Sprint Cup – Jimmie Johnson fa tre, settantatre, duecento e trecento

KANSAS CITY, KS - MAY 09:  Jimmie Johnson, driver of the #48 Lowe's Chevrolet, celebrates in Victory Lane after winning the NASCAR Sprint Cup Series SpongeBob SquarePants 400 at Kansas Speedway on May 9, 2015 in Kansas City, Kansas.  (Photo by Jerry Markland/Getty Images)
KANSAS CITY, KS – MAY 09: Jimmie Johnson, driver of the #48 Lowe’s Chevrolet, celebrates in Victory Lane after winning the NASCAR Sprint Cup Series SpongeBob SquarePants 400 at Kansas Speedway on May 9, 2015 in Kansas City, Kansas. (Photo by Jerry Markland/Getty Images)

“Ho distrutto una gomma e ho finito la benzina.” Così Jimmie Johnson ha idealmente concluso, mentre teneva stretta nella mano sinistra la bandiera a scacchi, la lunghissima serata della NASCAR Sprint Cup Series al Kansas Speedway.

Al termine di 267 giri, spezzati da due ore e mezza di bandiera rossa per la pioggia e impreziositi da un salvataggio in sovrasterzo da antologia, il sei volte campione della categoria ha tagliato per primo il traguardo davanti a Kevin Harvick – nell’ennesima incarnazione di un duello che sta monopolizzando le gare su ovali da un miglio e mezzo – per la sua terza vittoria stagionale, che porta i numeri della carriera dell’uomo di El Cajon a quota 73 successi, 200 top-5 e 300 top-10 in 482 partenze.

La Gara

La Spongebob Squarepants 400 sembrava proprio destinata a finire nelle mani di Kevin Harvick – al sesto secondo posto quest’anno – ma a una dozzina di tornate dalla bandiera a scacchi, quando l’unico interrogativo era sostanzialmente costituito dalla quantità di carburante rimasto nel serbatoio, Ricky Stenhouse Jr. è finito a muro, facendo scattare una gialla che ha consentito qualche azzardo.

Johnson, Earnhardt Jr, Kurt Busch e Jeff Gordon hanno deciso di rimanere in pista, mentre il gruppo è rientrato per un rabbocco e due gomme fresche.

Chi ha capito subito di aver fatto una stupidaggine è stato Martin Truex Jr., in forma eccezionale nelle fasi centrali di gara e autore del maggior numero di giri in testa con 95, il quale ha optato per il solo rifornimento, ritrovandosi nell’impossibilità di attaccare i primi quattro e al contempo senza armi per difendersi dai mastini che lo seguivano. Il pilota del Furniture Row Racing ha comunque chiuso nono – dieci top-10 in undici gare per lui – e guida la classifica dei piloti senza vittorie.

“Avremmo dovuto stare fuori o montare gomme nuove,” ha detto Truex. “Probabilmente abbiamo fatto la cosa peggiore che potessimo fare, perché tutti dietro di noi avevano almeno due gomme nuove e ci hanno inghiottiti in restart.”

Al restart, Harvick è scattato dalla sesta posizione e si è subito mangiato Truex e Kurt Busch, autore di una ripartenza al rallentatore, buttandosi immediatamente all’esterno della coppia Johnson-Earnhardt, intenta a darsi battaglia per la leadership.

Avuta la meglio su un ostico Dale Jr., “The Closer” si è buttato alla caccia di Johnson, ma proprio quando sembrava averlo raggiunto a tre giri circa dalla fine, un piccolo lungo in ingresso curva, frutto dell’impegno al limite, ha regalato a Johnson quel paio di decimi che gli sono bastati per chiudere tutte le porte fino al traguardo.

“Avevamo due vittorie e un posto sicuro nella Chase,” ha detto Johnson nell’attribuirsi la scelta strategica in occasione dell’ultima gialla. “Avevamo l’occasione di vincere e abbiamo rischiato. Ci è andata bene. Ancora qualche giro e mi avrebbe passato, andava fortissimo.”

“Non era velocissimo,” ha replicato Harvick. “Cercava solo di stare esattamente davanti a noi per toglierci downforce all’anteriore e rendere nervosa la nostra vettura. E’ la strategia che hanno scelto e ha funzionato per loro.”

Chevy e Penske affollano la top-10

Sette Chevrolet, di cui cinque provenienti da casa Hedrick, hanno affollato la top-10 al Kansas Speedway, di cui quattro ai primi quattro posti, mentre a salvare l’onore di casa Ford ci ha pensato la solita coppia Penske. Il poleman Joey Logano ha sfoggiato un gran passo, recuperando fino al quinto posto dopo ben due penalità rimediate in pit road durante la corsa, l’ultima delle quali al giro 180 dei 267 percorsi.

Nonostante un testacoda a metà gara, Matt Kenseth è stato il migliore dei piloti Toyota con il sesto posto.

Hamlin polemico per una gialla scattata in ritardo

La settimana scorsa era stato il suo compagno di squadra Carl Edwards a commentare perplesso il fatto che non fosse scattata una bandiera gialla in occasione del suo testacoda nelle fasi finali di gara a Talladega. Questa volta invece è stato Denny Hamlin a tirare in ballo la NASCAR per aver aspettato diversi secondi prima di neutralizzare la corsa in occasione di un suo testacoda, dovuto alla foratura della gomma posteriore sinistra.

Serataccia, l’ennesima, anche per Tony Stewart, finito a muro a causa di una tamponata di Brett Moffitt nel rallentamento causato dal testacoda di Kenseth al giro 131.

Il prossimo appuntamento con la NASCAR Sprint Cup Series sarà extra-campionato, perché nella notte tra sabato e domenica, alle 3 italiane, al Charlotte motor Speedway si disputerà la All Star Race.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @Gian_138

CHASE GRID OUTLOOK

1.J. Johnson 389 (3 wins)
2.K. Harvick 437 (2)
3.J. Logano 375 (1)
4.D. Earnhardt Jr. 360 (1)
5.B. Keselowski 343 (1)
6.M. Kenseth 331 (1)
7.D. Hamlin 284 (1)
8.M. Truex Jr. 391 (0)
9.J. Mcmurray 328 (0)
10.J. Gordon 317 (0)
11.K. Kahne 313 (0)
12.A. Almirola 312 (0)
13.P. Menard 306 (0)
14.R. Newman 305 (0)
15.C. Bowyer 272 (0)
16.D. Patrick 270 (0)

Ordine d’arrivo

NASCAR Sprint Cup Series Race – Spongebob Squarepants 400
Kansas Speedway
Kansas City, Kansas
Saturday, May 09, 2015

1. (19) Jimmie Johnson, Chevrolet, 267, $243726.
2. (6) Kevin Harvick, Chevrolet, 267, $239300.
3. (17) Dale Earnhardt Jr., Chevrolet, 267, $157225.
4. (11) Jeff Gordon, Chevrolet, 267, $173786.
5. (1) Joey Logano, Ford, 267, $168933.
6. (18) Matt Kenseth, Toyota, 267, $146251.
7. (3) Brad Keselowski, Ford, 267, $144906.
8. (8) Kurt Busch, Chevrolet, 267, $110215.
9. (4) Martin Truex Jr., Chevrolet, 267, $122060.
10. (15) Ryan Newman, Chevrolet, 267, $126340.
11. (14) Aric Almirola, Ford, 267, $130401.
12. (7) Greg Biffle, Ford, 267, $123348.
13. (9) Jamie McMurray, Chevrolet, 267, $120106.
14. (29) AJ Allmendinger, Chevrolet, 267, $120548.
15. (10) Kyle Larson, Chevrolet, 267, $121398.
16. (26) Sam Hornish Jr., Ford, 267, $113410.
17. (2) Kasey Kahne, Chevrolet, 267, $100865.
18. (22) Paul Menard, Chevrolet, 267, $94465.
19. (24) Casey Mears, Chevrolet, 266, $110323.
20. (5) Carl Edwards, Toyota, 266, $83265.
21. (21) Clint Bowyer, Toyota, 266, $119798.
22. (28) Austin Dillon, Chevrolet, 266, $122226.
23. (43) Michael Annett, Chevrolet, 266, $81590.
24. (20) Ricky Stenhouse Jr., Ford, 266, $92765.
25. (35) Matt DiBenedetto, Toyota, 266, $95398.
26. (32) Ty Dillon(i), Chevrolet, 266, $95873.
27. (27) Danica Patrick, Chevrolet, 265, $91890.
28. (40) Josh Wise, Ford, 265, $83590.
29. (41) Landon Cassill(i), Chevrolet, 265, $83290.
30. (25) Justin Allgaier, Chevrolet, 265, $102087.
31. (30) Trevor Bayne, Ford, 265, $124415.
32. (38) David Gilliland, Ford, 263, $90115.
33. (23) David Ragan, Toyota, 263, $106629.
34. (39) Brett Moffitt #, Ford, 263, $80690.
35. (34) Cole Whitt, Ford, 263, $78970.
36. (31) Michael McDowell, Ford, 262, $78765.
37. (37) JJ Yeley(i), Toyota, 262, $78561.
38. (42) Joey Gase(i), Ford, 262, $73402.
39. (16) Tony Stewart, Chevrolet, 258, $96544.
40. (12) Erik Jones(i), Toyota, 242, $110321.
41. (13) Denny Hamlin, Toyota, Accident, 205, $79330.
42. (33) Jeb Burton #, Toyota, Rear Gear, 153, $57330.
43. (36) Alex Bowman, Chevrolet, Vibration, 125, $53830.