Gordon torna al successo a Martinsville, Johnson e Kenseth appaiati in vetta alla classifica

Ci sono voluti più di 400 giri della “graffetta” di Martinsville per vedere un run in verde di una certa consistenza e a primeggiare è stato Jeff Gordon, dopo un bel duello con Matt Kenseth. Un vero esperto del circuito della Virginia, Gordon porta così il suo bottino in carriera a 88 vittorie, 8 delle quali proprio a Martinsville. Un dato che lo appaia a Jimmie Johnson in vetta alla classifica dei plurivincitori al “paperclip” attualmente in attività.

Come ogni gara che si rispetti su questo ovale decisamente atipico – praticamente due tornanti collegati da due rettilinei lunghi circa 800 piedi – anche la Goody’s Headache Relief Shot 500 è stata caratterizzata da una marea di contatti, avvenuti in gran parte in frenata, frangente in cui per superare è praticamente necessario rifilare una bussata a chi precede onde guadagnare la traiettoria interna in vista dell’uscita di curva. Le gialle sono state ben 17, l’ultima delle quali per detriti (un pezzo di paraurti anteriore di Dale Earnhardt Jr.) a 83 giri dalla fine, e hanno permesso di vedere una gran varietà di strategie, anche se a dividersi il comando delle operazioni sono stati soprattutto Matt Kenseth, in testa per un totale di ben 202 tornate, Jimmie Johnson (123) e Jeff Gordon (78).

Johnson e Gordon hanno avuto la meglio nelle fasi iniziali, ma poi il pilota della Chevy #24 è finito nelle retrovie a causa di una sosta piuttosto lenta ed è stato costretto a recuperare posizioni in una lunga sequenza di ripartenze, la stessa che ha visto il cinque volte campione della NASCAR Sprint Cup Series rimanere invischiato nel traffico sulla fila esterna, decisamente la più lenta in restart. Johnson ha poi preferito fermarsi a montare quattro gomme nuove piuttosto che continuare a perdere terreno ad ogni bandiera verde ed è riuscito a riguadagnare la fila interna solo alla tornata xx, quando si trovava in settima piazza.

Ad approfittare delle sfortune del duo del team Hendrick e di una vettura molto a posto è stato un Kenseth straordinario, che per la prima volta in carriera – non a caso proprio quest’anno che ha come compagni di team Denny Hamlin e Kyle Busch, due che a Martinsville vanno sempre forte – si è dimostrato perfettamente in grado di vincere. Per l’ennesima volta Kenseth ha fatto meglio dei teammates e si è presentato in testa a quello che si è rivelato essere l’ultimo restart, quando mancavano 77 giri alla fine della Goody’s Headache Relief Shot 500, 33esima prova della Sprint Cup 2013.

Kenseth ha fatto però i conti senza l’oste, ovvero Jeff Gordon, che lo ha seguito come un’ombra fino a quando, a 21 giri dal traguardo e dopo un paio di colpetti, ha trovato il varco giusto, si è portato al comando ed è andato a vincere la sua prima gara della stagione.

Il pilota del Joe Gibbs Racing ha poi dovuto guardarsi dal ritorno di Clint Bowyer, fortissimo sulla lunga distanza e in testa per 60 giri nel corso della gara, riuscendo a tagliare il traguardo in seconda posizione per un soffio davanti al pilota della Toyota Camry #15 del Michael Waltrip Racing.

Brad Keselowksi ha conquistato la quarta piazza e preceduto sotto la bandiera a scacchi Jimmie Johnson, grande favorito della vigilia in virtù della vittoria da dominatore ottenuta ad aprile ma un po’ in difficoltà a tenere il passo dei primi nel finale.

Kevin Harvick ha portato a casa il sesto posto nonostante le polemiche di sabato con il Richard Childress Racing, mentre Denny Hamlin ha portato alla settima piazza una Camry #11 decisamente ammaccata, davanti a un ancor più malconcio Dale Earnhardt Jr.. Greg Biffle, nono al traguardo al termine di una gran rimonta, nel dopo gara ha avuto a che ridire con Johnson, reo di avergli rifilato la paraurtata che ha staccato parte della carrozzeria posteriore della Fusion #16, obbligandolo a rimontare dalle retrovie nell’ultimo run. Jamie McMurray ha completato la top-10.

“E’ difficile spiegare quello che provo in questo momento,” ha detto Jeff Gordon in Victory Lane. “Ci abbiamo provato per tutto l’anno e non abbiamo mai mollato, non ci siamo mai arresi. Sapevamo di essere veloci sulla breve distanza, ma abbiamo lavorato bene sulla macchina e alla fine, con gomme usurate avevo giusto un po’ di sovrasterzo. Ci ho creduto fino alla fine e ogni volta che vedevo Matt leggermente di traverso cercavo di conservare un po’ le gomme. Alla fine ce l’ho fatta e dedico questa vittoria a mia moglie!”

La Sprint Cup Series fa ora rotta verso Forth Worth per la prossima gara al Texas Motor Speedway con la lotta per il titolo ancora apertissima.

La Classifica

Matt Kenseth e Jimmie Johnson lasciano Martinville appaiati a 2294 punti, con il primo in vantaggio per il maggior numero di vittorie. I due hanno 27 punti di vantaggio su Jeff Gordon, entrato nella Chase su decisione della NASCAR dopo il fattaccio di Richmond, e 28 su Kevin Harvick. Kyle Busch scivola in quinta piazza a 36 lunghezze dalla vetta.

(1) M. Kenseth 2,294;(2) J. Johnson 2,294;(3) J. Gordon 2,267;(4) K. Harvick 2,266;(5) Kyle Busch 2,258;(6) C. Bowyer 2,239;(7) D. Earnhardt Jr. 2,238;
(8) G. Biffle 2,236;(9) Kurt Busch 2,219;(10) C. Edwards 2,218;(11) J. Logano 2,209;(12) R. Newman 2,188;(13) K. Kahne 2,170.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia


[divider]

[space height=”20″]

Ordine d’arrivo della Goody’s Headache Relief Shot 500

Martinsville Speedway
Martinsville, Virginia
Sunday, October 27, 2013

1. (9) Jeff Gordon, Chevrolet, 500, $183596.
2. (4) Matt Kenseth, Toyota, 500, $177736.
3. (5) Clint Bowyer, Toyota, 500, $141478.
4. (11) Brad Keselowski, Ford, 500, $153436.
5. (2) Jimmie Johnson, Chevrolet, 500, $144046.
6. (10) Kevin Harvick, Chevrolet, 500, $133846.
7. (1) Denny Hamlin, Toyota, 500, $110560.
8. (12) Dale Earnhardt Jr., Chevrolet, 500, $101060.
9. (33) Greg Biffle, Ford, 500, $100460.
10. (7) Jamie McMurray, Chevrolet, 500, $114555.
11. (22) Jeff Burton, Chevrolet, 500, $94160.
12. (14) Carl Edwards, Ford, 500, $119560.
13. (13) Juan Pablo Montoya, Chevrolet, 500, $111899.
14. (6) Joey Logano, Ford, 500, $112243.
15. (3) Kyle Busch, Toyota, 500, $132993.
16. (15) Martin Truex Jr., Toyota, 500, $115910.
17. (41) Danica Patrick #, Chevrolet, 499, $85035.
18. (19) Kurt Busch, Chevrolet, 499, $109155.
19. (16) Marcos Ambrose, Ford, 499, $109299.
20. (18) Aric Almirola, Ford, 499, $119871.
21. (28) Casey Mears, Ford, 499, $107543.
22. (23) Paul Menard, Chevrolet, 499, $111101.
23. (27) David Gilliland, Ford, 499, $96993.
24. (32) Travis Kvapil, Toyota, 499, $102743.
25. (35) Elliott Sadler(i), Toyota, 499, $88860.
26. (36) Michael McDowell, Ford, 498, $77035.
27. (25) Kasey Kahne, Chevrolet, 497, $94860.
28. (38) Ken Schrader, Ford, 496, $91368.
29. (24) Landon Cassill(i), Chevrolet, 495, $76585.
30. (37) JJ Yeley, Chevrolet, 495, $81010.
31. (20) Ricky Stenhouse Jr. #, Ford, 495, $124721.
32. (34) Bobby Labonte, Toyota, 494, $96332.
33. (40) Joe Nemechek(i), Toyota, 493, $76160.
34. (31) Josh Wise(i), Ford, 490, $76110.
35. (30) Cole Whitt(i), Toyota, 459, $76060.
36. (21) Mark Martin, Chevrolet, 455, $122835.
37. (43) David Reutimann, Toyota, Rear Gear, 451, $75947.
38. (17) Ryan Newman, Chevrolet, 432, $105408.
39. (29) Dave Blaney, Chevrolet, Accident, 357, $67250.
40. (42) Reed Sorenson(i), Ford, Rear Gear, 275, $63250.
41. (39) Tony Raines(i), Chevrolet, Brakes, 220, $59250.
42. (26) Kyle Larson(i), Chevrolet, Engine, 160, $63250.
43. (8) David Ragan, Ford, Engine, 109, $59750.