Cambia il format di qualifica per Talladega

Aaron's 499 - Qualifying

La NASCAR ha annunciato un cambiamento nel format di qualifica che riguarderà l’appuntamento di Talladega della Sprint Cup Series e della Camping World Truck Series, volto a rendere più spettacolari le prove sulle 2,666 miglia del gigante dell’Alabama, in programma per sabato 18 e venerdì 17 ottobre.

I tre segmenti che caratterizzano le sessioni di qualificazione sugli ovali più lunghi di 1.25 miglia diventeranno tutti molto brevi – appena 5 minuti, mentre in precedenza erano rispettivamente di 25, 10 e 5 minuti – obbligando sostanzialmente tutti i piloti a prendere immediatamente la via della pista e a sfruttare la scia il più rapidamente possibile. Per il primo turno le vetture verranno divise in due gruppi in base a un sorteggio e i migliori 24 accederanno alla secondo segmento, che inizierà dopo una pausa di 10 minuti, contro i 5 consentiti in precedenza. I migliori 12 di questo secondo turno passeranno al segmento finale, che stabilirà la pole position. Il break prima del segmento conclusivo sarà di 5 minuti.

L’intento della NASCAR è quello di impedire ai concorrenti di stabilire in anticipo in compagnia di chi andare a formare un gruppo per sfruttare la scia. Rendendo tutto molto più breve è possibile che i piloti si buttino immediatamente alla caccia del tempo e che tutte le sessioni diventino più imprevedibili. Gli effetti sono tutti da verificare, soprattutto perché nel caso in cui qualcuno si trovasse escluso dal draft potrebbe non avere il tempo materiale di farsi raggiungere dal gruppo. Altra domanda che mi porrei riguarda il raffreddamento delle vetture, perché il primo gruppo in pista nel primo segmento avrà 5 minuti in più per far “riposare” le auto, ma la NASCAR sembra aver appositamente stabilito in 10 minuti l’intervallo prima del secondo segmento.

In ogni caso sarà interessante vedere chi si rivelerà più bravo a interpretare il nuovo format che stabilirà la griglia di partenza dell’ultima prova del Contender Round della Chase.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @gian_138