Preseason Thunder Day 1 – La pioggia rovina il primo giorno di test ma le novità non mancano

Un meteo davvero inclemente a impedito alle vetture della NASCAR Sprint Cup Series di compiere anche solo una tornata durante il primo giorno dei Daytona Preseason Thunder, tradizionali test pre-stagionali che si tengono sul superspeedway della Florida in preparazione della 500 miglia.

Nonostante tutto, però, le novità dal paddock non sono mancate, perché team e piloti hanno approfittato dell’occasione fare diversi annunci.

Per la giornata di domani, l’attività in pista proseguirà anche durante la pausa pranzo, prevista tra le 18 e le 19 italiane per recuperare, almeno in parte, il tempo perso a causa del maltempo.

Steve Letarte smette i panni del crew-chief per darsi alla televisione

Il 2015 segnerà il ritorno della NASCAR su NBC, che trasmetterà 20 gare, e il network del pavone si è accordato con il 34enne crew-chief del Maine per averlo tra i commentatori insieme ad e a Jeff Burton. Letarte lascerà dunque il suo ruolo all’Hendrick Motorsports al fianco di Dale Earnhardt Jr., ma Hendrick ha dichiarato che la scelta del sostituto verrà affrontata dopo la fine di questa stagione. Questo annuncio influenzerà la stagione di Dale Jr.?

L’Earnhardt-Ganassi Racing diventa Chip Ganassi Racing with Felix Sabates

Non ci saranno membri della famiglia Earnhardt tra i proprietari di vetture della NASCAR Sprint Cup Series nel 2014. Chip Ganassi ha infatti annunciato di aver cambiato il nome del team che schiera le vetture #1 e #42 nella massima serie della NASCAR per uniformarlo a quello utilizzato in Indycar Series e in TUSCC. Teresa Earnhardt non aveva comunque alcun ruolo operativo all’interno della squadra, ma il cambiamento lascia trasparire un riassetto societario. Tutti le vetture di Ganassi saranno ora schierate unicamente dal Chip Ganassi Racing, anche se permarranno rapporti commerciali con il Dale Earnhardt Incorporated e la vedova del grande campione.

Richard Buck nominato Managing Director della Sprint Cup Series

Con un passato a livello dirigenziale nella NASCAR Touring Series e un presente da Vice President for racing operations nell’IMSA, Richard Buck è stato nominato Managing Director della NASCAR Sprint Cup Series, il ruolo che negli ultimi anni è stato occupato da John Darby. Darby manterrà comunque il ruolo di Managing Director for competition e farà da perno per l’introduzione di nuove tecnologie sviluppate dall’R&D Center della NASCAR.

La NASCAR modifica il sistema di punteggio per il campionato Costruttori

Cambia il sistema di attribuzione del punteggio per i campionati riservati ai costruttori nelle serie nazionali NASCAR: ad ogni costruttore verrà attribuito soltanto il punteggio della vettura meglio piazzata nell’ordine di arrivo di ogni gara, rendendo così di più semplice interpretazione la classifica riservata alle case automobilistiche.

Procede il recupero di Tony Stewart

Sostituito per il test di Daytona da Mark Martin, il titolare del sedile della Chevrolet SS #14 ha incontrato i media per fare il punto sul suo recupero dall’infortunio alla gamba patito lo scorso anno.

Tony ha detto che la sua riabilitazione procede in modo abbastanza positivo da poter presupporre di autorizzato a prendere il volante per la Sprint Unlimited, in programma per il 15 febbraio prossimo.

“Avrei decisamente preferito essere in macchina questa settimana, ma siamo in tempo per essere autorizzati il giorno prima dello Shootout, quindi staremo qui un paio di giorni a seguire il team,” ha detto Stewart, che la settimana prossima sarà presente al Chili Bowl, dove schiererà una vettura per Kasey Kahne. “Abbiamo ancora 4 settimane per prepararci. Anche quando torneremo qui a febbraio, non sarò al 100% fisicamente, ma sarò in grado di fare il mio lavoro al 100% e questo è abbastanza.”

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia