NWES – Positivo debutto di Kumpen in K&N Pro Series East

jeromegalpin_2015-feb-163

Progresso costante. Queste erano le parole chiave nella testa di Anthony Kumpen nell’approcciare suo debutto nella prima stagionale della K&N Pro Series East al New Smyrna Speedway. Il campione belga le ha onorate in pieno ed è passato da 23esimo a 14esimo nella Hart to Heart Breast Cancer Foundation 150 con una performance di qualità al volante della Toyota Camry #99 NASCAR Whelen Euro Series – Nexteer Automotive Toyota Camry schierata dal Bill McAnally Racing. La gara rappresentava il premio per il suo titolo in NASCAR Whelen Euro Series del 2014.

Dopo una settimana molto intensa, che lo ha visto provare sia su una Late Model che su una vettura della K&N Pro Series e incontrare la leggenda della NASCAR Jeff Gordon al Daytona International Speedway in occasione della Sprint Unlimited, domenica Kumpen è stato subito veloce e ha fatto segnare il 15esimo tempo assoluto nella sessione finale delle libere, appena mezzo secondo alle spalle del leader, il suo compagno di squadra Nick Drake.

Un errore in qualifica ha relegato Kumpen al 23esimo posto sulla griglia, ma il campione NWES ha fatto rapidi progressi nei lungo run in verde da 70 giri che ha aperto le 150 tornate di gara.

Nelle concitate fasi conclusive della Hart to Heart Breast Cancer Foundation 150, il nativo di Hasselt si è issato fino al 12esimo posto prima che una bandiera gialla conducesse a un finale in regime di gree-white-checkered white. Un contatto che lo ha visto coinvolto insieme a Rico Abreu ha poi fatto terminare la gara in regime di bandiera gialla, destinandolo al 14esimo posto finale.

La Hart to Heart Breast Cancer Foundation 150 è andata al ventenne pilota membro del programma NASCAR Next Austin Hill, che è partito dalla pole e ha resistito agli attacchi di Dalton Sargeant nella volata finale.

“E’ stato molto interessante! L’unico problema è stato il mio errore in qualifica, che ci ha fatto partire 23esimi. Molto spesso davanti succede qualcosa, ma questa volta non è avvenuto e abbiamo dovuto lottare per ogni posizione,” ha detto Kumpen. “Durante la gara mi sono sentito sempre più a mio agio con la vettura e con il ritmo e abbiamo guadagnato terreno stabilmente. Mi sarebbe piaciuto finire nella top-10, ma è stata una fantastica esperienza. Il team è stato fantastico e abbiamo ricevuto un grande supporto dalla NASCAR Whelen Euro Series con Jerome e Anne Galpin. Sono davvero felice e spero di ripetere presto l’esperienza.”

La gara di domenica ha rappresentato solo l’inizio del programma americano per Kumpen, il quale ha in progetto di tornare negli USA durante la pausa estiva della NASCAR Whelen Euro Series. La performance del campione in carica sottolinea ancora una volta la solidità del ponte che la Euro NASCAR continua a costruire tra l’Europa e gli Stati Uniti.

IMG_0997

“Siamo molto orgogliosi del nostro campione, ha fatto vedere grande abilità e velocità. E’ stato molto sfortunato a finire in tre diversi incidenti che gli hanno precluso la top-10, ma ha comunque guadagnato nove posizioni. Con una buona qualifica avrebbe potuto ambire a un risultato molto migliore,” ha detto il Presidente – CEO della NASCAR Whelen Euro Series Jerome Galpin dopo la gara. “Questo dimostra quanto sia alto il livello della nostra serie. Ringraziamo NASCAR, Whelen Engineering e Nexteer Automotive per il loro supporto e per aver reso possibile tutto ciò. Non vediamo l’ora di avere Anthony di nuovo in pista per il nostro debutto stagionale.”

Il campione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series si concentrerà ora sulla sua preparazione per la difesa del titolo nella nuova stagione europea, che inizierà a Valencia il 25-26 aprile con la seconda edizione della Valencia American Fest sul Circuit de La Comunidad Valenciana Ricardo Tormo.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia

[social type=”twitter” opacity=”dark”]http://twitter.com/gian_138[/social] Gian_138