Chase For The Cup: i 12 protagonisti ai raggi X – prima parte

Quella che inizierà domenica alle 20 italiane al Chicagoland Speedway si preannuncia come una della Chase più incerte di sempre. Un solo pilota si presenterà al via con quattro vittorie, Denny Hamlin, ma ben tre lo tallonano a quota tre successi e anche gli altri hanno tutti dei punti a proprio favore nel pronostico, tanto che è veramente difficile escludere qualcuno dai possibili vincitori della Sprint Cup 2012.

Il team Hendrick Motorsports è apparso complessivamente il più forte e ha portato tutti e quattro i suoi piloti, Jimmie Johnson, Jeff Gordon, Dale Earnhardt Jr. e Kasey Kahne, alla Chase, con l’aggiunta della Chevy “satellite” di Tony Stewart. Il Roush Fenway Racing potrà contare su Greg Biffle e Matt Kenseth, ma non su Carl Edwards, clamorosamente escluso dopo un’annata carica di problemi di ogni sorta. Escluso, ma rocambolescamente a favore di Jeff Gordon, anche Kyle Busch, che lascia il solo Denny Hamlin a tenere in corsa il Joe Gibbs Racing, così come Brad Keselowski è l’unico a rappresentare Dodge e il Penske Racing. Anche il Richard Childress Racing potrà contare solo sulla vettura di Kevin Harvick, mentre il Michael Waltrip Racing avrà ben due piloti a lottare per il titolo: Clint Bowyer e Martin Truex Jr.

Vediamo nel dettaglio i primi sei partecipanti alla Chase:

Una Stella *

Martin Truex Jr.

Vettura: Toyota Camry #56
Team: Michael Watrip Racing
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2012: 11.3
Posizione media in gara 2012: 10.7
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 18.1/16.146

Driver rating stagionale: 98.3
Driver rating storico sulle piste della Chase:  83.0

Valutazione: Martin Truex Jr. è forse l’unico pilota, tra quelli qualificati alla Chase, che potrebbe già essere soddisfatto del risultato fin qui ottenuto. In questa stagione ha già doppiato il numero di top-5 dell’anno scorso (da 3 a 6) e ha migliorato praticamente tutte le sue statistiche. Le ottime prestazioni gli sono valse il rinnovo contrattuale con il Michael Waltrip Racing e lo sponsor NAPA, ai quali proverà sicuramente a regalare un successo nella Chase, nonostante storicamente non sia mai stato un fulmine di guerra sulle piste dei playoffs.

[divider]

Due Stelle **

Kevin Harvick

Vettura: Chevrolet Impala #29
Team: Richard Childress Racing
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2012: 12.0
Posizione media in gara 2012: 12.7
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 14.3/14.792

Driver rating stagionale: 92.2
Driver rating storico sulle piste della Chase:  88.0

Valutazione: la valutazione di Kevin Harvick è strettamente legata a quanto (abbastanza poco per uno come lui) fatto vedere nelle prime 24 gare della stagione. La situazione è radicalmente cambiata con il ritorno al timone del team da parte di Gil Martin. Dopo una sana chiacchierata con il suo ex/nuovo crew-chief, ad Atlanta Harvick è tornato brillante e ha condotto la gara per ben 101 tornate, guadagnandosi il miglio driver rating da Phoenix a questa parte. A Richmond la Chevy #29 si è piazzata in decima posizione e si presenta al via della Chase senza vittorie, ma è meglio non sottovalutare la coppia Harvick/Martin, perché potrebbe anche riservare qualche sorpresa.Il pilota californiano, unico rappresentante del Richard Childress Racing nella Chase, si è anche detto contrario ai recenti chiarimenti regolamentari, che hanno, a suo dire, reso inutili milioni di dollari di investimenti dei team.

Kasey Kahne

Vettura: Chevrolet Impala #5
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2000
Vittorie: 2
Posizione media al traguardo 2012: 14.3
Posizione media in gara 2012: 14.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 14.3/18.6

Driver rating stagionale: 93.0
Driver rating storico sulle piste della Chase: 81.6

Valutazione: La regular season 2012 di Kasey Kahne è stata caratterizzata da una serie iniziale di sfortune degne di Paperino, controbilanciate da una sfilza di top-10 che lo hanno rimesso in corsa per l’accesso alla Chase. Appena arrivato all’Hendrick Motorsports, Kahne ha ottenuto quella qualificazione ai playoffs che rappresentava l’obiettivo di base della sua stagione ma è stato piuttosto discontinuo e le sue statistiche non sono propriamente eccelse per quanto riguarda la Chase. L’anno scorso, con la Toyota del team Red Bull, fu terzo per numero di punti accumulati nelle ultime 10 gare. Veloce è veloce, ma dovrebbe essere leggermente inferiore ai 3 compagni di team.

Clint Bowyer

Vettura: Toyota Camry #15
Team: Michael Waltrip Racing
Punti: 2006
Vittorie: 2
Posizione media al traguardo 2012: 11.5
Posizione media in gara 2012: 13.6
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 15/15.7

Driver rating stagionale: 92.6
Driver rating storico sulle piste della Chase: 86.1

Valutazione: Clint Bowyer è il pilota che ha meglio sfruttato l’ottima annata del Michael Waltrip Racing, mettendo in cascina le vittorie di Sonoma e Richmond e presentandosi alla Chase con ottime possibilità di ben figurare. Certo, con i due successi di quest’anno ha già eguagliato il suo record stagionale e il suo rating sui tracciati della Chase non fa gridare al miracolo, ma in passato (nel 2006 e nel 2007) ha fatto vedere di poter arrivare nella top-5 in campionato e il nuovo team sembra avergli fatto ritrovare l’entusiasmo che si era un po’ perso negli ultimi anni al Richard Childress Racing. Chissà che non regali qualche altra soddisfazione a Michael Waltrip, titolare del team rivelazione del 2012.

[divider]

Tre Stelle ***

Matt Kenseth 

Vettura: Ford Fusion #17
Team: Roush Fenway Racing
Punti: 2003
Vittorie: 1
Posizione media al traguardo 2012: 10.3
Posizione media in gara 2012: 9.2
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase: 14.7/13.4

Driver rating stagionale: 102.4
Driver rating storico sulle piste della Chase: 94

Valutazione: Matt Kenseth è sempre un osso durissimo, che tra le altre cose passa spesso e volentieri inosservato, a tal punto da avere problemi ad attirare sponsor. In partenza a fine stagione per il Joe Gibbs Racing, Kenseth ha messo insieme una vittoria, la Daytona 500, 10 top-5 e 16 top-10 e può contare sul quarto driver rating del lotto sia per quanto riguarda la regular season che i circuiti della Chase. Ha percorso in testa almeno un giro in 16 gare, detiene il maggior numero di giri percorsi nella top-15 e dovrebbe puntare più che altro sulla regolarità. E che regolarità!

Dale Earnhardt Jr.

Vettura: Chevrolet Impala #88
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2003
Vittorie: 1
Posizione media al traguardo 2012: 9.9
Posizione media in gara 2012: 10.4
Posizione media al traguardo/in gara sulle piste della Chase:  16.4/15.5

Driver rating stagionale: 99.5
Driver rating storico sulle piste della Chase: 87.3

Valutazione: Quella appena terminata è stata una delle sue migliori regular season, impreziosita da una vittoria, quella del Michigan International Speedway, che ha rotto un lunghissimo digiuno, da 10 top-5 e 17 top-10. Solo Greg Biffle ha fatto meglio (9.7 contro 9.9) quanto a posizione media al traguardo quest’anno. Anche lui, come Kenseth, dovrà cercare di trovare uno spunto vincente oppure puntare sulla regolarità, se vuole cercare di vincere la Sprint Cup, ma non sarà affatto semplice.  Earnhardt e Letarte dovranno giocoforza rischiare qualcosa in più e non sono certo tipi da accontentarsi, visto che l’obiettivo stagionale è in un certo senso già stato centrato.

[button color=”green” size=”medium” link=”http://motorsportrants.com/nascar/sprint-cup-series-nascar/chase-for-the-cup-i-12-protagonisti-ai-raggi-x-seconda-parte/” target=”blank” ]Leggi la seconda parte dell’analisi[/button]

Stay Tuned!