Denny Hamlin centra la pole al Bristol Motor Speedway

Ci sta provando in ogni modo, Denny Hamlin, a raddrizzare una stagione che dal contatto con Joey Logano all’Auto Club Speedway – con conseguente vertebra rotta – non vuole saperne di andare per il verso giusto e questa volta il suo week-end inizia con una splendida pole position al Bristol Motor Speedway.

Le qualifiche a Bristol sono un esercizio di quelli complicati: meno di 30 secondi lanciati pressoché in apnea a quasi 130 miglia di media sul mitico catino da mezzo miglio del Tennessee, con l’obbligo di mantenere la traiettoria esterna, nettamente la più veloce a detta dei piloti, senza però allargare troppo, stando proprio su quella gomma riportata che fa da confine con il groove che è stato che è stato raschiato via durante gli ultimi lavori al tracciato, risalenti alla primavera del 2012. Praticamente basta sbattere le palpebre nel momento sbagliato e sei fregato.

Hamlin ha messo a segno, 31esimo a scendere in pista, un tempo di 14.878 secondi, pari a 128.969 miglia di media, che gli ha consentito di scavalcare Carl Edwards, in testa fino a quel momento per 32 millesimi di secondo – una specie di infinità, se pensate che i primi 42 piloti della griglia sono racchiusi in sei decimi – sulla strada per la 16esima pole in carriera, la quarta del 2013.

Tra i due si è poi inserito Kurt Busch, uno con cui ormai bisogna fare i conti tutte le settimane, che scatterà dalla prima fila accanto alla Toyota #11 del Joe Gibbs Racing. Edwards ha conservato la terza piazza, mentre un millesimo più indietro troviamo Brian Vickers e la Toyota #55 del Michael Waltrip Racing, davanti al vincitore dello scorso week-end Joey Logano.

“Le ultimo sono state le peggiori nove gare della mia carriera” ha detto Hamlin, che da giugno non finisce una corsa con un piazzamento migliore del 18esimo. “Ci abbiamo messo molto del nostro. Siamo finiti KO un paio di volte perché distruggevamo la gomma anteriore destra. A quel punto abbiamo perso la strada giusta per il setup. Ora però stiamo lavorando nella direzione giusta.”

Se vi state chiedendo dove sia finito Kyle Busch, il principale favorito per la IRWIN Tools Night Race, lo dovrete cercare in fondo al gruppo, dove si ritrova a causa di un errore prima e di un testacoda poi nel suo run di qualifica. Uno di questi gli è anche costato una toccata a muro che ha costretto il Joe Gibbs Racing a lavorare parecchio sul posteriore della Toyota #11 per consentirgli di non prendere il muletto. Prepariamoci a una gran gara, perché Kyle darà spettacolo.

Errore anche per Jimmie Johnson, che ha commesso un errore nel giro di lancio ed è riuscito poi ad agguantare la 13esima posizione. Undicesimo invece Mark Martin, alla sua prima uscita con lo Stewart-Haas Racing e al rientro a Bristol dal 2011.

Mike Bliss è stato l’unico a non qualificarsi per la gara che si terrà nella notte tra sabato e domenica, a partire dalle 1:43 italiane.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia


[divider scroll_text=”Torna SU”]

[space height=”20″]

Griglia di partenza Irwin Tools Night Race

1 11 Denny Hamlin FedEx Ground Toyota 14.878 128.969
2 78 Kurt Busch Furniture Row/Sealy Chevrolet 14.901 128.770
3 99 Carl Edwards Fastenal Ford 14.910 128.692
4 55 Brian Vickers(i) Aaron’s Dream Machine Toyota 14.911 128.684
5 20 Matt Kenseth Dollar General Toyota 14.923 128.580
6 22 Joey Logano Shell Pennzoil Ford 14.930 128.520
7 5 Kasey Kahne Farmers Insurance Chevrolet 14.950 128.348
8 39 Ryan Newman Quicken Loans Chevrolet 14.963 128.236
9 56 Martin Truex Jr. NAPA Auto Parts Toyota 14.972 128.159
10 43 Aric Almirola RainEater Wiper Blades Ford 14.975 128.134
11 14 Mark Martin Bass Pro Shops/Mobil 1 Chevrolet 15.008 127.852
12 2 Brad Keselowski Miler Lite Ford 15.021 127.741
13 48 Jimmie Johnson Lowe’s Dover White Chevrolet 15.030 127.665
14 9 Marcos Ambrose Stanley Ford 15.035 127.622
15 29 Kevin Harvick Jimmy John’s Chevrolet 15.039 127.588
16 42 Juan Pablo Montoya Target Chevrolet 15.044 127.546
17 34 David Ragan Peanut Patch Boiled Peanuts Ford 15.046 127.529
18 51 Ryan Truex(i) Seawatch Chevrolet 15.062 127.393
19 88 Dale Earnhardt Jr. Diet Mountain Dew Chevrolet 15.103 127.048
20 1 Jamie McMurray McDonald’s Chevrolet 15.131 126.813
21 27 Paul Menard Menards/Schrock Chevrolet 15.134 126.787
22 10 Danica Patrick # GoDaddy Chevrolet 15.158 126.587
23 47 Bobby Labonte Bush’s Beans Toyota 15.159 126.578
24 15 Clint Bowyer 5-hour Energy Toyota 15.169 126.495
25 38 David Gilliland Dockside Logistics Ford 15.172 126.470
26 98 Michael McDowell Victory Junction Ford 15.185 126.362
27 17 Ricky Stenhouse Jr. # Nationwide Insurance Ford 15.195 126.278
28 35 Josh Wise(i) Carson-Newman University Ford 15.199 126.245
29 16 Greg Biffle 3M/Bondo Ford 15.205 126.195
30 13 Casey Mears GEICO Ford 15.253 125.798
31 83 David Reutimann Burger King/Dr.Pepper Toyota 15.258 125.757
32 24 Jeff Gordon Axalta Coating Systems Chevrolet 15.259 125.749
33 40 Landon Cassill(i) Moon Shine Attitude Apparel Chevrolet 15.309 125.338
34 36 JJ Yeley United Mining Equipment Chevrolet 15.346 125.036
35 32 Ken Schrader Federated Auto Parts Ford 15.349 125.011
36 7 Dave Blaney Tommy Baldwin Racing Chevrolet 15.351 124.995
37 87 Joe Nemechek(i) Greer Roofing Toyota Owner Points
38 30 David Stremme Swan Energy/Lean 1 Toyota Owner Points
39 93 Travis Kvapil Burger King/Dr.Pepper Toyota Owner Points
40 33 Tony Raines(i) LittleJoesAutos.com Chevrolet Owner Points
41 31 Jeff Burton Caterpillar Chevrolet Owner Points
42 95 Scott Speed Leavine Family Racing Ford Owner Points
43 18 Kyle Busch Doublemint Toyota Owner Points