Sprint Cup 2013 preview – Con l’aggiunta di Matt Kenseth il Joe Gibb Racing è il team più forte della Sprint Cup?

La nostra rassegna dei principali team impegnati nella Sprint Cup 2013 continua con il Joe Gibbs Racing, che nella offseason ha messo a segno forse il colpo più grosso del mercato della Sprint Cup, assicurandosi i servigi di Matt Kenseth, un pilota in grado apportare una enorme dose di esperienza alla squadra, che si presenta al via della stagione come una delle più forti in assoluto. Al fianco del campione 2003 della Sprint Cup, ci saranno Kyle Busch e Denny Hamlin, entrambi velocissime e alla caccia del primo titolo.

[divider]

Team

Per soddisfare sponsors come Home Depot e Dollar General, ci voleva un pilota di primissimo piano, in grado di puntare fin da subito al titolo. Chi meglio di Matt Kenseth? Il campione di Cambridge, Wisconsin, ha così lasciato il Roush Fenway Racing, anche a causa di qualche difficoltà nel reperire sponsors, e si è accasato alla corte di “Coach” Joe Gibbs, dove sarà affiancato dal confermato Jason Ratcliff. Se l’innesto funzionerà fin da subito, il team JGR avrà a disposizione un trio micidiale, capace di far paura alle punte dell’Hendrick Motorsports. L’incognita potrebbe essere rappresentata ancora una volta dai frequenti problemi di motore. Confermatissimi Kyle Busch e Denny Hamlin, è stato rinforzato pesantemente anche lo squadrone della Nationwide Series, che vedrà il ritorno dello stesso Busch, oltre all’impegno di Elliott Sadler (altro neo-acquisto) e Brian Vickers. Il giovane di punta sarà Darrell Wallace Jr., che correrà tutta la stagione della Camping World Truck Series con il team di Kyle Busch.

[divider]

Piloti

[one_third]
[lightbox full=”http://motorsportrants.com/wp-content/uploads/2013/02/11fedex-freight-diecast.jpg”]11fedex-freight-diecast[/lightbox]

[/one_third]
[two_third_last]
Denny Hamlin #11
Con 5 vittorie, 14 top-5 e una posizione media al traguardo di 12.8, Denny Hamlin nel 2012 ha messo a segno la sua miglior stagione dal 2010 a questa parte, ma non è comunque bastato, soprattutto perché i risultati nella Chase non sono stati un granché. Hamlin ha anche avuto parecchia sfortuna e non è riuscito a concretizzare le prestazioni spesso dominanti che ha sfoggiato in diverse occasioni. Esattamente come Busch, potrebbe beneficiare abbondantemente dell’apporto di Kenseth, uno che anche solo preso come metro di paragone piazza l’asticella molto molto in alto. Che sia la volta buona?
[/two_third_last]

[divider]

[one_third]
[lightbox full=”http://motorsportrants.com/wp-content/uploads/2013/02/18mms-diecast.jpg” rel=”lightbox”]18mms-diecast[/lightbox]
[/one_third]
[two_third_last]
Kyle Busch #18
Parola d’ordine “marcia indietro” per Busch, uscito con le ossa rotte da una stagione in cui avrebbe dovuto concentrarsi di più sulla Sprint Cup, anche grazie alla bravata del Texas Motor Speedway del 2011. L'”astinenza” non ha pagato e Kyle tornerà a fare quello che sa fare meglio, ovvero correre e vincere il più spesso possibile, un po’ dappertutto. C’è da scommettere che il pilota di Las Vegas, escluso dalla Chase lo scorso anno, ripartirà all’arrembaggio, deciso a colmare quella benedetta lacuna in bacheca.
[/two_third_last]

[divider]

[one_third]
[lightbox full=”http://motorsportrants.com/wp-content/uploads/2013/02/20dollargeneral-diecast.jpg”]20dollargeneral-diecast[/lightbox]
[/one_third]
[two_third_last]
Matt Kenseth #20
Ai piani alti di Home Depot avevano assoluto bisogno di qualcuno in grado di contrastare il binomio Jimmie Johnson/Lowe’s e hanno scelto di puntare forte su Matt Kenseth, uno che fa della costanza ad altissimi livelli il suo marchio di fabbrica. Kenseth ha centrato tre vittorie per il secondo anno consecutivo e ha fatto segnare una posizione media al traguardo di 11.1, ma due successi nella Chase non sono bastati a fare meglio del settimo posto finale in classifica. Matt contribuirà sicuramente a alzare il livello di tutto il team. L’unica incognita resta la velocità con cui si adatterà al nuovo ambiente.
[/two_third_last]

[divider]

tutte le immagini dei modellini sono prese da Jayski.com e appartengono a Lionel Collectables

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]