La NASCAR considera di correre con due diversi pacchetti aerodinamici nel 2016

during the NASCAR Sprint Cup Series Bojangles' Southern 500 at Darlington Raceway on September 6, 2015 in Darlington, South Carolina.
during the NASCAR Sprint Cup Series Bojangles’ Southern 500 at Darlington Raceway on September 6, 2015 in Darlington, South Carolina.

La NASCAR ha fatto intendere che probabilmente correrà con due diversi pacchetti aerodinamici per la stagione 2016 della Sprint Cup Series con l’acclamato pacchetto a basso carico usato per la maggior parte delle gare in calendario.

Steve O’Donnell – executive vice president and chief racing development officer, ha dichiarato in un’intervista al canale SiriusXM che per gli ovali più grandi verrà con molta probabilità usato un pacchetto differente.

“Dobbiamo ancora valutare una serie di cose,” ha detto O’Donnell. “Impiegheremo le prossime due settimane a parlare con tutt gi addetti ai lavori. Il pacchetto a basso carico – assieme alle gomme più soft – si è rivelato essere una scelta azzeccata e abbiamo visto cose che ci sono piaciute molto, e penso proprio che lo rivedremo in azione per un maggior numero di gare l’anno prossimo, ad eccetto di alcune piste come Michigan o California… quindi molto probabilmente vedremo due pacchetti in azione, quello a basso carico e un altro adatto per gli speedway più grandi. Comunque, per le maggior parte dell corse, vedrete quello a basso carico in azione. Dobbiamo solo concludere una serie di meeting con i team, avere il loro feedback e finalizzare il tutto per la fine di settembre.”

Dopo il successo del debutto al Kentucky Speedway , due mesi fa, il pacchetto a basso carico ha ottenuto praticamente il feedback positivo di tutti i piloti dopo la Southern 500 di domenica sera al Darlingon Raceway. Ci sono stati 24 sorpassi sotto bandiera verde per la leadership, un 60% in più rispetto alla stessa gara dello scorso anno sull’ovale da 1.366 miglia.

Il vincitore Carl Edwards ha esortato la NASCAR ad usare il pacchetto a basso carico durante la Chase for the Sprint Cup. L’associazione di Daytona Beach aveva però annunciato a metà agosto che avrebbe continuato ad usare il pacchetto standard del 2015 per le ultime 11 gare della stagione e O’Donnell lo ha riconfermato dopo Darlington.

“Sfortunatamente non ci sarà la possibilità di vedere il pacchetto a basso carico per il resto di questa stagione,” ha detto O’Donell. “Apprezzo la passione di Carl… ho subito capito che gli piaceva questo pacchetto. Prima di Darlington, abbiamo tenuto un incontro e abbiamo parlato su quale fosse il pacchetto giusto da usare per la Chase. Alla fine abbiamo deciso di rimanere con quello standard 2015… i team hanno speso un sacco di tempo nel fare di test su questo pacchetto e Goodyear ha fornito le gomme giuste per quel pacchetto per le ultime dieci gare. Quindi ci siamo sentiti in dovere di prenderci tutto il tempo necessario per cosa fosse meglio per il 2016 e siamo sicuri che lo faremo nel modo migliore. Per la Chase, ripeto, useremo il pacchetto standard 2015.”’