Sprint Cup – Brad Keselowski di rapina a Fontana

NASCAR_2015-mar-22

Mezzo giro. Tanto è bastato a un Brad Keselowski in versione Diabolik per strappare una vittoria di rapina all’Auto Club Speedway di Fontana, California, una delle piste a lui meno gradite in tutto il calendario della NASCAR Sprint Cup Series. Il campione 2012 della categoria ha avuto la meglio sui due piloti indiscutibilmente più forti in pista oggi, Kurt Busch e Kevin Harvick, al secondo tentativo di Green-White Checkered, facendo valere alla grande quattro gomme fresche in restart.

“Direi che ne abbiamo rubata una oggi! Non so esattamente come abbiamo fatto, ma guardavo solo davanti a me cercando di andare il più forte possibile. Sapevo che Kurt e Kevin erano i più forti in pista oggi,” ha detto Bad Brad, che con la prima vittoria stagionale – la numero 17 in carriera – si guadagna anche un posto nella Chase 2015.

Prosegue anche la striscia consecutiva di primi o secondi posti di Kevin Harvick, che arriva a quota otto con un sorpasso all’ultimo giro ai danni del compagno di squadra Kurt Busch, velocissimo per tutto il weekend e arrivato a tanto così dal portare la Chevy #41 in Victory Lane.

Striscia record anche per Joey Logano, che ha chiuso a pieni giri la 22esima gara consecutiva.

La gara

Kurt Busch è partito come un proiettile dalla pole, ma in poche tornate ha dovuto arrendersi al compagno di team, nonché campione in carica della Sprint Cup Series, Kevin Harvick. Il duo dello Stewart-Haas Racing pareva avviato verso una ripetizione dello show di Las Vegas, ma le Toyota del Joe Gibbs Racing, nella fattispecie quelle di Denny Hamlin e Matt Kenseth, ha dato loro del filo da torcere nella prima metà di gara, tanto che Hamlin ha percorso alla fine la bellezza di 56 tornate al comando. Kenseth ha condotto le danze per qualche giro in restart poco prima di metà gara anche grazie a delle soste rapidissime, che gli sono valse parecchie posizioni in pit road.

Passato il giro di boa, però, il dinamico duo Busch/Harvick, in pista con lo stesso setup di partenza, si sono rimessi in testa a macinare giri con oltre quattro secondi di vantaggio su un impotente Joey Logano.

Quando mancavano 56 tornate alla bandiera a scacchi, Harvick ha rotto gli indugi nei confronti del compagno di squadra e lo ha scavalcato – pur senza riuscire a scrollarselo di dosso – prima di una gialla per detriti al giro 152. Kenseth è ancora una volta spuntato per primo dalla pit road e si è lanciato davanti a tutti in restart, unico ad essere sicuro di avere benzina a sufficienza per terminare la corsa insieme a Joey Logano, penalizzato per un’infrazione ai box e costretto a ripartire dalla coda del gruppo, ma relativamente favorito dalla possibilità di abboccare prima della bandiera verde.

Harvick ha freddamente percorso qualche giro in sesta posizione per assicurarsi di poter raggiungere il traguardo, ma ai meno venticinque ha rotto gli indugi, bevendosi in poche curve Johnson, Keselowski e Busch.

Una gialla per detriti ha rimesso tutti sullo stesso piano quando mancavano 15 giri alla fine e segnato la fine delle speranze di Kenseth, che ha rotto un semiasse nell’uscire dalla sua piazzola dopo che i meccanici del Joe Gibbs Racing avevano messo insieme una sosta da (udite udite) 10.8 secondi per quattro gomme. Pessimo destino anche per Hamlin, penalizzato perché i suoi meccanici non hanno mantenuto il controllo su uno pneumatico nello spostarlo oltre il muretto, col risultato di farlo ripartire 30esimo.

Harvick è ripartito di nuovo davanti a Busch, Keselowski e Johnson, ma è stato bruciato dal teammate, scivolando al quarto posto. Ancora una volta, però, in pochi giri il campione di Bakersfield ha sverniciato la concorrenza e si è incollato al paraurti posteriore di Busch, senza però riuscire a mettere il muso della Chevy SS #4 davanti a quello della #41.

Una gialla per detriti a due giri dalla fine ha scompigliato le carte, lasciando Jeff Gordon, Tony Stewart e Greg Biffle in pista e Busch, Earnhardt, Harvick e compagnia subito dietro con due gomme fresche.

Il primo tentativo di Green-White-Checkered ha visto Busch e Harvick sfrecciare tra Stewart e Gordon, portarsi in testa e rallentare subito per una nuova gialla. Il secondo tentativo è invece stato quello buono e a uscirne vincitore è stato un Brad Keselowski capace di infilare prima Harvick e poi Busch facendo valere alla grande le quattro gomme sostituite all’ultima sosta.

Oltre alle emozioni non sono mancate nemmeno le polemiche, perché la NASCAR ha sventolato una gialla per un detrito non meglio specificato al penultimo giro, mentre ha lasciato che la corsa si concludesse in verde nonostante Greg Biffle fosse finito a muro sul rettilineo principale qualche secondo prima che Keselowski effettuasse il sorpasso vincente su Busch.

La top-5 e gli altri

Nella confusione dell’ultimo giro, Harvick è riuscito ad avere la meglio su Busch per il secondo posto, mentre Paul Menard e Ryan Newman – alla terza top-5 consecutiva, un abbonamento ormai – hanno completato le prime cinque posizioni. Nella top-10 chiudono anche tre piloti Hendrick – Earnhardt, Johnson e Gordon – e un Martin Truex sempre più sorprendente, oltre che Joey Logano.

La Chase dopo 5 gare

1.K. Harvick 225 (2 wins)
2.J. Logano 197 (1)
3.B. Keselowski 163 (1)
4.J. Johnson 159 (1)
5.M. Truex Jr. 192 (0)
6.D. Earnhardt Jr. 164 (0)
7.R. Newman 162 (0)
8.K. Kahne 159 (0)
9.P. Menard 152 (0)
10.A. Almirola 138 (0)
11.A. Allmendinger 137 (0)
12.C. Mears 132 (0)
13.M. Kenseth 127 (0)
14.D. Hamlin 125 (0)
15.D. Ragan 124 (0)
16.J. Mcmurray 120 (0)

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @gian_138

 

Ordine d’arrivo della Auto Club 400

Auto Club Speedway
Fontana, California
Sunday, March 22, 2015

1. (8) Brad Keselowski, Ford, 209, $357781.
2. (2) Kevin Harvick, Chevrolet, 209, $260130.
3. (1) Kurt Busch, Chevrolet, 209, $205055.
4. (11) Paul Menard, Chevrolet, 209, $158505.
5. (9) Ryan Newman, Chevrolet, 209, $156305.
6. (17) Dale Earnhardt Jr., Chevrolet, 209, $132045.
7. (13) Joey Logano, Ford, 209, $155803.
8. (12) Martin Truex Jr., Chevrolet, 209, $136240.
9. (14) Jimmie Johnson, Chevrolet, 209, $150831.
10. (7) Jeff Gordon, Chevrolet, 209, $149406.
11. (23) Aric Almirola, Ford, 209, $141546.
12. (31) Justin Allgaier, Chevrolet, 209, $135168.
13. (15) Carl Edwards, Toyota, 209, $98110.
14. (20) Tony Stewart, Chevrolet, 209, $128474.
15. (27) Ricky Stenhouse Jr., Ford, 209, $109560.
16. (21) Austin Dillon, Chevrolet, 209, $136696.
17. (19) Kasey Kahne, Chevrolet, 209, $113160.
18. (4) David Ragan, Toyota, 209, $145051.
19. (22) Danica Patrick, Chevrolet, 209, $105760.
20. (33) Chris Buescher(i), Ford, 209, $93860.
21. (26) Jamie McMurray, Chevrolet, 209, $126451.
22. (30) Brett Moffitt #, Toyota, 209, $122974.
23. (37) Casey Mears, Chevrolet, 209, $119218.
24. (32) Cole Whitt, Ford, 209, $108493.
25. (40) Landon Cassill(i), Chevrolet, 209, $93610.
26. (5) Kyle Larson, Chevrolet, 209, $120793.
27. (25) Brian Scott(i), Chevrolet, 209, $103843.
28. (6) Denny Hamlin, Toyota, 209, $106485.
29. (36) Trevor Bayne, Ford, 209, $132835.
30. (10) Clint Bowyer, Toyota, 209, $125668.
31. (3) Matt Kenseth, Toyota, 209, $128746.
32. (29) Greg Biffle, Ford, 209, $121143.
33. (28) Alex Bowman, Chevrolet, 208, $96932.
34. (18) AJ Allmendinger, Chevrolet, 208, $105185.
35. (43) David Gilliland, Ford, 208, $94960.
36. (35) Josh Wise, Ford, 207, $86820.
37. (41) JJ Yeley(i), Toyota, 206, $86549.
38. (24) Michael Annett, Chevrolet, 206, $80803.
39. (34) Jeb Burton #, Toyota, 205, $78240.
40. (39) Mike Bliss(i), Ford, 205, $72740.
41. (38) Brendan Gaughan(i), Chevrolet, 205, $68740.
42. (42) Matt DiBenedetto, Toyota, 203, $64740.
43. (16) Sam Hornish Jr., Ford, 155, $87585.

 

Articolo in aggiornamento