Kwasniewski domina l’appuntamento stradale della NASCAR K&N Pro Series East

La NASCAR K&N Pro Series East ritorna a correre su un circuito stradale, fatto che non accadeva da più di 3 anni (Luglio 2010), e lo fa in grande stile. La Biscuitville 125 ha visto al via ben 26 piloti sul tracciato del Virginia International Raceway di Alton per il decimo dei sedici appuntamenti previsti per il campionato. La vittoria è andata al talentuoso Dylan Kwasniewski, da tempo sotto attenta osservazione dei grandi team del panorama NASCAR ed inserito nel percorso formativo per giovani piloti della serie maggiore. Il diciassettenne pilota della vettura #98 del Turner Scott Motorsport ha vinto così la sua quarta gara della stagione e la nona in K&N Pro Series.

Dylan, partito dalla pole position, ha guidato il gruppo per i primi 10 giri lungo il tortuoso circuito stradale, prima di cedere la leadership a Daniel Suarez. Al termine dell’usuale ciclo di pit stops in regime di green flag Kwasniewski si è riappropriato della prima posizione, che non ha mai più lasciato fino alla bandiera a scacchi.

La gara si è conclusa con un finale GWC, che ha aumentato il numero di giri in programma da 55 a 57, a causa dell’improvvisa esplosione del motore di Daniel Suarez, alla ricerca della seconda vittoria stagionale e di punti importanti per rientrare nelle posizioni di vertice della classifica. Suarez è stato costretto al ritiro mentre Kwasniewski ha saldamente mantenuto la prima posizione anche nell’ultimo restart, transitando sotto la checkered flag con quasi un secondo di vantaggio sul secondo pilota meglio piazzato, un sorprendente Bryan Ortiz, alla prima top five dell’anno.

Alle spalle della #98 e della #4 hanno concluso la corsa Brett Moffitt, Ben Kennedy e Gray Gaulding. I primi due, rispettivamente secondo e terzo in campionato, non sono riusciti ad arginare il vincitore di giornata e capoclassifica Kwasniewski, mentre il terzo ha conquistato un piazzamento utilissimo per aumentare il proprio vantaggio nella speciale classifica riservata ai “rookies” della categoria. A chiudere la top ten si sono classificati poi Cale Conley, Peyton Sellers, Scott Heckert, Eddie MacDonald e Alex Kennedy.

Tra gli scontenti di giornata spuntano i nomi di due importanti protagonisti della K&N Pro Series West, Ryan Gifford e Brandon Gdovic, entrambi traditi nelle prime fasi di gara dai motori delle loro Toyota.

Nel tabellone del punteggio il vincitore della K&N Pro Series West 2012 resta leader (quasi) indisturbato della serie gemella con 406 punti dopo 10 appuntamenti. Alle sue spalle si infittisce la lotta per le posizioni di rincalzo con 6 piloti racchiusi in poco più di 40 lunghezze. Nell’ordine seguono infatti Brett Moffitt a 378 punti, Ben Kennedy a 366, Eddie MacDonald a 356, Ryan Gifford a 347, Kenzie Ruston a 335 e Brandon Gdovic a 334.

Il prossimo appuntamento targato NASCAR K&N Pro Series East, ovvero la Kevin Whitaker Chevrolet 140, si svolgerà lunedì 2 Settembre al Greenville Pickens Speedway.

Fabio Valente