Matt Kenseth festeggia i suoi 41 anni in Victory Lane a Las Vegas

Sono bastate 3 gare a Matt Kenseth per portare in Victory Lane la Toyota Camry #20 del Joe Gibbs Racing e festeggiare al meglio il suo 41esimo compleanno (quarta volta che succede nella storia della massima divisione della NASCAR) con la 50esima vittoria in Sprint Cup per la casa delle tre ellissi.

Appena arrivato dal Roush Fenway Racing, Kenseth ha subito fatto pesare la sua esperienza, chiudendo tutte le porte a Kasey Kahne nel finale della Kobalt tools 400 e centrando la sua 25esima vittoria in Sprint Cup, grazie anche a una strategia perfetta, che lo ha messo davanti a tutti quando più contava.

La gara

L’inizio della Kobalt Tools 400 è stato movimentato dalla griglia di partenza stabilita in base alla cliassifica Owners del 2012 – le qualifiche sono state annullate pStrumentier la pioggia – e, mentre Kasey Kahne, Brad Keselowski, Jimmie JOhnson e Kevin harvick non hanno avuto difficoltà ad adattarsi alle condizioni del circuito, diversi piloti hanno incontrato delle difficoltà di assetto, accentuate dal caldo sole del Nevada e da una curva 4 a dir poco insidiosa.

Clint Bowyer è precipitato come un macigno nelle retrovie, fino ad anticipare di molto la sosta ai box, e una sorte analoga è toccata anche a Tony Stewart, Jeff Gordon e Greg Biffle.

Le prime soste ai box, avvenute dopo 44 giri in regime di bandiera verde con Kahne al comando, sono costate a Gordon, Kyle Busch e Joey Logano una penalizzazione per eccesso di velocità n pit road. Solo Busch è riuscito ad evitare il doppiaggio grazie a una gialla per detriti al giro 66.

Poco dopo è stato Jimmie Johnson a salire in cattedra con un bel sorpasso all’esterno ai danni del compagno di squadra Kahne. Il cinque volte campione ha poi mantenuto saldamente la leadership, anche in occasione di una tornata di soste in verde che ha visto un’altra penalità in casa Gibbs, questa volta per Denny Hamlin.

La pista è andata gommandosi e appena dopo metà gara Kahne è stato abile a tornare al comando, mentre da dietro si è fatto notare Kyle Busch, autore di una rimonta a suon di sorpassi dalla 16esima posizione fino alla quarta.

Un mezzo testacoda di Marcos Ambrose in curva 4 ha fatto scattare la seconda bandiera gialla della giornata e nelle soste ai box conseguenti, un problema con i dadi ruota ha fatto perdere tempo a Keselowski, che si è ritrovato in 13esima posizione, con Johnson, Kahne e Busch a guidare il gruppo.

Al restart, quando mancavano 102 tornate alla bandiera a scacchi, Kyle Busch si è portato in testa in due curve, con un tuffo spettacolare sotto la linea bianca che ha sorpreso sia Kahne che Johnson. Il pilota del Joe Gibbs Racing ha allungato fino a quando con un errore in curva 2 ha riconsegnato la leadership a Kahne e si è ritrovato insidiato anche da Johnson a un’ottantina di giri dal traguardo.

Un testacoda di Bobby Labonte ha ricompattato il gruppo dietro la pace car ai -71 e i primi 9 della classifica hanno cambiato due gomme mentre Keselowski e il suo crew chief Paul Wolfe hanno preferito quattro pneumatici freschi, perdendo relativamente poco e ripartendo in decima piazza.

Hamlin ha scelto di non fermarsi e alla bandiera verde, ma è stato subito risucchiato dal gruppo, guidato da Busch, Kahne, Kenseth e Johnson, il quale ha impiegato una manciata di giri a riportarsi al terzo posto e un’altra decina a saltare anche Busch.

Il motore di Travis Kvapil ha ceduto a 43 giri dal traguardo, proprio quando Hamlin aveva appena effettuato la sua sosta in verde. il gruppo ne ha approfittato per fermarsi e Kenseth è uscito per primo dalla pit road, seguito da Keselowski – entrambi non hanno cambiato gomme – Johnson e Edwards. Kahne ha dovuto aspettare il passaggio di Stewart per uscire dalla sua piazzola e si è ritrovato al sesto posto.

La bandiera verde è calata a 37 giri dalla fine e Kenseth è riuscito a mantenere il comando, ma la battaglia è stata nuovamente interrotta da una bandiera gialla, questa volta per la rottura del motore di Ryan Newman.

La Kobalt Tools 400 è ripartita ai -26 e a perdere qualche posizione è stato Johnson, che ha ceduto sia a Kahne che a Busch. Davanti a tutti si è lanciato Kenseth, inseguito proprio da Kahne e Busch. Il pilota della Chevy #5 ha lavorato ai fianchi la Toyota #20 fino all’ultima curva, ma non è riuscito a trovare un varco buono, tagliando il traguardo in seconda posizione.

Alle spalle di Kenseth e Kahne, Keselowski ha avuto la meglio su Busch per la terza piazza. Al quinto posto ha chiuso Edwards, davanti a un Johnson un po’ in crisi nel finale, Earnhardt, Truex Jr., Harvick e Menard.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“E’ fantastico. Sapevo che il mio trasferimento era solo l’inizio di qualcosa di grande. Ero molto nervoso alla fine, perché lui (Kahne, ndr) era il più veloce. Non avevamo la macchina migliore, ma con una grande strategia e degli ottimi pit-sop siamo riusciti a trovarci nel posto giusto al momento giusto.” – Matt Kenseth

“Dopo due run consecutivi senza cambiare le gomme di sinistra, non sono riuscito a sfruttare al meglio la traiettoria interna, ma mi sono divertito tantissimo. Ho dato il massimo in ogni singolo giro.” – Kasey Kahne

La classifica

Jimmie Johnson comanda la generale con 129 punti, cinque in più di Brad Keselowski e 10 in più di un solidissimo Dale Earnhardt Jr., mentre al quarto posto, staccato di 27 punti, c’è Denny Hamlin, quindicesimo sul traguardo di Las Vegas.

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

[divider]

Ordine d’arrivo della Kobalt Tools 400

1 18 20 Matt Kenseth Dollar General Toyota 267 47 4 Running 2 42
2 4 5 Kasey Kahne Farmers Insurance Chevrolet 267 44 2 Running 6 114
3 1 2 Brad Keselowski Miller Lite Ford 267 42 1 Running 4 12
4 13 18 Kyle Busch M&M’s Toyota 267 41 1 Running 5 27
5 16 99 Carl Edwards Aflac Ford 267 39 Running
6 3 48 Jimmie Johnson Lowe’s / Kobalt Tools Chevrolet 267 39 1 Running 3 66
7 12 88 Dale Earnhardt Jr. AMP Energy Orange Chevrolet 267 37 Running
8 11 56 Martin Truex Jr. NAPA Auto Parts Toyota 267 36 Running
9 8 29 Kevin Harvick Rheem Chevrolet 267 35 Running
10 17 27 Paul Menard Menards / Schrock Chevrolet 267 34 Running
11 9 14 Tony Stewart MOBIL 1 Racing / Bass Pro Shops Chevrolet 267 33 Running
12 21 22 Joey Logano Shell Pennzoil Ford 267 32 Running
13 23 1 Jamie McMurray McDonald’s Chevrolet 267 32 1 Running 1 2
14 15 55 Mark Martin Aaron’s Dream Machine Toyota 267 30 Running
15 6 11 Denny Hamlin FedEx Office Toyota 267 30 1 Running 1 3
16 22 43 Aric Almirola Farmland Ford 267 28 Running
17 5 16 Greg Biffle American Red Cross / 3M Ford 267 27 Running
18 7 17 Ricky Stenhouse Jr. # Zest Ford 267 27 1 Running 1 1
19 25 42 Juan Pablo Montoya AXE Apollo Chevrolet 267 25 Running
20 24 78 Kurt Busch Furniture Row Racing / Serta Chevrolet 266 24 Running
21 27 51 Austin Dillon(i) Tag Heuer Chevrolet 266 0 Running
22 19 9 Marcos Ambrose Stanley Ford 266 22 Running
23 36 21 Trevor Bayne(i) Motorcraft / Quick Lane Tire & Auto Center Ford 266 0 Running
24 33 7 Dave Blaney SANY Chevrolet 266 20 Running
25 10 24 Jeff Gordon Drive to End Hunger Chevrolet 266 19 Running
26 20 31 Jeff Burton Caterpillar Chevrolet 266 18 Running
27 2 15 Clint Bowyer 5-hour Energy Toyota 265 17 Running
28 31 38 David Gilliland Long John Silver’s Ford 265 16 Running
29 30 13 Casey Mears GEICO Ford 265 15 Running
30 26 47 Bobby Labonte Kingsford Toyota 263 14 Running
31 29 34 David Ragan Ford 263 13 Running
32 38 30 David Stremme MGM Grand, Las Vegas / Lean1 Toyota 261 12 Running
33 37 10 Danica Patrick # GoDaddy Racing Chevrolet 261 11 Running
34 32 83 David Reutimann Burger King / Dr Pepper Toyota 261 10 Running
35 43 35 Josh Wise(i) MDS Transport / Riviera Hotel & Casino Ford 260 0 Running
36 35 36 JJ Yeley Accell Construction Chevrolet 259 8 Running
37 34 32 Ken Schrader Federated Auto Parts Ford 258 7 Running
38 14 39 Ryan Newman Quicken Loans Chevrolet 234 6 Engine
39 28 93 Travis Kvapil Burger King / Dr Pepper Toyota 217 5 Engine
40 42 87 Joe Nemechek(i) Maddie’sPlaceRocks.com Toyota 216 0 Running
41 40 95 Scott Speed Surrender the Sponsor Ford 143 3 Transmission
42 41 33 Landon Cassill Little Joe’s Autos Chevrolet 66 2 Vibration
43 39 98 Michael McDowell Ambient Edge HVAC Ford 21 1 Vibration