Le prime impressioni di team e piloti dai test di Charlotte con le vetture 2013

Al Charlotte Motor Speedway sono in corso due giorni di test con le vetture 2013 della Sprint Cup Series, portate in pista per la prima volta in quella che dovrebbe essere la veste aerodinamica definitiva per i circuiti da 1.5 miglia.

Complessivamente 16 auto hanno calcato l’asfalto di Charlotte e il miglior tempo della sessione è andato a Regan Smith, che ha girato in 28.389 secondi al volante della Chevy SS dell’Hendrick Motorsports, circa mezzo secondo più lento della pole di Greg Biffle di ottobre.

Ci potranno essere altri cambiamenti prima di Daytona, ma la NASCAR è soddisfatta dell’equilibrio aerodinamico trovato con un spoiler più stretto e più alto rispetto alla scorsa stagione.

“Tutto sommato il feedback che abbiamo ricevuto è stato molto positivo” ha detto Robin Pemberton, vice president of competition della NASCAR. “Mi sembra che tutto il lavoro che abbiamo fatto con i team, i costruttori, i nostri ingegneri e l’R&D Center finirà con il pagare. Come ho detto il mese scorso quando abbiamo deliberato le macchine per i team, queste saranno le migliori vetture con cui abbiamo mai cominciato una stagione”.

I piloti hanno tenuto a sottolineare le potenzialità che le nuove auto, pensate per essere meno sensibili a livello aerodinamico e favorire i sorpassi, hanno mostrato nel corso del test.

“La macchina ha un ottimo potenziale” ha detto Dale Earnhardt Jr., che a Charlotte ha guidato la SS per la prima volta. “Potrete distinguere tra loro le auto anche in gara perché saranno immediatamente riconoscibili. E’ presto per dare un giudizio definitivo, ma la vettura si comporta bene.”

Il test di Charlotte rappresenta anche la prima volta con un nuovo team per Matt Kenseth e Joey Logano, il primo passato dal Roush Fenway Racing al Joe Gibbs Racing e il secondo passato al Penske Racing. Kenseth ha avuto un piccolo intoppo nel corso della mattinata, quando a ha sbagliato una scalata e ha mandato il motore della Toyota Camry #20 oltre il limite massimo di giri, obbligando il team a sostituire il propulsore.

“Ero un po’ nervoso questa mattina quando sono arrivato e sono andato verso un truck e un team diversi dal solito” ha detto Kenseth. “Nel corso del mio ultimo run ho scalato dalla seconda alla prima e ho finito col far girare troppo in alto il motore, per cui hanno dovuto sostituirlo. Direi che i ragazzi mi adorano in qusto momento. Qualcosa come ‘Dove abbiamo trovato questo clown? Ridateci quello di prima.’ A parte questo, è andato tutto bene.”

Anche in casa Penske, dopo il passaggio a Ford, l’atmosfera è carica di aspettative.

“Credo che ci siano un sacco di aree in cui posso migliorare” ha detto Brad Keselowski. “Penso che ci siano cose che Joey fa meglio di me fin dalle prime battute. Penso che abbia la grande capacità di arrivare su una pista come questa ed essere subito veloce, ed è una cosa che non rientra nel mio stile.”

I test continueranno nella giornata di oggi, per poi riprendere a gennaio a Daytona, e poi nuovamente a Charlotte. La NASCAR ha programmato anche un giorno extra di test prima delle gare di Las Vegas, Fort Worth e Fontana.
Stay Tuned!

I tempi della sessione di martedì al Charlotte Motor Speedway

1. 24 Regan Smith Chv 31 28.389 190.215
2. 11 Denny Hamlin Tyt 53 28.428 189.954
3. 20 Matt Kenseth Tyt 61 28.432 189.927
4. 29 Kevin Harvick Chv 82 28.483 189.587
5. 42 Juan Pablo Montoya Chv 58 28.486 189.567
6. 88 Dale Earnhardt Jr. Chv 68 28.487 189.560
7. 5 Kasey Kahne Chv 63 28.488 189.553
8. 27 Austin Dillon Chv 64 28.563 189.056
9. 2 Brad Keselowski Frd 60 28.566 189.036
10. 31 Jeff Burton Chv 59 28.577 188.963
11. 22 Joey Logano Frd 63 28.606 188.772
12. 39 Ryan Newman Chv 40 28.791 187.559
13. 13 Casey Mears Frd 45 28.808 187.448
14. 47 Bobby Labonte Tyt 47 28.813 187.415
15. 43 Aric Almirola Frd 118 28.814 187.409
16. 21 Trevor Bayne Frd 19 29.448 183.374