I team della Sprint Cup formano la Race Team Alliance

Subway Firecracker 250 - Qualifying

Un gruppo di nove team della NASCAR Sprint Cup Series  hanno annunciato che la formazione di un’associazione chiamata Race Team Alliance (RTA).  Lo scopo di questa organizzazione è di creare un luogo di incontro per gli stessi team per esplorare aree di comune interesse e lavorare in modo costruttivo su varie iniziative volte a preservare, promuovere e far crescere il mondo delle stock car. L’organizzazione intende espandere i suoi confini anche ai team minori della Sprint Cup nel futuro più immediato.

La RTA, inoltre, ha in mente di esplorare vie innovative per controllare le spese dei team e far si che quelle stesse spese non vadano a far lievitare i costi.  Rob Kauffman, co-owner del Michael Waltrip Racing, è stato eletto primo presidente della RTA.

“Con l’incoraggiamento della NASCAR e dei costruttori, i team si sono incontrati in varie forme durante il corso degli anni per trovare punti di comune accordo. Questa associazione formalizza tutto ciò. ” ha dichiarato Kauffman. “La parola chiave è ‘Collaborazione’. Tutti noi abbiamo interesse a far crescere la popolarità della NASCAR. Lavorando insieme e avendo un unico porta voce, dovrebbe essere tutto più semplice e più diretto…. l’idea è quella di lavorare tutti assieme per incrementare i guadagni, spendere in modo più efficiente e far soddisfatti tutti i nostri sponsor.”

La RTA è formata dai seguenti team: Chip Ganassi Racing with Felix Sabates, Hendrick Motor Sports, Joe Gibbs Racing, Michael Waltrip Racing, Richard Childress Racing, Richard Petty Motor Sports, Roush Fenway Racing, Stewart-Haas Racing e  Team Penske. 

Ovviamente dai quartieri alti di Daytona Beach non si è fatta attendere la risposta: “La NASCAR è consapevole del concetto di alleanza che i team owners hanno in mente ma ha ancora poca struttura. Apparentemente, sembra che sia ancora in un processo di sviluppo e stiamo ancora aspettando ulteriori dettagli… quindi sarebbe inappropriato commentare subito. La missione della NASCAR è stata sempre quella di creare un terreno dove tutti potessero competere nel modo più coretto possibile. Il nostro lavoro è quello di sostenere tutti i team, grandi o piccoli che siano.” 

Federico Floccari – @NASCARCountryUS