Sprint Cup – Il 2015 sarà l’ultimo anno full-time per Jeff Gordon, si chiude un’epoca

10947378_856679804395800_4974932325694194539_o

La notizia prima o poi doveva arrivare, ma fa comunque un certo effetto, per cui reggetevi: quella 2015 sarà l’ultima stagione full-time per Jeff Gordon nella NASCAR Sprint Cup Series.

Il 43enne di Vallejo, California, sicuramente il pilota più rappresentativo della NASCAR dalla morte di Dale Earnhardt ad oggi, ha annunciato oggi che abbandonerà il sedile della Chevrolet SS #24 del team Hendrick Motorsport, con cui ha un contratto a vita.

“Molto di quello che ho fatto come pilota durante la mia vita si è basato sul mio istinto e sul tentativo di prendere le giuste decisioni”, ha detto davanti ai dipendenti del team nella sede di Concord, North Carolina. “Nell’ultimo anno e durante la offseason ho pensato a lungo e intensamente al mio futuro e ho deciso che il 2015 sarà l’ultimo anno in cui punterò a vincere un campionato. Non userei quella parola che inizia per erre, perché ho intenzione di tenermi molto occupato nei prossimi anni e c’è sempre l’opportunità che disputi delle gare selezionate, anche se al momento non ci sono programmi al riguardo.”

Dal suo esordio nella Sprint Cup Series in quella storica Hooters 500 del 1992, “Wonder Boy” ha messo insieme quattro titoli nella serie maggiore – che avrebbero potuto essere ben di più senza l’introduzione della Chase – e 92 vittorie, che lo collocano al terzo posto assoluto tra i pluri-vincitori, dietro Richard Petty e David Pearson. A costo di ripeterci, però, ricordiamo che Gordon è stato in assoluto il pilota più rappresentativo di un’epoca, quella a cavallo tra la fine degli anni ’90 e i primi 2000, in cui ha raggiunto una popolarità globale.

Il sostituto di Gordon appare scontato, a questo punto, e si tratterà di Chase Elliott, campione in carica della Xfinity Series e grande promessa della filiera Hendrick.

“Jeff Gordon trascende la NASCAR e verrà celebrato come uno dei più grandi piloti di sempre,” ha detto il gran capo della NASCAR Brian France. “Ci siamo tutti potuti godere lo sviluppo della sua leggenda per più di due decadi, e continueremo a farlo nella sua ultima stagione a tempo pieno. La sua lunga eccellenza e la sua classe senza pari continuano a guadagnarli l’ammirazione dei fan di tutto il mondo. Il suo annuncio di oggi è agrodolce. Mi mancherà il animo battagliero nei weekend di gara, ma sono anche felice che Jeff e la sua famiglia inizino questo nuovo capitolo. A nome di tutta la famiglia della NASCAR, ringrazio Jeff per questi anni di dedizione e di vero amore per questo sport e gli auguro il meglio per questa sua ultima stagione”.

I nostri rispetti, campione!

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia