Kevin Harvick ritorna “The Closer”, Keselowski mette le mani sul titolo

Dopo più di un anno, Kevin Harvick è tornato a calarsi nei panni di “The Closer” per vincere ai supplementari una Advocare 500 in cui è successo di tutto: Kyle Busch ha dominato per poi sparire nel finale, Johnson ha lasciato contro il muro la leadership in classifica, Keselowski ha schivato una serie di incidenti avvenuti a pochi metri da lui per andare a prendersi il primo posto nella generale, i team di Jeff Gordon e Clint Bowyer si sono lanciati in una colossale rissa e la gara si è conclusa con un incidente sul traguardo.

Harvick, su cui sono sorte nei giorni scorsi voci di un passaggio allo Stewart-Haas Racing dal 2014, non vinceva in Sprint Cup dal 10 settembre 2012 e quello di domenica a Phoenix è il suo 19esimo successo in 429 presenze nella serie.

La gara

Che Kyle Busch fosse decisamente a suo agio sul banking di Phoenix, lo si era già visto nelle libere, dominate dal pilota del Joe Gibbs Racing, e in qualifica, quando il talento di Las Vegas aveva conquistato la pole position realizzando anche il nuovo record del tracciato. Il pilota di Las Vegas è partito a spron battuto e ha largamente dominato la Advocare 500 per tre quarti di gara, totalizzando 237 giri in testa sui 319 poi disputati.

Martin Truex Jr., che partiva dalla seconda posizione in griglia, è uscito subito di scena per problemi al motore e a dare del filo da torcere a Busch ci ha provato l’altro pilota del JGR, Denny Hamlin, insieme a Brad Keselowski, risalito dalla 14esima posizione fino a conquistare anche il punto bonus per aver compiuto un giro in testa.

Proprio Keselowski,in lotta con Jimmie Johnson per la leadership in classifica, è stato al centro della cronaca per buona parte della gara. Il pilota del Penske Racing è apparso più in palla, mentre il cinque volte campione della Sprint Cup ha dovuto lavorare parecchio per trovare velocità e costanza nella Chevrolet #48 dell’Hendrick Motorsports, con cui era partito dalla 24esima posizione.

Keselowski è riuscito a risalire il gruppo con più rapidità, ma Johnson si era portato in settima posizione, con la possibilità di limitare i danni, quando la sfortuna — e un uso eccessivo del freno — hanno fatto esplodere la gomma anteriore destra della Impala #48 al giro 234, spedendo Johnson a muro e causando l’uscita della quarta bandiera gialla della giornata. A differenza di quanto accaduto in Kansas, questa volta i meccanici del team Hendrick nulla hanno potuto per non perdere troppo terreno e Johnson ha potuto riprendere la via della pista solo dopo 38 giri trascorsi in garage.

A quel punto Keselowski ha badato a massimizzare il proprio vantaggio in classifica, pur senza rischiare più del dovuto, ma ha rischiato diverse volte di restare coinvolto negli incidenti che hanno costellato la parte finale della Advocare 500 e hanno ribaltato il dominio di Busch, nonché innescato molte polemiche che (forse) si placheranno solo nei prossimi giorni.

Un testacoda di Tony Stewart, innescato da Aric Almirola, ha neutralizzato la gara per la sesta volta a 30 giri dal termine e poco dopo una foratura ha spedito a muro Sam Hornish Jr. e riaccodato il gruppo dietro la Pace Car. Del restart successivo, avvenuto a sette giri dalla bandiera a scacchi, ha approfittato Harvick —brillante all’esterno dopo aver recuperato dalla 19esima posizione di partenza— per scavalcare Busch e portarsi al comando, mentre il rivale si ritrovava a difendersi anche dagli attacchi di Hamlin. Nella concitazione del gruppo, uno scambio i cortesie tra Clint Bowyer e Jeff Gordon ha prodotto la foratura della posteriore sinistra di quest’ultimo, ma la NASCAR non ha esposto la bandiera gialla immediatamente, preferendo richiamare il pilota della Chevy #24 con una bandiera nera per evitare che restasse in pista a velocità molto ridotta.

Gordon ha però ignorato le indicazioni e ha aspettato l’arrivo di Bowyer per vendicarsi di quella che ha considerato l’ultima di una serie di scorrettezze, spedendo il pilota della Toyota #15 a muro e coinvolgendo anche Joey Logano e Aric Almirola. Per rimuovere l’ammasso di detriti è stata necessaria una bandiera rossa da 15 minuti circa, durante la quale è scoppiata una vera e propria maxi-rissa nella zona dei garage tra i team di Gordon e Bowyer, che è stata sedata con fatica e di cui vedremo le conseguenze disciplinari martedì.

La Advocare 500 è ripresa con un finale in Green-White- Checkered che ha riservato ulteriori sorprese: Harvick è scattato al comando e Hamlin è riuscito a scavalcare Busch, mentre poco più indietro Danica Patrick è finita in testacoda e ha danneggiato la sua vettura contro le barriere di curva 4, ma il direttore di gara non ha esposto la bandiera gialla, e non lo ha fatto nemmeno quando del liquido, perso dalla Chevy #10, ha inondato l’ultima parte della pista.

I primi sono transitati pochi secondi dopo e, mentre Harvick è riuscito in qualche modo a controllare la vettura, alle sue spalle si è scatenato un incidente colossale, che ha visto coinvolti tra gli altri Keselowski, Mark Martin, Kurt Busch e Paul Menard, la cui vettura si è infilata sotto quella della Patrick contro il muretto interno del rettilineo principale.

Nessun pilota ha riportato conseguenze fisiche e l’ordine d’arrivo ha visto Harvick precedere Denny Hamlin, Kyle Busch, Kasey Kahne, Ryan Newman, Brad Keselowski, Greg Biffle, Kurt Busch, Paul Menard e Mark Martin.

Johnson è stato classificato in 32esima posizione.

[button color=”blue” size=”small” link=”http://motorsportrants.com/nascar/sprint-cup-series-nascar/sprint-cup-series-video-completo-della-advocare-500/#” target=”blank” ]Vedi il video completo della gara[/button]

Le dichiarazioni dei protagonisti

“Sicuramente, avendone la possibilità, è sempre preferibile sempre essere davanti in classifica, specialmente nelle ultime gare, quindi sono contento della situazione. So anche, però, che i problemi che loro hanno avuto oggi potremmo averli anche noi settimana prossima, quindi proverò a non dare nulla per certo. Dobbiamo restare concentrati su quello che ci aspetta, e dobbiamo fare al meglio il nostro lavoro a Homestead. È su questo che sono concentrato.”Brad Keselowski

“Ci possono essere delle distrazioni. Può succedere di tutto al di fuori della pista, quando arriviamo nei garage, tutti fanno il loro lavoro, io salgo in macchina e lui (Richard Childress) è al muretto, non esiste altro che la gara. Vogliamo correre e questo comporta avere un sacco di attenzione mediatica, un sacco di cose che esulano dalla corsa stessa, ma quando scendiamo in pista tutto quello che vogliamo è arrivare qui, esattamente qui, a parlare dopo la gara in Victory Lane, facendo ciò che ci rende felici. È stato un anno frustrante, ma alla penultima gara eccoci qui.”Kevin Harvick

“Sono le corse. Andremo a Homestead e faremo tutto quello che sarà in nostro potere. Se fosse successo un metro più in là probabilmente avremmo patito solo una foratura che non saremmo finiti a muro.”Jimmie Johnson

“I ragazzi mi hanno dato una grande macchina, ma sfortunatamente ho regalato la gara a qualcun’altro. Mi dispiace per il team perché ha lavorato così duramente durante questo fine settimana e veramente, avendo la miglior macchina del lotto, ti aspetti di vincere e vorresti vincere, ma direi che oggi non ne sono stato capace.”Kyle Busch

La classifica

La lunghissima stagione della NASCAR si chiuderà il prossimo fine settimana a Homestead, Florida, e in vetta alla classifica arriverà Brad Keselowski, che ha un margine ragionevolmente tranquillizzante di 20 punti su Jimmie Johnson, l’unico che può ancora sottrargli la sua prima Sprint Cup. Kasey Kahne è terzo a 50 lunghezze.

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

Ordine d’arrivo della Advocare 500 (via nascar.com)

FIN ST CAR DRIVER MAKE SPONSOR PTS/BNS LAPS STATUS
1 19 29 Kevin Harvick Chevrolet Budweiser 47/4 319 Running
2 3 11 Denny Hamlin Toyota FedEx Ground 43/1 319 Running
3 1 18 Kyle Busch Toyota M&M’s 43/2 319 Running
4 4 5 Kasey Kahne Chevrolet Farmers Insurance 40/0 319 Running
5 12 39 Ryan Newman Chevrolet Quicken Loans 40/1 319 Running
6 14 2 Brad Keselowski Dodge Miller Lite 39/1 319 Running
7 20 16 Greg Biffle Ford Filtrete 37/0 319 Running
8 6 78 Kurt Busch Chevrolet Furniture Row 36/0 319 Running
9 7 27 Paul Menard Chevrolet Menards / Rheem 35/0 319 Running
10 10 55 Mark Martin Toyota Aaron’s Dream Machine 35/1 319 Running
11 13 99 Carl Edwards Ford Fastenal 33/0 319 Running
12 21 42 Juan Montoya Chevrolet Target 32/0 319 Running
13 33 31 Jeff Burton Chevrolet Caterpillar 31/0 319 Running
14 22 17 Matt Kenseth Ford Ford EcoBoost 30/0 319 Running
15 30 47 Bobby Labonte Toyota Vektor Vodka 29/0 319 Running
16 5 43 Aric Almirola Ford Farmland 28/0 319 Running
17 37 10 Danica Patrick Chevrolet GoDaddy.com 0 319 Running
18 17 9 Marcos Ambrose Ford Black & Decker 26/0 319 Running
19 9 14 Tony Stewart Chevrolet Mobil 1 / Office Depot 25/0 319 Running
20 39 93 Travis Kvapil Toyota Burger King 25/1 319 Running
21 23 88 Dale Earnhardt Jr. Chevrolet Diet Mountain Dew / National Guard 23/0 317 Running
22 25 13 Casey Mears Ford GEICO 22/0 317 Running
23 18 1 Jamie McMurray Chevrolet Bass Pro Shops / Allstate 21/0 317 Running
24 8 51 Regan Smith Chevrolet Phoenix Construction 20/0 316 Running
25 27 83 Landon Cassill Toyota Burger King 19/0 316 Running
26 42 36 Dave Blaney Chevrolet Accell Construction 18/0 316 Running
27 15 20 Joey Logano Toyota Dollar General 17/0 312 Accident
28 16 15 Clint Bowyer Toyota 5-hour Energy 16/0 312 Accident
29 41 32 Timmy Hill Ford U.S. Chrome / TMone 0 312 Running
30 11 24 Jeff Gordon Chevrolet DuPont 14/0 309 Accident
31 26 22 Sam Hornish Jr. Dodge Shell / Pennzoil 0 299 Accident
32 24 48 Jimmie Johnson Chevrolet Lowe’s / Kobalt Tools 12/0 281 Running
33 29 34 David Ragan Ford CertainTeed / 31-W Insulation 11/0 280 Accident
34 32 30 David Stremme Toyota Inception Motorsports 10/0 86 Brakes
35 35 33 Stephen Leicht * Chevrolet Little Joes
Autos.com
9/0 74 Rear Gear
36 31 38 David Gilliland Ford Loan Mart 8/0 50 Accident
37 38 26 Josh Wise * Ford MDS Transport 7/0 50 Brakes
38 28 98 Michael McDowell Ford Phil Parsons Racing 6/0 36 Brakes
39 43 87 Joe Nemechek Toyota AM-FM Energy Wood & Pellet Stoves / aloft hotel tempe 0 30 Brakes
40 34 144 David Reutimann Ford No Label Watcher 4/0 28 Vibration
41 36 119 Mike Bliss Toyota Plinker Tactical / Value Place 0 15 Accident
42 40 191 Jason Leffler Toyota Plinker Tactical / Value Place 0 10 Brakes
43 2 56 Martin Truex Jr. Toyota NAPA Auto Parts 1/0 10 Engine