Categorie
Monster Energy Cup Series

Denny Hamlin: “Ho sentito qualcosa schioccare nella mia schiena e ho capito di essere in guai grossi”

Mentre Denny Hamlin era ricoverato in ospedale , dopo l’incidente terribile avvenuto all’ultimo giro dell’Auto Club 400, ha ricevuto un immane supporto da tutta la comunità della NASCAR eccetto da una persona, Joey Logano, colui che è stato anche coinvolto nell’incidente.

“E’ stato veramente incoraggiante per me sapere che non ero solo.  Ero a dir poco contento” ha detto il pilota della Toyota Camry #11 a foxsports.com.

Hamlin è uscito dall’ospedale della California lunedi sera, 29 ore dopo l’incidente che gli ha causato la frattura compressa della prima vertebra lombare. Incontrerà uno specialista nella seconda metà della settimana e, dunque, non si può parlare ancora di una data precisa per il ritorno in pista di Denny, che attualmente è concentrato esclusivamente sulla riabilitazione.

“Non ho mai provato niente del genere prima. La prima cosa che ho sentito è stato qualcosa che  mi schioccava nella schiena e la prima cosa che ho provato a fare è stata quella di uscire dalla macchina. Non riuscivo a respirare e, dopo che sono uscito dalla vettura, non riuscivo nemmeno a muovermi, ecco perché mi sono accasciato. Appena mi sono messo a terra ho cominciato lentamente a respirare di nuovo”.

Dopo che nel passato il pilota della Toyota #11 del JGR aveva avuto problemi ad un disco vertebrale, Hamlin sapeva perfettamente che qualcosa non andava bene.

“Sapevo che non era tutto a posto e ci sono voluti due secondi per sapere che ero nei guai”. 

Il prossimo passo di Hamlin sarà incontrare il Dr. Petty, a Charlotte, North Carolina, probabilmente tra mercoledì e giovedì. La visita sarà utile per stabilire se il pilota di Tampa, Florida, dovrà andare sotto i ferri o se sarà solo necessaria una riabilitazione senza chirurgia.

“Da ieri a oggi, mi sento molto ma molto meglio, ma non so quanto ci voglia per recuperare a pieno. Ho letto un po’ di cose e niente di ciò che ho letto mi ha incoraggiato su come dovrò trascorrere i prossimi mesi.”

La  Sprint Cup Series ha ora una settimana di pausa, dopo aver corso per cinque settimane di fila, prima di andare a Martinsville. Hamlin ha dichiarato che la cosa più importante per lui è la riabilitazione. Niente è più importante di sentirsi a posto.

“E’ difficile da dire”, ha dichiarato quando gli è stato chiesto di Martinsville. “Con la  substance-abuse policy della NASCAR devi essere certo di avere in corpo meno medicinali possibili. A questo punto, sarà veramente dura per me prevedere dove sarò nei prossimi giorni.”

Con Joey Logano è stata battaglia vera e Denny la prende con molta filosofia nonostante come sia andata.

“Penso che entrambi abbiamo fatto ciò che dovevamo fare. Joey stava veramente spingendo negli ultimi giri. Quando ha visto che stavo per vincere, ha permesso che ciò non succedesse”. 

Comunque, per ora, la cosa più importante è che Denny Hamlin si ristabilisca completamente!

Auguri Denny!

UPDATE

Nel corso della nottata, il Joe Gibbs Racing ha fatto sapere che Denny Hamlin dovrà rimanere fermo per almeno sei settimane senza subire pero’ nessun intervento chirurgico. Pertanto, il team non ha ancora deciso chi sarà a rimpiazzare Hamlin. Tra le ipotesi dei possibili sostituti si fa il nome di Darrel Wallace Jr. che corre alcune gare in Nationwide Series proprio con il JGR.

Federico Floccari

[follow id=”nascarfannation” size=”large” count=”true” ]

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.