro 145 ci ha coinvolto in maniera piuttosto pesante ed abbiamo faticato a concludere la gara davanti. Sono soddisfatto ma non felice.”

Per il leader di campionato l’intervista post-gara è stata una sincera quanto matura ammissione di colpa: “Mi dispiace per Eric (Holmes), la responsabilità dell’incidente è tutta a mio carico. Avevamo qualche problema con il bilanciamento dei freni, perciò alla ripartenza non sono riuscito nell’ingresso della curva 1 a inserire correttamente la macchina e sono andato verso la #16. Volevo evitarla ma ci siamo toccati e abbiamo innescato la carambola alle nostre spalle. Mi sento molto dispiaciuto per la NAPA che sponsorizza la macchina di Eric e gran parte delle gare del nostro campionato.”

La K&N Pro Series West ritornerà in pista per il decimo appuntamento del campionato Sabato 24 Agosto sullo Spokane County Raceway, l’ovale di Airway Heights, Washington.

Fabio Valente


[divider scroll_text=”Torna SU”]
[space height=”20″]

Ordine d’arrivo

1 9 9 Dylan Lupton * Vadio/Lupton Excavating/Sunrise Ford Ford 150 47 4 Running
2 2 26 Greg Pursley GPM/Star Nursery/ Real Water Ford 150 43 1 Running
3 6 6 Derek Thorn Sunrise Ford/Lucas Oil/Eibach Ford 150 43 2 Running
4 11 82 Braeden Havens Western Rail Chevrolet 150 40 Running
5 16 2 Carl Harr West World Computers Chevrolet 150 39 Running
6 12 42 Taylor Cuzick Freightliner of Arizona Chevrolet 149 38 Running
7 18 15 Jack Sellers Karl Kustom/Flex Power Chevrolet 149 37 Running
8 10 71 Daryl Harr i World Connect Chevrolet 149 36 Running
9 8 89 Matt Tifft * Doc 360 Chevrolet 149 35 Running
10 1 24 Cameron Hayley Cabinets by Hayley/GPM Ford 146 35 1 Running
11 17 38 Phyl Zubizareta * Holleran’s/Volt Vapes Ford 145 33 Running
12 3 16 Eric Holmes NAPA Auto Parts Toyota 144 33 1 Accident
13 7 12 Giles Thornton * TTC Racing Toyota 144 31 Accident
14 13 14 Josh Reaume * Cooks Collision Toyota 144 30 Running
15 15 5 Dylan Hutchison Karl Kustom/Bay Bio Diesel Chevrolet 140 29 Running
16 4 21 Michael Self RCR/Golden Gate Meat Co. Chevrolet 139 28 Running
17 5 83 Kelly Admiraal * Western Camp Services Chevrolet 137 27 Accident
18 14 30 John Wood Holleran Perf./Pegasus Trans. Toyota 110 26 Running
19 19 62 Joshua Schoonover * Avanti Motorsports Chevrolet 6 25 Handling