Sprint Cup 2014 preview – Il Team Penske cerca il riscatto

La nostra carrellata sui principali team impegnati nella Sprint Cup 2014 prosegue con il Team Penske, che affronterà la sua seconda stagione con il costruttore Ford. Il passaggio da Dodge a Ford non è stato per nulla semplice per il team diretto da Roger Penske, che ha dovuto superare numerosi ostacoli durante la passata stagione. Il 2014 si preannuncia l’anno del riscatto e il potenziale per raggiungerlo c’è. Brad Keselowski e Joey Logano sono stati riconfermati come piloti per il team con base a Mooresville, North Carolina.

[divider]

[space height=”20″]

Team

Come già detto, la stagione 2013 non è stata per nulla facile per il Team Penske, precedentemente “Penske Racing”. Il cambio del nome è stato voluto far combaciare il nome del team IndyCar con quello presente nella NASCAR. Se la passata stagione si può definire come una stagione di transizione da un costruttore all’altro, il 2014 dovrà essere certamente quella del riscatto del team diretto da Roger Penske, che non avrà sicuramente intenzione di vivere un’altra stagione in secondo piano come quella passata. Tutto sarà nelle mani di Brad Keselowski e Joey Logano, due giovani piloti, riconfermati dal team, e vogliosi di fare bene. Keselowski cercherà di vincere il suo secondo titolo in carriera mentre Logano farà di tutto per essere uno dei più giovani vincitori di un campionato Sprint Cup.

[divider]

[space height=”20″]

Piloti

[column col=”1/3″]

2millerlite-white-diecast

[/column]

[column col=”2/3″ last=”true”]

#2 Brad Keselowski: il 2013 del campione 2012 della Sprint Cup si era aperto bene con ben 5 top-5 nelle prime quattro gare. Il punto di svolta in negativo della stagione per Keselowski è arrivato quando nelle verifiche pre-gara della NRA 500 al Texas Motor Speedway, lui e il suo compagno di squadra Joey Logano sono stati trovati a sfruttare eccessivamente gli attacchi delle sospensioni posteriori per aumentarne il “gioco” e bloccarli in una posizione che potesse favorire l’assetto della vettura. Ai commissari ciò non è per niente piaciuto e hanno penalizzato pesantemente Keselowski e Logano. Dopo l’appuntamento di Texas, il pilota del Michigan non ha avuto più continuità facendo anche fatica a conquistare una top-15. Di conseguenza, Keselowski non è riuscito a entrare nella Chase e ha dovuto guardare gli altri “passivamente” a giocarsi il titolo 2013 della Sprint Cup. Il 2014 sarà certamente l’anno del riscatto di Brad e di tutto il Team Penske.

[/column]

[column col=”1/3″]

22pennzoilshell-diecast

[/column]

[column col=”2/3″ last=”true”]

#22 Joey Logano: la stagione 2013 è stata quella dell’esordio al Team Penske per Joey Logano. La stagione del pilota del Connecticut è stata condita da battibecchi continui: il primo arrivato dopo la gara di Bristol con Denny Hamlin e il secondo all’Auto Club Speedway con Tony Stewart, che come al suo solito non le ha mandate a dire a Logano. Complessivamente, la stagione 2013 del pilota alla guida della Ford Fusion #22 non è stata male: una vittoria, 10 top-5 e 20 top-10. Per certi aspetti, la stagione di Logano è stata sicuramente migliore di quella dell’alfiere del Team Penske, Brad Keselowski. Il 23enne si è qualificato alla Chase, ma non ha saputo tirare il meglio di se nelle ultime 10 gare del campionato finendo ottavo alla fine della stagione.

[/column]

[message_box title=”Motorsport Rants NSCS Preview” color=”yellow”]

Hendrick Motorsport | Richard Childress Racing | Furniture Row Racing | Roush Fenway Racing  | Chip Ganassi Racing

[/message_box]

Le immagini dei modellini sono tratte da Jayski.com

Federico Floccari