Categorie
Monster Energy Cup Series

C’è ancora molto da lavorare sulle Gen6 cars…

Da ciò che ho potuto osservare nella gara di Las Vegas, posso affermare con certezza che sulle Gen6 cars c’è ancora molto da lavorare.

Abbiamo visto una gara che si è svolta per circa il 90% su singola fila e solo di rado abbiamo avuto occasione di vedere qualche sorpasso e situazioni di side by side racing prolungate se non nei giri immediatamente successivi ai restart dalle bandiere gialle.

Denny Hamlin aveva perfettamente ragione, quando settimana scorsa, a Phoenix, ha “denunciato” che, allo stato attuale, è quasi impossibile sorpassare.

Se non fosse stato per il finale thrilling che Kenseth e Kahne ci hanno regalato, la gara di Las Vegas sarebbe passata come una delle più brutte degli ultimi anni sul circuito del Nevada.

Ciò che fa un po’ riflettere sono, invece, le statistiche, che sono a dir poco paradossali. I numeri ci dicono che sono stati ben 2342 i sorpassi sotto bandiera verde, di gran lunga di più rispetto ai “soli” 1301 dello scorso anno. Allora, a chi diamo ragione? Ai numeri o ai nostri occhi che, apparentemente, hanno visto una lunga e interminabile singola file per quasi tutta la gara?

Sicuramente, la NASCAR cambierà qualcosa se vedrà qualcosa che non va. Le prossime 5 gare potrebbero dirci molto se questa Gen6 car è una macchina così competitiva come era scritto sulla carta. I potenziali ci sono ma, dopo due gare, Phoenix e Las Vegas, il mio giudizio è tutt’altro che positivo su questa nuova vettura.

Ovviamente, essendo una nuova vettura, la Gen6 ha bisogno di molti test e lavoro per renderla competitiva, come del resto è stato per la “Car Of Tomorrow” quando debuttò nel 2007.

Non ci resta che aspettare e sperare, ma io sono sempre ottimista! Sono sicuro che la NASCAR non mi e non ci deluderà!

Federico Floccari

[follow id=”nascarfannation” size=”large” count=”true” ]

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.