Categorie
Monster Energy Cup Series

Chase For The Sprint Cup 2013 : I protagonisti ai raggi X

Anche quest’anno siamo arrivati alla fase cruciale della stagione della NASCAR Sprint Cup Series. 26 gare in meno di 8 mesi hanno selezionato i 12 13 piloti che si giocheranno il titolo 2013 nel rush finale di 10 prove che prende il nome di Chase For The Sprint Cup. Si va dagli esordienti, come Joey Logano – entrato ai playoff dopo la “cacciata” di Martin Truex Jr. – ai vecchi volponi come Matt Kenseth, ma quello che è sicuro è che avremo un nuovo (o forse vecchio) campione della massima serie NASCAR, perché Brad Keselowski non potrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Come di consueto Motorsport Rants vi propone un’analisi “ai raggi X” dei protagonisti della Chase, suddivisi in base alla nostra valutazione delle lo chance di vittoria in quella che si preannuncia una lotta in cui nessuno potrà permettersi passi falsi.

[divider]
[space height=”20″]

1 STELLA [gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”]

[column col=”1/3″]
Daytona 500 - Practice
[/column]

[column col=”2/3″ last=”true”]

Dale Earnhardt Jr.

Vettura: Chevrolet SS #88
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2013: 14.2
Posizione media in gara 2013: 12.6
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 15.8
Driver rating stagionale: 94.3
Driver rating storico sulle piste della Chase: 87.3
[/column]

Dale Earnhardt Jr. ha dimostrato a tutti che ci si può qualificare alla Chase anche senza aver ottenuto un singolo successo durante tutta la stagione. Il punto di forza del pilota di Kannapolis, North Carolina, è stata la costanza. Nella prima parte della regular season, Earnhardt Jr. è stato per 5 gare in testa alla classifica e non è mai scivolato al di sotto della decima piazza. E’ anche andato piuttosto vicino, in più di un’occasione, alla vittoria di una gara. Molti fan lo accusano di non meritare un posto nella Chase perché senza vittorie, ma Dale si è qualificato alla vecchia maniera, usando la costanza come arma. Da non sottovalutare assolutamente in queste ultime 10 gare.

[column col=”1/3″]
Daytona 500 - Practice
[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Ryan Newman

Vettura: Chevrolet SS #39
Team: Stewart-Haas Racing
Punti: 2000
Vittorie stagionali: 1
Posizione media al traguardo 2013: 16.0
Posizione media in gara 2013: 16.843
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 17.3
Driver rating stagionale: 81.3
Driver rating storico sulle piste della Chase: 81.4

[/column]

Già scaricato dal team di Tony Stewart e prontamente accasatosi sulla #31 di Jeff Burton per il prossimo anno, Ryan Newman, dal basso dei suoi 2000 punti, avrà come obiettivo tentare di continuare la crescita intravista nelle ultime gare della regular season. Con una sola vittoria, l’affermazione casalinga di Indianapolis nella Brickyard 400, e appena 6 top 5 nelle 26 gare disputate, la presenza nella Chase dell’annata in corso è stata ottenuta dall’esperto pilota dello SHR sul filo di lana, non senza controversie e polemiche. Si è deciso tutto nell’ultima gara, a Richmond, ma ormai i giochi di squadra del Michael Waltrip Racing, le sanzioni della NASCAR ed il ripescaggio dello stesso Ryan Newman sono acqua già fluita alle spalle. L’obiettivo di entrare nella Chase è stato raggiunto, e in aggiunta a questo è da menzionare il fatto che il team SHR non avrà che Ryan su cui puntare nelle ultime 10 gare dell’anno, dovendo subire la forzata assenza di Tony Stewart, infortunato. Una sola stella per il trentacinquenne pilota di South Bend, Indiana: le sue speranze di ambire al titolo sono ridotte al lumicino ancor prima che la Chase inizi, ma stiamo parlando di NASCAR, perciò mai dire mai.

[divider]
[space height=”20″]

2 STELLE [gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”]

 

[column col=”1/3″]Daytona 500 - Practice[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Joey Logano

Vettura: Ford Fusion #22
Team: Penske Racing
Punti: 2003
Vittorie: 1
Posizione media al traguardo 2013: 14.7
Posizione media in gara 2013: 15.1
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 18.3
Driver rating stagionale: 89.6
Driver rating storico sulle piste della Chase: 74.1

[/column]

Cambiare aria ha fatto decisamente bene a Joey Logano. Lasciato il Joe Gibbs Racing e trovato un sedile al Penske Racing, “Sliced Bread” ha trovato grinta e risultati. Entrato nella Chase per il rotto della cuffia (e grazie a qualche manovra poco pulita con il Front Row Motorsports), Logano è alla prima presenza ai playoff e ha di gran lunga il peggior driver rating sugli ultimi 10 circuiti del calendario, ma guai a sottovalutarlo. In parte per il suo talento, che sembra finalmente aver trovato la strada per concretizzarsi, come dimostrato dai giri che il pilota della Fusion #22 ha percorso nelle ultime gare, e in parte per le energie che il Penske Racing sicuramente riverserà sul suo unico rappresentante nella Chase 2013. Probabilmente non vincerà il titolo, ma potrebbe essere la sorpresa di quest’anno.

[column col=”1/3″]Daytona 500 - Practice[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Kurt Busch

Vettura: Chevrolet SS #78
Team: Furniture Row Racing
Punti: 2000
Vittorie: 0
Posizione media al traguardo 2013: 15.2
Posizione media in gara 2013: 14.2
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 17.6
Driver rating stagionale: 95.1
Driver rating storico sulle piste della Chase: 87.3

[/column]

A qualcuno piace definirlo un mezzo miracolo, ad altri piace identificarlo con la differenza che intercorre tra avere un buon pilota e un campione. Resta il fatto che il 2013 di Kurt Busch al Furniture Row Racing – unico team con base a Denver e che per di più schiera una sola vettura – è di quelli da far girare più di una testa. Il pilota di Las Vegas è il team diretto da Joe Garone sono riusciti nell’impresa di entrare nella Chase e lo hanno fatto dimostrando di poter essere competitivi su qualsiasi circuito e in qualsiasi condizione. Il merito va a Busch e ovviamente anche al sostegno “rinforzato” che la squadra ha ricevuto quest’anno dal Richard Childress Racing, per cui fanno praticamente da quarta macchina. La vittoria è l’unica cosa che è mancata nelle prime 26 gare di questa stagione, ma non è assolutamente detto che Kurt lo sfizio non possa toglierselo da qui a Miami, prima di partire alla volta dello Stewart-Haas Racing. Puntare al titolo, però, è tutta un’altra storia e al team della Chevy #78 sembrano mancare un paio di step per competere ogni settimana contro macchine da guerra come Jimmie Johnson e Matt Kenseth.

[column col=”1/3″]Daytona 500 - Practice[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Jeff Gordon

Vettura: Chevrolet SS #24
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2000
Vittorie stagionali: 0
Posizione media al traguardo 2013: 15.5
Posizione media in gara 2013: 14.3
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 12.5
Driver rating stagionale: 88.6
Driver rating storico sulle piste della Chase: 97.4
[/column]

Entrato nella Chase poco prima della qualifiche del Chicagoland Speedway grazie a una decisione straordinaria della NASCAR, che gli ha assegnato una terza wild card in virtù dei fatti di Richmond, Gordon ha vissuto un’altra stagione sulle montagne russe, tra splendide prestazioni, inconvenienti, errori e sfortune. Se però nel 2011 e nel 2012 erano arrivate delle vittorie, questa volta il quattro volte campione della NASCAR Sprint Cup Series non è riuscito a trovare la strada per la Victory Lane durante la regular season. Sottovalutarlo è sempre un errore, perché può vantare il secondo miglior driver rating sulle piste della Chase e sugli stessi circuiti ha una posizione media al traguardo che può rivaleggiare con quella di Jimmie Johnson. Cosa manca? Forse un po’ di aggressività da parte del pilota e qualche miglioramento da parte del team.

[divider]
[space height=”20″]

3 STELLE [gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”][gdl_icon type=”icon-star-empty” color=”#222″ size=”20px”]

[column col=”1/3″]Daytona 500 - Practice[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Kasey Kahne

Vettura: Chevrolet SS #5
Team: Hendrick Motorsports
Punti: 2013
Vittorie: 2
Posizione media al traguardo 2013: 15.5
Posizione media in gara 2013: 16.5
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 10.0
Driver rating stagionale: 84.2
Driver rating storico sulle piste della Chase: 98.2

[/column]

Kasey Kahne non ha cominciato la stagione 2013 della Sprint Cup Series nel migliore dei modi. Il primo vero acuto del pilota della Chevy #5 è arrivato a Las Vegas, quando si è dovuto arrendere a Matt Kenseth dopo una lunga battaglia per la vittoria sull’ovale da 1,5 miglia del Nevada. La prima affermazione è arrivata poi a Bristol, dove ha battuto Kurt Busch al traguardo. Le gare centrali della stagione sono state condite da molti incidenti e problemi meccahinci meccanici: il più clamoroso quello avvenuto a Michigan quando Kahne era “tranquillo” in testa alla gara. La svolta stagionale per il pilota di Enumclaw, Washington, è arrivata però a Pocono, nella gara di Agosto, quando la seconda vittoria stagionale gli ha praticamente assicurato un posto nella Chase come Wild Card. Attenzione perché Kahne è stato spesso e volentieri il più veloce in pista tra i piloti Hendrick insieme a Jimmie Johnson.

[column col=”1/3″]Daytona 500 - Practice[/column]
[column col=”2/3″ last=”true”]

Kevin Harvick

Vettura: Chevrolet SS #29
Team: Richard Childress Racing
Punti: 2006
Vittorie stagionali: 2
Posizione media al traguardo 2013: 12.7
Posizione media in gara 2013: 12.933
Posizione media al traguardo sulle piste della Chase: 14.2
Driver rating stagionale: 93.1
Driver rating storico sulle piste della Chase: 88.3

[/column]

Nell’ultimo anno di collaborazione con il team Richard Childress Racing, Kevin Harvick non ha fallito il suo obiettivo. Come prevedibile, grazie a 2 vittorie ottenute a Richmond e a Charlotte, unite a 13 top 10 nelle 26 gare già disputate, il posto nella Chase for the Sprint Cup Series è stato ottenuto dalla vettura numero #29 sponsorizzata Budweiser. Ora la strada potrebbe farsi più in salita per Kevin. Il due volte campione della Busch Series dovrà mantenere la calma e il sangue freddo nelle dieci gare che lo separano dalla tanto agognata meta. In più di quindici anni di carriera, Kevin Harvick ha dimostrato in varie occasioni di possedere un caratterino di quelli difficili, capace di metterlo nei guai più di quanto possa con la sua guida. E’ necessario un approccio differente, più ragionato, per mantenersi in carreggiata nella rincorsa al trofeo, sfuggitogli già due volte nel 2010 e nel 2011, quando arrivò terzo in graduatoria. Noi di Motorsport Rants gli abbiamo assegnato un punteggio di 3 stelle su 5: la possibilità di portare a casa il bottino pieno per Harvick e di regalare una soddisfazione storica al RCR non è irrealizzabile, ma il duo Kevin Harvick/Gil Martin non dovrà sbagliare nulla lungo la strada.

Andate alla seconda pagina per conoscere i nostri favoriti

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.