Sanzioni al Michael Waltrip Racing: le dichiarazioni a freddo dei coinvolti

Ciò che è successo sabato sera al Richmond International Raceway ha scatenato un terremoto senza precedenti all’interno della NASCAR Sprint Cup Series. Molte sono state le reazioni e quasi tutte con diversi punti di vista. Certamente, la parte di garage più colpita è stata quella che fa riferimento al Michael Waltrip Racing, che si è improvvisamente ritrovato dalle stelle alle stalle. Diverse personalità del MWR hanno commentato l’accaduto, dando la loro versione dei fatti e le proprie impressioni: Martin Truex Jr., il più colpito dalle penalità,  e Michael Waltrip, owner del MWR,  in primis. In seguito non sono mancati i commenti degli sponsor dello stesso MWR e di un imbufalito Rick Hendrick, che ha visto uno dei suoi piloti, Jeff Gordon, vittima di una manipolazione della corsa nelle ultime tornate.

Martin Truex Jr

“Voglio solo un momento per ringraziare tutti i miei fan, NAPA AUTO PARTS, Toyota, la NASCAR e il MWR per il loro supporto. Ero veramente eccitato quando ho saputo che il nostro team avrebbe fatto parte della Chase. Ho guidato come un dannato sabato sera ed ero completamente all’oscuro di ciò che stava accandendo al di fuori della pista. Ovviamente, come team, ci siamo ritrovati in una situazione difficile. Spero che tutti riescano a superare questo momento poco felice. Non vedo l’ora di correre a Chicago e di vedere tutti i miei fan a supportarmi.”

[column col=”1/3″]

[space height=”20″]

[mc4wp-form]

[space height=”20″]

[/column]

Michael Waltrip

“Non siamo immorali. Non siamo irresponsabili. Le decisioni che abbiamo preso erano solo basate sulle circostanze. Ovviamente, riflettendoci, saremmo potuti essere più intelligenti e avremmo potuto far le cose in una maniera diversa. Appena abbiamo visto la caution uscire, Ty [il crew-chief di Vickers] ed Io, abbiamo subito pensato di far fermare Vickers in pit-road. Non credo abbiamo fatto qualcosa di veramente irregolare. In questo sport, vediamo ogni weekend gente che cede la propria posizione al compagno di squadra per permettergli di guadagnare un punto. Sono cose che succedono nel nostro sport, bisogna solo conviverci.”

Alla domanda se Bowyer sia andato in testacoda apposta, Waltrip ha risposto: ” Avete sentito l’audio, avete visto il video, io sto con il mio pilota”.

 Non sono stati solo i piloti a parlare al riguardo, ma anche gli sponsor del MWR tramite diversi comunicati stampa. Ovviamente, l’accaduto non è stato un bello spot pubblicitario per le aziende che supportano il team.

NAPA Auto Parts

“Le azioni commesse dal Michael Waltrip Racing, che hanno portato a diverse penalità da parte della NASCAR, sono molto preoccupanti. Siamo molto delusi, come partner associato, che la nostra organizzazione sia finita in questo vortice. In più, abbiamo deciso che rivedremo il nostro futuro con il team di proprietà di Michael Waltrip.  NAPA AUTO PARTS è un’organizzazione molto fiera della sua partnership con la NASCAR e amiamo condividere la nostra passione per le corse con i nostri clienti, con i fan della NASCAR e con tutti i membri di NAPA.”

5- hour Energy

“Rispettiamo le penalità inflitte dalla NASCAR contro il MWR e stiamo discutendo internamente del nostro supporto al Team. Grazie per la comprensione e la pazienza.”

Rick Hendrick

Di tutt’altro avviso, Rick Hendrick, owner dell’Hendrick Motorsports, che, in una dichiarazione rilasciata al Charlotte Observer ha praticamente affermato che Jeff Gordon è stato derubato. In particolare, Hendrick si è infuriato quando è venuto a sapere che la NASCAR non ha deciso nessuna azione contro Clint Bowyer escluderlo dalla corsa al titolo. Il boss dell’Hendrick Motorsports ha inoltre affermato che le azioni delle vetture del MWR hanno favorito Joey Logano, il quale si è visto qualificato alla Chase negli ultimissimi giri della corsa.

Federico Floccari