Categorie
Monster Energy Cup Series

E’ Ryan Newman a baciare i mattoni di Indianapolis

Anche quest’anno, come nei precedenti tre, Ryan Newman la sua vittoria l’ha centrata. Questa volta però è stata ancor più speciale, perché è arrivata nella cattedrale di Indianapolis, in una delle gare più importanti della stagione NASCAR e dopo aver piegato con pieno merito, sia strategico che prestazionale, la concorrenza di Jimmie Johnson, uno che i mattoni di Indy li ha baciati ben quattro volte e quest’anno sembra inarrestabile nella corsa al sesto titolo assoluto.

[divider]

       [Google]

[divider]

Oggi però sotto i riflettori c’è Ryan Newman, che porta il suo bottino a 17 successi in carriera, accosta le labbra alla Brickyard più o meno un anno e quattro mesi dopo la vittoria di Martinsville del 2012, in un momento in cui, dopo l’annuncio che lo Stewart-Haas Racing farà a meno di lui l’anno prossimo, ha un bisogno assoluto di fare bella figura.

Partiti dalla prima fila, Newman – che era anche il poleman dopo aver siglato il record del circuito sabato – e Johnson hanno dominato in lungo e in largo la Crown Royal Samuel Deeds 400, percorrendo un totale di 118 giri in testa sui 160 disputati, alternandosi al comando più volte e cedendo il comando . A fare la differenza tra i due è stata soprattutto una scelta strategica messa in atto dal crew-chief Matt Borland durante l’ultima sosta in verde, a 25 giri dalla bandiera a scacchi.

Un paio di tornate prima i meccanici di Johnson, impeccabili per tutta la gara, avevano avuto un’esitazione nel sostituire la posteriore sinistra della Chevy #48, realizzando un pit-stop da 17 secondi. I ragazzi Stewart-Haas Racing hanno invece optato per la sostituzione di due soli pneumatici, rispedendo Newman in pista con oltre 8 secondi di vantaggio da gestire e una vettura che aveva già dimostrato ampiamente di essere molto performante.

Il margine è stato perfettamente sufficiente e il 35enne eroe locale – Newman è infatti di South Bend, Indiana – ha tagliato il traguardo con 2,6 secondi di vantaggio sul cinque volte campione della NASCAR Sprint Cup Series. Newman è anche il terzo pilota, dopo Harvick e Johnson, a trionfare a Indy partendo dalla pole position.

Dalle varie strategie che si sono intrecciate con le 3 bandiere gialle che hanno interrotto lo svolgimento della Crown Royal Samuel Deeds 400, sempre piuttosto avara di azione in pista ma molto interessante sul piano strategico, sono emersi ben altri quattro piloti targati Hendrick: Kasey Kahne è giunto terzo,Tony Stewart quarto, Dale Earnhardt Jr. sesto dopo essere stato anche fra i doppiati a causa di una ruota fissata male e Jeff Gordon settimo. In mezzo a loro si è infilato un solidissimo Matt Kenseth, quinto al traguardo con la Toyota Camry #20 del Joe Gibbs Racing.

Joey Logano ha beneficiato di una strategia alternativa del Penske Racing per chiudere al nono posto, davanti a Juan Pablo Montoya. Il colombiano è solitamente molto forte a Indianapolis, ma questa volta, pur essendo veloce, non è mai stato veramente in lotta per la vittoria.

E’ andata decisamente maluccio anche al campione in carica Brad Keselowski, che ha provato ad allungare al massimo l’ultimo stint sperando in una gialla nel finale, ma si è poi dovuto fermare a una decina di tornate dal termine, chiudendo poi in 21esima posizione.

Mentre Johnson allunga ancora in classifica, portando il suo vantaggio su Clint Bowyer, decisamente anonimo a Indianapolis, a qualcosa come 75 punti, la NASCAR Sprint Cup si sposta in Pennsylvania per la seconda gara stagionale al Pocono Raceway, in programma per domenica prossima.

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

[divider]

Ordine d’arrivo della Crown Royal Samuel Deeds 400

1 1 39 Ryan Newman Quicken Loans / The Smurfs Chevrolet 160 47 4 Running 4 45
2 2 48 Jimmie Johnson Lowe’s / Kobalt Tools Chevrolet 160 44 2 Running 4 73
3 7 5 Kasey Kahne Great Clips Chevrolet 160 41 Running
4 5 14 Tony Stewart Mobil 1 / Bass Pro Shops Chevrolet 160 40 Running
5 13 20 Matt Kenseth Dollar General Toyota 160 39 Running
6 15 88 Dale Earnhardt Jr. National Guard Chevrolet 160 38 Running
7 9 24 Jeff Gordon Pepsi Max Chevrolet 160 38 1 Running 2 11
8 11 22 Joey Logano Shell Pennzoil Ford 160 37 1 Running 2 11
9 8 42 Juan Pablo Montoya Target Chevrolet 160 36 1 Running 1 1
10 19 18 Kyle Busch M&M’s Red-White-Blue M-Prove America Toyota 160 34 Running
11 38 56 Martin Truex Jr. NAPA Auto Parts Toyota 160 33 Running
12 23 27 Paul Menard Menards / Duracell Chevrolet 160 33 1 Running 1 1
13 3 99 Carl Edwards Fastenal Ford 160 32 1 Running 1 1
14 6 78 Kurt Busch Furniture Row / Beautyrest Chevrolet 160 30 Running
15 18 1 Jamie McMurray Cessna Chevrolet 160 30 1 Running 1 5
16 10 9 Marcos Ambrose DeWalt Ford 160 28 Running
17 21 43 Aric Almirola Eckrich Ford 160 27 Running
18 4 11 Denny Hamlin FedEx Express Toyota 160 27 1 Running 1 4
19 24 29 Kevin Harvick Jimmy John’s Chevrolet 160 26 1 Running 1 2
20 17 15 Clint Bowyer RKMotorsCharlotte.com Toyota 160 25 1 Running 1 1
21 12 2 Brad Keselowski Miller Lite Ford 160 24 1 Running 2 5
22 14 51 AJ Allmendinger Phoenix Construction Chevrolet 160 22 Running
23 26 55 Mark Martin Aaron’s Dream Machine Toyota 160 21 Running
24 27 16 Greg Biffle 3M Safety Ford 159 20 Running
25 25 17 Ricky Stenhouse Jr. # Ford EcoBoost Ford 159 19 Running
26 20 33 Austin Dillon(i) Mycogen Seeds Chevrolet 159 0 Running
27 30 13 Casey Mears GEICO Ford 159 17 Running
28 28 21 Trevor Bayne(i) Motorcraft / Quick Lane Tire & Auto Center Ford 159 0 Running
29 31 83 David Reutimann Burger King / Dr Pepper Toyota 158 15 Running
30 33 10 Danica Patrick # GoDaddy Chevrolet 158 14 Running
31 22 93 Travis Kvapil Burger King / Dr Pepper Toyota 158 13 Running
32 35 98 Michael McDowell K-Love / Curb Records Ford 157 12 Running
33 29 40 Landon Cassill(i) Interstate Moving Services Chevrolet 157 0 Running
34 36 34 David Ragan CSX / Play It Safe Ford 157 10 Running
35 42 38 David Gilliland Long John Silver’s Ford 157 9 Running
36 34 47 Bobby Labonte Scott Products Toyota 157 8 Running
37 41 7 Dave Blaney Tommy Baldwin Racing Chevrolet 156 7 Running
38 32 35 Josh Wise(i) MDS Transport Ford 156 0 Running
39 39 36 JJ Yeley Tommy Baldwin Racing Chevrolet 156 5 Running
40 37 30 David Stremme Widow Wax / Lean1 Toyota 151 4 Running
41 40 87 Joe Nemechek(i) Toyota 146 0 Running
42 43 32 Timmy Hill # OXYwater Ford 121 2 Running
43 16 31 Jeff Burton Caterpillar Chevrolet 110 1 Running

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.