Categorie
Monster Energy Cup Series

Sprint Cup – Jeff Gordon centra il primo successo stagionale al Kansas Speedway

10327020_10151999086232330_1892935113_n

Dai e dai, Jeff Gordon ha finalmente colto il suo primo successo del 2014 al Kansas Speedway rientrando davanti a Kevin Harvick dopo una sosta in verde e difendendo alla grande la prima posizione negli ultimi giri della 5-hour Energy 400, undicesima prova della NASCAR Sprint Cup Series, per cogliere la vittoria numero 89 in carriera 20 anni dopo la prima. Settimo all’uscita dell’ultima gialla della serata – sventolata al giro 204 a causa di un testacoda di Kurt Busch – il campione di Vallejo, California, già secondo a Fort Worth e Richmond, questa volta giocato al meglio le sue carte, recuperando dalla quarta posizione in restart fino alla seconda nel lungo run in verde finale.

A meno di quaranta giri dal termine, l’ultima sosta in verde ha avuto un ruolo decisivo: Gordon e il suo team sono stati estremamente efficaci, mentre Harvick, al limite con quantitativo di carburante nel corso del giro di rientro, non è stato altrettanto rapido e si è ritrovato alle spalle del rivale. Il pilota del team Stewart-Haas Racing è arrivato fino a tre decimi da Gordon, ma appena il traffico dei doppiati si è diradato, ha nuovamente perso terreno per poi tornare sotto e chiudere a un decimo di secondo di distacco una gara che gli ha lasciato l’amaro in bocca.

“Questa è sempre stata una delle mie piste preferite, fin dalla prima gara qui. Per qualche motivo è sempre stata speciale per me,” ha detto Gordon, che nel 2001 aveva vinto la prima gara in assoluto della Sprint Cup Series al Kansas Speedway. “Vincere non è stata affatto facile e il team ha fatto tantissimo oggi e dall’inizio della stagione mi ha sempre messo a disposizione delle vetture fantastiche”.

Il secondo posto ha confermato l’ottimo stato di forma di Kevin Harvick, che ha dominato la prima parte di gara, percorso il maggior numero di giri in testa (119) e addirittura recuperato da fuori la top-15 dopo che un testacoda di Marcos Ambrose al giro 110 l’aveva relegato ultimo tra i piloti a pieni giri. Tutto il team Hendrick ha offerto ottime prestazioni in Kansas, tanto che Kasey Kahne ha concluso al terzo posto e Dale Earnarhdt al quinto.

In mezzo a loro si è piazzato Joey Logano, ancora una volta – la sesta – nella top-5 e in testa al momento dell’ultimo restart, ma non in grado di opporsi ad Harvick e Gordon. Per concludere la panoramica sull’Hendrick Motorsports, Jimmie Johnson ha subito un guasto alla frizione e, insieme ad altri piloti tra cui Carl Edwards e Brad Keselowski, ha cercato di sfruttare l’ottava gialla per rifornire nella speranza che altre caution potessero permettere di arrivare in fondo senza soste. La gara si è invece chiusa con un lungo run in verde, per cui Johnson si è piazzato nono, Edwards sesto e Keselowski, ultimo ad arrendersi a 10 giri dalla fine, tredicesimo. Da segnalare anche gli ottimi piazzamenti di Danica Patrick, giunta al settimo posto – miglior risultato in carriera – al termine di una gara estremamente consistente, e di Aric Almirola, ottavo sotto la bandiera a scacchi.

Brutto incidente infine quello che ha coinvolto tra gli altri Justin Allgaier e David Gilliland, innescato al giro 188 da un errore di AJ Allmendinger. Nessuna conseguenza per i piloti, se non parecchi danni da riparare.

La Sprint Cup Series si sposta ora a Charlotte per la All Star Race.

Rookie Watch

Le prestazioni nelle libere e in qualifica avevano forse lasciato intravvedere qualche possibilità in più, ma il fatto che un dodicesimo possa essere considerato come un risultato “scontato” per Kyle Larson la dice lunga sulle aspettative che il californiano va alimentando. Il piazzamento, unito al 19esimo posto di Austin Dillon, consentono a Larson di consolidare la 13esima posizione in classifica e di far salire il vantaggio sul rivale a 12 punti. Il 25esimo posto permette invece a Michael Annett di recuperare parecchio e di avvicinare lo sfortunato Allgaier nella classifica per il primo dei rookie “umani”.

Gian Luca Guiglia

Classifica

[after Kansas, race 11 of 36]
1) #24-Jeff Gordon [1 win], 394
2) #20-Matt Kenseth, 379, -15
3) #18-Kyle Busch [1 win], 373, -21
4) #88-Dale Earnhardt Jr. [1 win], 368, -26
5) #99-Carl Edwards [1 win], 367, -27
6) #22-Joey Logano [2 wins], 346, -48
7) #48-Jimmie Johnson, 340, -54
8) #31-Ryan Newman, 332, -62
9) #16-Greg Biffle, 328, -66
10) #55-Brian Vickers, 327, -67
Other drivers with at least one win, likely will make the Chase:
11) #2-Brad Keselowski [1 win], 326, -68
12) #11-Denny Hamlin [1 win], 318, -76
15) #4-Kevin Harvick [2 wins], 302, -92
28) #41-Kurt Busch [1 win], 211, -183 (52 pts ahead of 31st)

Ordine d’arrivo della 5-Hour Energy 400

1 13 24 Jeff Gordon Axalta Coatings Chevrolet 267 47 4 119.4 $241,026 Running 2 9
2 1 4 Kevin Harvick Jimmy John’s Chevrolet 267 44 2 137.7 $233,758 Running 4 119
3 17 5 Kasey Kahne FarmersInsurance/Thankamillionteachers.com Chev 267 42 1 115.5 $157,725 Running 2 22
4 2 22 Joey Logano AAA Insurance Ford 267 41 1 128.7 $161,341 Running 6 63
5 22 88 Dale Earnhardt Jr. National Guard Chevrolet 267 40 1 109.0 $129,775 Running 1 9
6 4 99 Carl Edwards Aflac Ford 267 39 1 103.0 $127,715 Running 3 6
7 9 10 Danica Patrick GoDaddy Chevrolet 267 37 101.4 $109,365 Running
8 12 43 Aric Almirola Farmland Ford 267 36 90.4 $133,551 Running
9 14 48 Jimmie Johnson Lowe’s Chevrolet 267 36 1 100.2 $144,551 Running 3 24
10 28 20 Matt Kenseth Dollar General Toyota 267 35 1 81.3 $140,301 Running 1 1
11 7 31 Ryan Newman Kwikset Chevrolet 267 33 92.7 $101,365 Running
12 5 42 Kyle Larson # Target Chevrolet 267 32 89.4 $119,660 Running
13 3 2 Brad Keselowski Wurth Ford 267 32 1 89.9 $131,423 Running 3 13
14 15 55 Brian Vickers Aaron’s Dream Machine Toyota 267 30 82.9 $120,765 Running
15 24 18 Kyle Busch Snickers Toyota 267 30 1 75.3 $133,131 Running 1 1
16 10 16 Greg Biffle 3M Novec Ford 267 28 79.0 $127,740 Running
17 16 27 Paul Menard Shrock/Menards Chevrolet 266 27 70.4 $114,279 Running
18 30 11 Denny Hamlin FedEx Freight Toyota 266 26 70.6 $94,765 Running
19 19 3 Austin Dillon # Dow Chevrolet 266 25 68.5 $131,301 Running
20 8 14 Tony Stewart Bass Pro Shops/Mobil 1 Chevrolet 266 24 94.9 $121,523 Running
21 26 78 Martin Truex Jr. Furniture Row Chevrolet 266 23 59.0 $113,748 Running
22 20 17 Ricky Stenhouse Jr. Zest Ford 265 22 62.1 $121,315 Running
23 23 15 Clint Bowyer Cherry5hourEnergySpecialOpsWarriorFndn Toyota 264 21 59.9 $120,181 Running
24 25 9 Marcos Ambrose DeWalt Ford 264 20 58.2 $111,210 Running
25 34 7 Michael Annett # Accell Construction Chevrolet 264 19 49.1 $103,398 Running
26 27 13 Casey Mears GEICO Chevrolet 264 18 52.0 $108,373 Running
27 21 12 Ryan Blaney(i) SKF Ford 263 0 60.8 $80,815 Running
28 36 26 Cole Whitt # Iowa Chop House Toyota 263 16 42.2 $80,615 Running
29 6 41 Kurt Busch Haas Automation Chevrolet 263 15 66.9 $80,415 Running
30 29 47 AJ Allmendinger Kingsford Charcoal Chevrolet 262 14 50.0 $97,923 Running
31 43 66 Joe Nemechek(i) Kansas Farm Bureau Toyota 262 0 32.6 $90,965 Running
32 37 36 Reed Sorenson Chevrolet 261 12 32.1 $95,398 Running
33 32 98 Josh Wise Phil Parsons Racing Ford 261 11 29.0 $79,540 Running
34 41 32 Travis Kvapil Mechanical Protection Plan Ford 258 10 41.7 $91,362 Running
35 33 23 Alex Bowman # Dr.Pepper Toyota 257 9 35.8 $79,120 Running
36 18 51 Justin Allgaier # Brandt Professional Agriculture Chevrolet 186 8 64.5 $86,915 Accident
37 39 38 David Gilliland Long John Silver’s Ford 184 7 40.9 $86,700 Accident
38 38 34 David Ragan Taco Bell Ford 171 6 31.5 $81,530 Running
39 11 1 Jamie McMurray McDonald’s Chevrolet 149 5 86.2 $106,744 Accident
40 42 33 Timmy Hill Little Joe’s Autos Chevrolet 137 4 32.9 $65,530 Engine
41 35 44 JJ Yeley(i) Phoenix Warehouse Chevrolet 136 0 42.2 $61,530 Engine
42 40 40 Landon Cassill(i) Carsforsale.com Chevrolet 63 0 28.4 $57,530 Accident
43 31 83 Ryan Truex # Burger King Toyota 57 1 38.8 $54,030 Accident

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.